Home AC Monza L'ex biancorosso Bolis lascia la panchina del Caravaggio

L’ex biancorosso Bolis lascia la panchina del Caravaggio

L’ex biancorosso Marco Bolis (1981-90), sul podio nella graduatoria dei monzesi con più presenze in Campionato, ha lasciato da poco la guida del Caravaggio (D) in cui vi allenava dal 2016. Alcune voci lo danno come favorito per la panchina del Villa Valle, compagine brembana sempre di D.

Questa la lettera dell’allenatore di Mozzo, pubblicata anche dai canali ufficiali del sodalizio bergamasco:

“Siamo giunti alla conclusione di questa bellissima esperienza a Caravaggio, quattro anni (cinque per qualcuno) sono ormai passati dall’inizio di questa nuova avventura.
Quattro lunghi anni pieni di tantissime soddisfazioni e pochissime delusioni.
Abbiamo pensato che oggi fosse doveroso ringraziare tutti per l’opportunità che ci è stata concessa, in primis il Presidente e tutti i Dirigenti della società, per la fiducia riposta in noi, per la stima da sempre riconosciutaci e per averci permesso di lavorare sempre con serenità anche nei momenti meno felici.
Ringraziamo tutti i giocatori che abbiamo avuto la fortuna di allenare e ai quali ci auguriamo aver trasmesso quei valori che riteniamo fondamentali in questo sport: lealtà, spirito di sacrificio, voglia di migliorarsi “sempre” e non da ultimo…consapevolezza delle proprie forze tenendo sempre presente che: “quando hai dato tutto puoi andare sotto la doccia e dire di aver vinto”!!!
Ogni inizio stagione, in questi quattro lunghi anni, all’atto della composizione dei gironi, quando si guarda solo a: blasone, bugdet o altre componenti, eravamo sempre accreditati nell’essere una delle 6 squadre papabili che avrebbe sicuramente lottato per non retrocedere e invece, grazie a voi, “uomini” veri e soprattutto professionisti sul campo, ci siamo tolti tante soddisfazioni, raggiungendo sempre e con anticipo, quell’obiettivo che la società ci aveva chiesto ad ogni inizio anno.
Siete stati eccezionali, superando anche quei momenti di difficoltà, che per un gruppo di giocatori, magari anche eccellenti giocatori, possono essere insormontabili, ma per una “Squadra” con la “S” maiuscola, come lo sono state le quattro Squadre che abbiamo avuto la fortuna di allenare a Caravaggio, sono stati solo una sfida da superare.
Grazie ragazzi, soprattutto per averci sopportato in ogni singolo allenamento perché sappiamo quanto siamo esigenti!!!
Ci rendiamo conto di essere dei veri “martelli”, ma la nostra è passione pura per questo “lavoro”, che ci fa perdere il sonno tutta la settimana prima di una nuova partita e ci spinge a miglioraci, a non mollare mai un centimetro, perché riteniamo che allenare non significhi lavorare solo con dei talenti, è indispensabile farli sentire coinvolti in un progetto grazie all’esempio che noi per primi dobbiamo essere in grado di fornire.
Grazie ad ogni singolo componente della società, che con il suo piccolo o grande apporto fornito, ha fatto sì che raggiungessimo ogni anno quell’agognato obiettivo di rimanere in Serie D.
Grazie ad ogni componente dei nostri staff che ha sempre remato dalla stessa parte, senza invidie o gelosie e che in ogni frangente ha lavorato con la massima professionalità.
Grazie a tutte quelle persone “nascoste” che lavorano in silenzio e duramente e che, ci hanno supportato/sopportato in questi fantastici quattro anni.
Oggi è un giorno triste per noi perché lasceremo amici, affetti e ricordi che ci resteranno nel cuore tutta la vita, ma il calcio purtroppo è fatto anche di questi momenti.
Grazie di cuore e sempre forza Caréas!!!”

Fonte: Ufficio stampa Caravaggio

CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Sandro Coppola
Sandro Coppola
Sandro Coppola. Collaboro dal maggio 2014 per la testata Monza-News.it, arrivando a produrre più di 1000 articoli nel complesso. Sono attivo inoltre, a partire da fine 2018, per Football Wikiscout, una pagina calcistica presente su Facebook, Twitter ed Instagram di analisi, statistiche ed approfondimenti sul mondo del calcio. Alcuni dei miei pezzi vengono poi utilizzati dal sito Football Scouting.it. Dal 2012 mi diletto inoltre come dirigente o collaboratore esterno per società calcistiche dilettantistiche del lecchese e monzese. Seguo il Monza da 22 anni ma amo il mondo pallonaro in generale dall'infanzia e sono affascinato dalla cultura calcistica olandese. Appassionato anche di tennis, hockey roller e volley, non disdegnando il basket europeo e Nba.

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI

Monza, da Davide Pieri ad Angelo Scotti fino a Giancarlo Besana: quella tribuna speciale di tifosi biancorossi

C’è una piccola tribuna al Brianteo, in una posizione privilegiata, che nessuno può vedere, da dove molti tifosi “speciali” accompagneranno le partite del Monza...

Calciomercato Monza, torna in auge il nome di Giampaolo Pazzini: le ultime

Nelle ultime ore è tornato in auge il nome di Giampolo Pazzini al Monza. Come riportato da gianlucadimarzio.com, c’è stato realmente un contatto...

Calciomercato Monza, Rauti ai saluti: ‘Adesso guardo avanti’

Nicola Rauti è tornato al Torino. Come detto, il giocatore resterà in granata e non tornerà più in Brianza dov'era in prestito...

Coronavirus Monza, il sindaco Allevi annuncia: ‘Stop con gli aggiornamenti, curva dei contagi stabilizzata’

"Dopo più di 120 giorni consecutivi in cui ho utilizzato questa piazza virtuale per comunicare con voi e aggiornarvi quotidianamente sull'andamento dell'epidemia in...

Serie B 32^ giornata: il Pordenone vince, ma Di Gregorio si fa male e va in ospedale. Il Crotone di Barberis vola al...

Il Crotone di Barberis vince 3-0 contro il Benevento e stacca il Cittadella, sconfitto 2-0 a Pisa. Il Pordenone di Tesser espugna Perugia...