mercoledì, Maggio 12, 2021
Home AC Monza Le pagelle di Monza - Pordenone 2-0: Pirola il migliore in campo,...

Le pagelle di Monza – Pordenone 2-0: Pirola il migliore in campo, Frattesi ancora decisivo. Bene Bellusci, ma ci sono due insufficienze

Di seguito le pagelle integrali a cura di Riccardo Cervi:

Di Gregorio 6: non viene quasi mai chiamato in causa, bene nelle uscite alte.


Donati 5.5: senza infamia e senza lode in fase difensiva mentre, in proiezione offensiva, sbaglia troppo (dal 63′ C. Augusto s.v.).


Bellusci 7: ancora una volta è uno dei migliori in campo, risultando semplicemente insuperabile. E’ sempre attento e non lascia mai nulla al caso, non lasciando mai spazi agli attaccanti ospiti.


Pirola 7.5: la sua prestazione è a dir poco strepitosa e del tutto priva di errori. Non sbaglia mai, e questo non è poco, e dimostra ancora una volta il suo predominio fisico. Tutti i palloni alti sono suoi, e si mette in mostra anche con diverse sortite offensive.


Sampirisi 6.5: nella prima frazione gioca a sinistra e fa il suo. Nella ripresa è abile a guadagnare il calcio di rigore, risultato di un’ottima serpentina in area avversaria.


Frattesi 7: il “principino” si rende protagonista di un’ottima prestazione, condita da una bella rete di testa. Da sottolineare il bel movimento in occasione della rete dell’1 a 0, da vero opportunista. Per il resto la sua è la solita prestazione di corsa e sostanza, senza mai tralasciare la fase di interdizione (dal 73′ Barillà s.v.).


Scozzarella 6.5: è lui il regista titolare di questo Monza, e in ogni partita lo conferma. Anche oggi disputa una buona gara, gestendo il pallone in modo efficace e rapido, senza rinunciare a un pressing forsennato sugli avversari.


Armellino 6.5: viene schierato, un po’ a sorpresa, al posto di Barillà, ma non delude. Durante la partita sembra essere ovunque, risultando decisivo sia in fase di interdizione che di pressione offensiva.


Boateng 6.5: nella prima frazione è certamente uno dei migliori in campo, apparendo del tutto determinante con le sue giocate di prima. Il Pordenone fatica incredibilmente a prevedere e contenere le sue scelte. Nella ripresa cala, anche fisicamente, e questo non gli permette di arrivare a un voto più alto. Nonostante ciò, appare evidente come il Boa sia indispensabile per questo Monza (dall’81’ Paletta s.v.).


Mota 5.5: continua il suo periodo di forma non eccellente. Fatica molto a saltare l’uomo (e questo è molto raro) e non riesce ad incidere. Viene spesso chiuso e non ha lo spazio per poter far male, di fatti mister Brocchi lo sostituisce (dal 63′ D’Alessandro 6.5: l’ex SPAL entra molto bene in gara, lottando su ogni pallone e sfiorando la rete del 3 a 0).


Gytkjaer 6.5: non è una delle sue migliori prestazioni, ma continua a pressare i portatori di palla e lotta come un gladiatore. Non da sottovalutare, però, la sua rete su rigore, che chiude il match (dal 63′ Balotelli 6.5: entra bene in partita, sfiorando la rete con un bel tiro dai 25 metri e servendo un assist al bacio per il possibile 3 a 0 di D’Alessandro).

All. Brocchi 6.5: il Pordenone è una squadra tosta e compatta, e lo dimostra anche in terra brianzola. Giusta la scelta di dare fiducia a Gytkjaer, così come quella di schierare Armellino dal primo minuto.

Arbitro sig. Abbattista 5: manca un rigore al Pordenone per fallo di mano di Bellusci, mentre sembra eccessiva l’espulsione di C. Augusto.

BALOTELLI, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=balotelli
CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Riccardo Cervi
Riccardo Cervi
Riccardo Cervi nasce a Monza l’11 luglio del 1997. Segue il calcio sin da piccolo, si appassiona da subito ai colori biancorossi grazie al nonno, grande tifoso del Monza. Da bambino, questa sua passione si amalgama con quella per la Juventus, ma con il trascorrere del tempo l’amore per la propria città prende il sopravvento. Dopo aver giocato diversi anni a calcio, decide di collaborare attivamente alla causa biancorossa, entrando nella redazione di Monza-News. Questo avviene nei primi giorni del 2015. All’interno della redazione si occupa inizialmente di una rubrica dal titolo “C’eravamo tanto amati”, dedicata agli ex calciatori biancorossi. In seguito, è responsabile della presentazione delle squadre avversarie, per la rubrica “Conosciamo il prossimo avversario”. Infine, con il trascorrere degli anni, gli viene affidato il delicato ruolo di “pagellista” per le partite dei biancorossi. Al di fuori dell’orbita biancorossa, invece, è laureato in Economia Aziendale e Management, e proseguirà i suoi studi nei prossimi anni.

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO