mercoledì, Maggio 12, 2021
Home AC Monza Alessandro Ragazzo (LaNuovadiVenezia): 'La squadra che più ha sorpreso è il Venezia....

Alessandro Ragazzo (LaNuovadiVenezia): ‘La squadra che più ha sorpreso è il Venezia. Il Monza avrà anche come obiettivo la Serie A ma attenzione a…’

Dopo il turno infrasettimanale contro la Reggiana che ha portato il Monza a conquistare 3 dei 30 punti rimasti, il prossimo ostacolo è più ostico e si chiama Venezia. Squadra che, a differenza degli ultimi 2 anni, sta disputando un ottimo campionato e ha tutte le carte in regola per qualificarsi in zona playoff. I biancorossi hanno ancora un’altra battaglia in campo da superare per continuare a sognare e non sarà facile. In vista di questo delicato incontro abbiamo intervistato Alessandro Ragazzo, giornalista professionista da oltre 10 anni che segue il Venezia e le sue partite.

Alessandro mancano 9 partite: cosa ci dobbiamo aspettare da qui fino a fine stagione?

Io credo che la stagione sia abbastanza delineata per chi lotterà per i due posti diretti della serie: Empoli, Monza e Lecce. Io credo che tra queste due squadre verrà fuori chi sarà promosso direttamente e, di conseguenza, chi resterà fuori diventerà poi il favorito per la promozione attraverso i playoff. Mi pare che l’Empoli, il Monza e il Lecce siano le 3 squadre che stiano facendo vedere i loro valori. Sono indubbiamente delle squadre molto forti di categoria superiore e, al momento, meritano di stare nelle posizioni che occupano.

Guardando la classifica, rispetto alle idee di settembre, la trovi in linea o c’è qualche squadra che l’ha stupita o delusa?

Rispetto a settembre per il vertice direi proprio di no, perché le squadre favorite sono in testa, come previsto. Chi secondo me è un po’ mancato e da cui ci si aspettava di più è il Chievo, come anche la Spal o lo stesso Brescia. Una posizione simile occupa anche il Pordenone, che da quando ha venduto Diaw ha avuto problemi che stanno venendo fuori. In linea di massima le squadre di vertice stanno rispettando il pronostico. Una squadra che indubbiamente mi ha stupito al momento è il mio Venezia che comunque negli ultimi due anni ha sempre completato la stagione in modo sofferto. Quest’anno invece sta dando soddisfazione ai propri tifosi ed è una delle sorprese in questo campionato ed è giusto inserirla tra le note liete di questo campionato cadetto.

Un giudizio sul campionato del Venezia fin qui disputato?

Direi, come ho anticipato prima, positivo al netto delle ultime 3 partite contro Brescia, Ascoli e Lecce dove è stato fatto solo un punto ma si meritava qualcosa di più. Un po’ per demeriti, come la partita di Ascoli che il Venezia letteralmente buttato via e anche contro il Brescia in cui non ha giocato male. Poi ci si è messa un po’ anche la sfortuna perché onestamente la partita contro il Lecce poteva benissimo finire in pareggio.

Quali pensi che siano i motivi di queste ultime prestazioni non proprio al top?

Un po’ l’Infortunio di Forte e sicuramente qualche errore di troppo, ma è comunque una squadra che è in lotta per i playoff se non ci dovessero essere grossi scivoloni. Secondo me, alla fine, potrebbe anche arrivarci: all’inizio della stagione, la società aveva chiesto di fare un campionato tranquillo ed evitare i patemi delle ultime due annate. Ovviamente ci sta riuscendo e, il valore aggiunto, è che ci sta riuscendo anche giocando bene, avendo una propria identità di gioco e una propria filosofia a cui Zanetti non ha mai rinunciato: penso ad esempio ai 3 attaccanti e all’organizzazione sempre della fase offensiva, sia col trequartista oppure anche con il 4-2-3-1. E questo lo sta e ci sta decisamente ripagando: in poche volte quest’anno, a livello di prestazione il Venezia non c’è stato e dunque la stagione, ad oggi è più che positiva.

Stadi vuoti causa Covid: quando sta penalizzando il campionato secondo te?

Io credo che adesso ci sia anche abituati a giocare senza pubblico, non è più una novità. Ormai è da un anno che siamo in questa situazione, certo il pubblico sugli spalti manca però io credo che alla fine i valori di questa Serie B stiano emergendo lo stesso. Le squadre che alla vigilia erano pronte per lottare ai vertici ci sono e per chi invece, magari si pensava facesse un po’ più fatica è lì che sta lottando per evitare la retrocessione. Io credo che se anche ci fosse stato il pubblico non ci sarebbe diciamo una rivoluzione, ci sarebbe magari qualche spostamento perché ovviamente giocare davanti al proprio pubblico o giocare in trasferta incide. Ma ormai io credo che chi doveva fare un campionato di vertice lo stia facendo, chi invece era chiamato a lottare per evitare la serie C stia lottando. L’obiettivo è ovviamente tornare presto allo stadio tutti insieme.

Monza-Venezia: che partita ti aspetti di vedere?

Di sicuro una bella partita e nulla sarà scontato. Il Monza è senza dubbio favorito e lotterà con grinta per vincere e portare a casa il risultato, ma il Venezia non scenderà di certo in campo per fare da spettatore. È propositivo e ha voglia di rifarsi dopo le ultime 3 gare. Il Monza avrà anche come obiettivo la Serie A ma occhio al Venezia.

BALOTELLI, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=balotelli
CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Marta Nava
Marta Nava
Marta Nava, da sempre antichista ma dal cuore biancorosso. La passione per il Monza Calcio viene ereditata dal padre e dal fratello che la introducono al Brianteo quando lei era ancora adolescente. Segue assiduamente il Monza dalla stagione 2006/2007 e versa lacrime amare quel famigerato 17 giugno, giorno in cui promette a se stessa di tifare per sempre Monza e di riversare lacrime copiose come quel giorno ma di gioia. Laureata in Lettere Classiche, inizia a collaborare con Monza-News 7 anni fa nella gestione del forum e successivamente le viene affidata una rubrica che si occupa di intervistare i membri delle società avversarie in vista delle partite in campionato. Il suo sogno biancorosso nel cassetto è vedere il Monza in serie A contro Inter, Milan e Juventus.

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO