x

x

Primavera Monza - Batti e ribatti nei minuti di recupero, ma il Monza vince a Venezia!

Scritto da Antonio Sorrentino  | 
Venezia - Monza 2-3 (1-1) Marcatori: 23' Jonsson (V), 30' Ferraris rig. (M), 16' st Vacca rig. (V), 49' st Baudouin (V), 50’ st Marras (M). Venezia: Sperandio, Remy, Camolese (35' st Magnusson), Sandberg (17' st Borecki), Baudouin, Makadji, Da Pozzo, Jonsson, Mikaelsson, Boudri, Okoro (17' st Alves Rodrigues). All. Marino. A disposizione: Slowikowski, Velcea, Karagiannidis, Busato, Kyvik, Ivarsson, Mozzo; Salvador, Camber. Monza: Mazza, Bianay, Pedrazzini, Colombo, Kassama, Abbenante, Dell’Acqua, Lupinetti, Dos Reis Muniz (37' st Marras), Ferraris (30' st Brugarello), Vacca (19' st Canato). All. Lupi. A disposizione: Motta, Fossati, Zocca, Berretta, Agostini, Gittini, Orlando. Arbitro: Sig. Gianquinto (Belsanti - Parisi) Espulso: 50' st Ferraris (M). Ammoniti: Sandberg, Baudouin, Boudri (V); Colombo, Kassama, Dell'Acqua, Lupinetti, Marras (M). Il Monza si presenta a Venezia senza capitan Prinelli, fermato da un attacco di febbre, e contro i favori del pronostico. I locali, forti di una rosa piena di giovani talenti stranieri, passano in vantaggio al 23esimo con un ottimo filtrante per il numero 8 Jonsson, che batte Mazza sul primo palo e fa 1-0. La reazione del Monza arriva prima al 27esimo e poi al 28esimo sempre con Ferraris che, prima viene fermato dal numero 1 dei lagunari Sperandio, poi conquista un calcio di rigore grazie a un tiro in semi - rovesciata che viene bloccato con una mano. Dal dischetto proprio il capitano biancorosso realizza l’1-1 e la prima frazione termina in pareggio. Nel secondo tempo il Venezia parte forte e si rende pericoloso in due situazioni, prima con Mikaelsson e poi con Sandberg: in entrambe le occasioni è reattivo Mazza che alza il muro. Al 14esimo Vacca entra in area, supera un difensore e a tu per tu col portiere viene messo giù: per l’arbitro è nuovamente calcio di rigore, lo stesso Vacca si incarica della battuta e spiazza il portiere. Al 49esimo da una punizione laterale il Venezia raggiunge il pari con Baudouin che da pochi passi sfrutta la leggerezza dei biancorossi per siglare di testa il 2-2. Ma l’ultima parola non è ancora detta: il Monza ci crede ancora e in contropiede Marras calcia prendendo il palo ma, baciato dalla fortuna, si ritrova la sfera sui piedi e porta avanti i biancorossi al 50esimo di carambola. Finisce con l’espulsione del capitan Ferraris una partita al cardiopalma che frutta 3 preziosissimi punti in chiave classifica: i ragazzi tornano a Monza per preparare la sfida di Coppa Italia contro la SPAL e la partita di sabato contro un Brescia in ottima forma. A cura di Davide Polinori