x

x

di nunno

Il Patron del Lecco Paolo Di Nunno aveva promesso che avrebbe iscritto la società al prossimo campionato di Serie C come "ultimo regalo" ai tifosi, nonostante le trattative di compravendita del club. Tuttavia, nelle ultime ore la situazione è diventata molto più complicata, mettendo a rischio la partecipazione dei blucelesti al torneo di Lega Pro.

Situazione finanziaria complessa

di nunno

Fino a ieri, il problema principale sembrava essere il mancato accordo con Aliberti, dovuto alla poco chiara situazione finanziaria del club. Oggi, però, la questione si è ulteriormente ingarbugliata. Parlando con i colleghi di Unica TV, Di Nunno ha spiegato: "Non farò la fideiussione necessaria per l'iscrizione in Serie C, da 350 mila euro. Non ho i soldi e devo pagare altri debiti. Ho chiesto un credito al Comune, ma mi hanno risposto che chiederanno ad altri imprenditori di mettere i soldi al posto mio."

La vendita degli immobili e la trattativa con Aliberti

Di Nunno sta cercando di vendere alcuni immobili per pagare gli stipendi e i contributi degli ultimi due mesi, ma la situazione resta critica: "Sto facendo di tutto per non far fallire il club, non lo lascio al tribunale ma al Comune. La trattativa con Aliberti è arenata? Non deve preoccuparsi, i due milioni e seicento di debiti li pagherò io. Resta in ballo un milione per lo stadio. Se 500 mila sono a carico mio, gli altri deve metterli il Comune, altrimenti porto via pure i lampioni."

La reazione dei tifosi e il futuro del club

La crisi ha inevitabilmente scatenato preoccupazioni tra i tifosi, che ora vedono il futuro del Lecco sempre più incerto. Di Nunno, nonostante le difficoltà, cerca di rassicurare l'ambiente: "I creditori aspetteranno, sto facendo di tutto per non far fallire il club." Tuttavia, il tempo stringe e la necessità di trovare una soluzione rapida è più urgente che mai. La mancata iscrizione in Serie C sarebbe un duro colpo per una piazza storica come quella di Lecco, che spera in una risoluzione positiva della vicenda.

Leggi anche: (www.messa.it/promozioni/renew)

 

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi