x

x

Ex Monza: Frattesi letale, Mazzitelli che magia! Mancuso invece non segna più...

Scritto da Davide Villa  | 

Come ogni settimana ecco una breve analisi su come si sono comportati i nostri ex scesi in campo nell'ultima giornata di campionato. https://www.youtube.com/watch?v=OZcDl5wN7uE&feature=emb_title SERIE A In serie A altra grande prestazione per Davide Frattesi che, nonostante il passo falso del Sassuolo contro l’Inter, ha giocato una partita stellare, confermandosi letale negli inserimenti e trovando così il suo terzo gol stagionale. Sempre nella massima serie importante vittoria per la Salernitana che, tra le mura amiche, ha conquistano 3 punti d'oro in chiave salvezza superando in pieno recupero il Verona. Tra i campani prima partita da titolare per Lorenzo Pirola, schierato all'ultimo per l'infortunio occorso a Lovato pochi minuti prima della partita. Il difensore ha giocato una partita senza fronzoli con però una macchia in occasione del gol degli scaligeri quando, finendo addosso a Daniliuc, ha lasciato spazio Djuric che ha segnato. Al termine della partita il suo tecnico Nicola si è detto contento della sua prova perché si è fatto trovare pronto all'appuntamento sfruttando bene la sua chance. SERIE B Scendiamo ora tra i cadetti segnalando la grande vittoria per il Frosinone che ha centrato il quarto successo interno consecutivo superano per 2-0 la Spal.  La rete che ha chiuso i conti è stata messa segno da Luca  Mazzitelli che, con un preciso calcio piazzato dal limite dell'area che ha aggirato la barriera, ha trovato la sua prima rete con la casacca del club laziale. Al termine della partita queste sono state le dichiarazioni del nostro ex centrocampista:"Un gol importante, il primo gol, realizzato in casa sotto la Curva Nord. Ed è servito a chiudere la partita. Sono contento di aver dato una mano alla squadra per portare a casa questi tre punti" e poi in merito alla sua grande esultanza:"Mi sono sentito di togliermi la maglietta, probabilmente è stata un po’ esagerata quell'esultanza. Era tanto che volevo fare gol, sono contento e lo dedico ai miei genitori, a mia sorella e a tutte quelle persone che mi hanno aiutato questa estate a ritrovare la forma ottimale dopo un periodo delicato". Questa partita ha visto scendere in campo anche altri due ex biancorossi come Mario Sampirisi (Frosinone), positivo in fase difensiva ma meno in quella offensiva,  mentre nella Spal è stato schierato, un po’ a sorpresa, Mattia Finotto che non è mai riuscito ad entrare nel vivo della partita, anche perché poco supportato  dai compagni di squadra. Passiamo ora alla prima vittoria in campionato per il Como che, contro il Perugia, ha conquistato tre punti abbandonando così l’ultimo posto in classifica. Tra le fila dei lariani male Leonardo Mancuso, l’attaccante infatti non ha inciso e, prima di lasciare il campo, ha incredibilmente fallito l'occasione per chiudere i conti lisciando il pallone allungando così a 7 giornate il suo digiuno di reti. Pareggio a reti bianche per il Pisa che, all'Arena Garibaldi, ha conquistato un punto contro il Parma muovendo così la classifica, che comunque resta difficile. Tra i padroni di casa Ettore Gliozzi ha colpito una traversa nella prima frazione di gioco poi però nella ripresa non ha più ricevuto palloni buoni non smettendo però di lottare e sacrificarsi per la squadra. Pareggio anche per il Cittadella che è ritornato dal Rigamonti di Brescia con un punto utile per il morale. In questa partita da segnalare che il nostro ex Alessio Vita è schierato da terzino un po’ alla Cuadrado, rispondendo bene all'esperimento di mister Gorini. Passiamo ora al Granillo dove si è disputato il derby tra Reggina e Cosenza, partita che non ha avuto storia con gli amaranto che si sono imposti con un netto 3-0, centrando così la sesta vittoria stagionale. Tra i padroni di casa Federico Ricci ha ritrovato una maglia da titolare ed ha sfruttando bene la chance concessagli con una precisa sventagliata in occasione del gol di Rivas. Tra i lupi Marco Brescianini è stato l’unico mediano che si è impegnato a rincorrere i portatori di palla avversari, poi nella ripresa si è arreso anche lui quando la sconfitta era ormai certa. Quarta vittoria consecutiva per il Bari che, in trasferta, ha avuto la meglio sul Venezia confermando così il proprio grande periodo di forma. Tra i galletti Andrea D’Errico, mandato in campo a metà ripresa, ha dato consistenza al reparto centrale biancorosso, confermando che su di lui si può fare affidamento in qualunque momento. Concludiamo con la terza sconfitta consecutiva per il Palermo che, contro la Ternana, ha incassato un netto 3-0 sprofondando in classifica. Tra i rosanero partita da dimenticare in fretta per Ivan Marconi, sempre in costante difficoltà sugli avanti rossoverdi.   SERIE C Nel girone A è arrivato un risultato inaspettato dallo "Stadium" di Zanica dove l'AlbinoLeffe ha battuto la capolista Novara per 3-1, conquistando così la prima vittoria stagionale. Grandissima la prestazione dei ragazzi di Biava con l’ex biancorosso Giacomo Tomaselli tra i protagonisti infatti ha trovato la rete che ha spezzato gli equilibri. Passiamo ora al meritato successo per il Pordenone che ha superato l'Arzignano per 2-0 allo stadio Guido Teghil di Lignano Sabbiadoro. Tra i ramarri Salvatore Burrai ha messo il suo zampino sulla prima rete con un corner battuto alla perfezione mentre la rete del raddoppio è stata realizzata dal neo acquisto Matteo Bruscagin. Chiudiamo con il Lecco che, dopo la delusione dell’eliminazione dalla Coppa Italia per mano della Juventus Next Gen, ha ritrovato il sorriso battendo per 2-0 il Sangiuliano City. Tra i padroni di casa Giorgio Galli sta confermando di essersi completamente ritrovato dopo l’infortunio invece il suo compagno Luca Giudici è stato ben contenuto dal club milanese, nella cui fila Pietro Cogliati questa volta non ha inciso. ESTERO Infine diamo uno sguardo oltre confine più precisamente in Svizzera dove, con la maglia del Sion, è arrivata la seconda rete consecutiva per Mario Balotelli che col suo gol ha aiutato i suoi a rimontare da 1-4 fino al 4-4 agguantato nel finale di partita.