x

x

Ex Monza: Favilli fa tremare il Genoa, Balotelli fa poker in Svizzera e Liverani si conferma insuperabile. Male Brescianini e Burrai.

Scritto da Davide Villa  | 

Come ogni settimana ecco la rassegna sulle prestazioni dei principali ex biancorossi scesi in campo nell'ultima giornata di campionato. SERIE A Nella massima Serie Davide Frattesi è sempre più l’uomo copertina del Sassuolo: l’ex centrocampista biancorosso è stato decisivo segnando il gol del definitivo 2-1 contro il Verona, quarto sigillo in campionato per il giocatore neroverde. A fine partita mister Dionisi, tecnico del Sassuolo, lo ha elogiato mentre queste sono state le parole dello stesso Frattesi, intervenuto ai microfoni di Sky Sport: “Mi trovo meglio forse contro squadre così, che ti prendono a uomo e vogliono i duelli: se c’è spazio so inserirmi bene. La squadra ha fatto quello che doveva: siamo entrati male in campo ma può succedere, siamo sempre partiti bene. Io trascinatore? Mi ci trovo. Ho scherzato nel prepartita con Ferrari, che di solito fa il discorso: mi ha delegato per farlo. Fa parte del mio percorso di crescita. Le parole chiave del mio discorso? Continuità e cattiveria. Adesso siamo al nono posto, per restarci servono voglia e ambizione…”. SERIE B Cominciamo dal passo falso casalingo della Ternana che, dopo aver chiuso avanti la prima frazione, si è fatta prima raggiungere e poi superare dal Genoa. Nel primo tempo i padroni di casa avevano attaccato trovando la rete del vantaggio grazie ad Andrea Favilli, ex di giornata, che con un colpo di testa ha trovato la sua quarta rete stagionale. Al gol ha fatto seguito una grandissima esultanza da parte del centravanti che da molti è stata interpretata come una rivincita nei confronti della sua ex squadra, una ricostruzione che però lo stesso Favilli ha smentito in sala stampa: "Nella mia esultanza non c'era alcuna rivalsa contro il Genoa. Ero soltanto felice per aver fatto gol alla squadra più forte del campionato. Inoltre non ero al meglio perché arrivavo da due settimane di stop a causa di un'infiammazione muscolare e trovare la mia quarta rete stagionale è stata una bella gioia che voglio condividere con lo staff medico che mi sta dando una grande mano". Passiamo ora al Pisa che ha conquistato il quinto risultato utile di fila superando in rimonta il Modena per 4-2. Questo successo ha delle forti tinte biancorosse infatti in tutte e quattro le reti c’è lo zampino di un ex biancorosso: la prima rete è stata messa a segno da Ettore Gliozzi, implacabile da dischetto, poi nel secondo tempo è salito in cattedra Ernesto Torregrossa che, nonostante abbia giocato solo mezz’ora, ha realizzato due reti e fornito l’assist per il momentaneo 3-1 di Masucci. Tra le fila dei canarini Marco Armellino ha offerto una prestazione sufficiente, stazionando principalmente nella zona nevralgica del campo, facendosi vedere qualche volta in fase offensiva senza però trovare il guizzo giusto. Il big match di giornata invece ha visto il successo del Frosinone che, con una rete in pieno recupero, ha beffato il Bari guidato dall’ex Monza Michele Mignani e con Andrea D’Errico in campo solo nei minuti finali. Tra i giallazzurri Luca Mazzitelli ha organizzato la manovra, compito facilitato dall'espulsione di Bellomo, poi però a causa di un cartellino giallo mister Fabio Grosso ha preferito lasciarlo negli spogliatoi all'intervallo per non correre rischi. Il risultato più rotondo dell’ultimo turno è senza dubbio il 5-0 rifilato dalla Spal al Cosenza che, invece di trovare il riscatto dopo i brutti passi falsi con Reggina e Genoa, è stato travolto dalla mareggiata biancazzurra. Tra i rossoblù il giovane mediano Marco Brescianini, dopo un inizio promettente con un tiro fuori di pochissimo, si è progressivamente spento così come i suoi compagni. A Palermo è arrivato un altro pareggio senza gol per il Cittadella, il terzo stagionale, che quindi continua ad avanzare a piccoli passi. Tra i rosanero Ivan Marconi ha disputato una partita ordinata mentre tra i veneti Alessio Vita è stato tra i migliori dei suoi con le sue discese sulla fascia destra. SERIE C Nel girone A al Trento servita una vittoria ma al "Briamasco" i gialloblù hanno ottenuto solamente un pareggio contro il Piacenza di Cristiano Scazzola. I padroni di casa, dopo essere passati in vantaggio, hanno subito prima la rimonta e poi il sorpasso dei biancorossi per poi trovare la rete del definitivo 2-2 grazie ad Andrea Brighenti che, dal dischetto, ha insaccato con una conclusione rasoterra angolatissima trovando così la sua seconda rete stagionale. Sconfitta che sa di beffa per la Pro Vercelli che, dopo tre vittorie di fila, ha perso tra le mura amiche contro la Pro Sesto. Tra i padroni di casa Armando Anastasio, partito inizialmente della panchina, ha messo in mostra il suo sinistro risultando tra i migliori in campo mentre, nelle fila della Pro Sesto, solo panchina per il nostro ex portiere Federico Del Frate che, da quattro partite a questa parte, ha perso il posto da titolare. Sconfitta beffarda anche per il Pordenone che contro la Feralpisalò, al termine una gara sostanzialmente dominata, nella ripresa ha subito il gol che ha deciso l’incontro, rete propiziata da un errore di Salvatore Burrai che, perdendo malamente il pallone, ha dato il via all'azione. Prosegue il buon momento di forma dell’Alessandria che ha allungato a tre la striscia di risultati utili consecutivi e per di più senza subire reti nelle ultime tre gare. In questa striscia positiva c’è anche la firma del nostro ex portiere Luca Liverani il cui ritorno in campo, al posto del giovane Marietta, ha blindando la sua porta con ottimi interventi regalando così sicurezza a tutta la retroguardia. Nel Girone B, grazie ad un gol negli ultimi istanti del recupero, la Carrarese ha conquistato un pari insperato contro la Reggiana; una gran parte del merito per questo punto va al difensore centrale Dario D’Ambrosio (9 presenze a Monza nel 2015) che ha risolto una mischia al termine di un’azione insistita trovando la rete decisiva. Incredibile successo per la Virtus Entella contro l’Ancona che, sotto di due reti, è riuscita a ribaltare il risultato grazie anche al neo acquisto Gaston Ramirez che, senza nemmeno il tempo di ambientarsi in C, si è rivelato subito determinante calciando i due angoli che hanno portano alla rimonta. Agevole vittoria per il Catanzaro che, con una rete per tempo, ha piegato la Juve Stabia confermandosi capolista del Girone C. La partita si è sbloccata grazie ad una grande giocata di Alberto Tentardini che, dopo aver conquistato palla nella propria trequarti campo, si è involato verso l’area avversaria e, dopo uno scambio con un compagno, ha mandato il pallone alle spalle del portiere con una gran conclusione dalla distanza. Grande gioia per il nostro ex terzino, che non segnava in campionato dal 2019 quando, proprio con la casacca del Monza, siglò una delle reti nel 3-0 contro la Fermana. In classifica alle spalle del Catanzaro troviamo il Crotone che allo stadio "Amerigo Liguori" di Torre del Greco ha avuto la meglio sulla Turruis al termine di una partita ricca di gol ed emozioni. Nel 4-2 per i calabresi c’è anche la firma di Cosimo Chiricò che, nonostante sia stato costantemente triplicato dagli uomini di Padalino, nel finale è riuscito finalmente a smarcarsi trovando la rete che ha messo al sicuro la vittoria. SERIE D Nel girone A, dopo tre giornate di digiuno, il Chieri è tornato alla vittoria superando 2-0 il Gozzano grazie alle invenzioni di un Giuseppe Ponsat; il nostro ex è apparso subito in grande spolvero ed ha trovato poi la rete del raddoppio grazie ad un geniale colpo di tacco.  Successo in trasferta per la Sanremese che, a Vinovo, ha regolato il Chisola 2-0. La rete del raddoppio è stata realizzata dal nostro ex centrocampista Paolo Valagussa che, dopo aver controllato la palla, con un gran destro ha trafitto il portiere avversario. Nel girone B la Varesina contro il Ponte San Pietro ha raccolto tre punti fondamentali al termine di un match nervoso. La rete che ha deciso il match è stata siglata dall’ex biancorosso Marco Gasparri che con la sua rete gol ha consolidato la terza posizione in classifica della squadra. ESTERO Pareggio per 1-1 per il Sion di Paolo Tramezzani che, nella tredicesima giornata del massimo campionato svizzero, ha costretto al pari lo Young Boys. La formazione del tecnico italiano era passata avanti al 52′ con un rigore trasformato da Mario Balotelli, quarta rete nelle ultime quattro partite per SuperMario sempre più protagonista in terra elvetica. Il Sion è attualmente terzo in classifica con 19 punti, a -9 proprio dalla capolista Young Boys.