x

x

Le pagelle di Monza - Salernitana 3-0: Carlos Augusto fenomenale, Dany Mota fa impazzire la difesa campana. Mister, è merito tuo!

Scritto da Riccardo Cervi  | 
Di seguito le pagelle integrali a cura di Riccardo Cervi: Di Gregorio 6: partita da spettatore non pagante per il portierone biancorosso. Marlon 6.5: il brasiliano è protagonista di un gara attenta ed ordinata, senza mai andare in difficoltà nei momenti di pressione degli ospiti. Caldirola 7.5: ogni palla che passa per l'area biancorossa è sua, non fa sconti a nessuno. Benissimo nella fase di impostazione e attento nelle marcature degli attaccanti campani. Letteramente rinato. Izzo 7: ennesima gara da protagonista per l'ex Torino, che si conferma nuovamente una pedina essenziale nello scacchiere di mister Palladino. Insuperabile nell'uno contro uno, tenta anche di spingersi in avanti con qualche buon dialogo con Carlos e Rovella. Ciurria 6.5: sfiora un eurogol in rovesciata, tirando addosso a Sepe, ma la sua partita è comunque più che sufficiente. Punta l'uomo in diverse occasioni ed è sempre attento anche in ripiegamento difensivo (dal 77' Birindelli s.v.). Colpani 7: il "Flaco" si sta prendendo le chiavi del centrocampo biancorosso, grazie a una serie di prestazioni sontuose. Anche oggi con la sua classe ha deliziato il pubblico presente allo stadio, sfiorando un gol meraviglioso con il piede debole, ma la palla si è stampata sul palo alla destra di Sepe (dal 65' Ranocchia 6: tocca molti palloni e sbaglia pochissimo). Rovella 7: il giovane biancorosso torna titolare dal primo minuto e torna a far impazzire i tifosi del Monza con le sue giocate. Imposta con una naturalezza incredibile e recupera una quantità di palloni innumerevole. La Juventus dovrebbe mangiarsi le mani per averlo lasciato andare così facilmente... C. Augusto 8: per chi non lo seguiva in Serie B è la rivelazione di questo campionato, ma per chi lo conosceva non è affatto una sorpresa. Altra prestazione clamorosamente perfetta dell'esterno brasiliano che, tra le altre cose, sigla la rete dell'uno a zero e serve il pallone per la rete di Dany Mota. Si è tanto elogiato (giustamente) Mazzocchi, suo rivale sulla corsia, ma oggi non c'è stata partita (dall'84' D'Alessandro s.v.). Pessina 6.5: il capitano è una costante, non sbaglia una partita da mesi e ha finalmente trovato la continuità che cercava. Anche se gioca più basso del solito riesce a impostare in modo fluente e detta i tempi di gioco in maniera perfetta. Impeccabile dagli undici metri, dove sigla la rete del 3-0. Caprari 6: sicuramente non il miglior Caprari che abbiamo visto, sbaglia qualcosa di troppo ma recupera un pallone essenziale, quello che dà il via all'azione della rete di Carlos. Prezioso (dal 77' Petagna s.v.). Mota 7.5: torna dal primo minuto dopo l'assenza di Roma contro la Lazio, e il suo impatto è semplicemente devastante. Non dà alcun punto di riferimento alla difesa campana e spazia su tutto il fronte offensivo, servendo un assist di tacco per la rete di Carlos Augusto. La sua rete è un vero e proprio gioiello, esempio di classe pura e tecnica. Come se non bastasse conquista il rigore poi realizzato da Pessina (dall'84' Vignato s.v.).   All. Palladino 8: si chiude la prima parte di campionato, e se pensassimo a un paio di mesi fa nessuno si sarebbe aspettato di vedere un Monza così. Il merito è, senza dubbio, il suo. Questo è un Monza che regala emozioni, che appassiona e che piace in tutta Italia, che sconfigge una squadra solida come la Salernitana mostrando un calcio incredibilmente spettacolare. Probabilmente molti tifosi vorrebbero farlo, ma non ne hanno occasione, quindi ringraziamo noi il mister per le emozioni che questa squadra sta regalando a tutti loro. Sorprendente.   Arbitro sig. Giua 6.5: partita molto corretta senza particolari episodi da segnalare, giusto il rosso a Candreva per fallo da rigore su Mota.