x

x

Il controllo di Marras durante Monza-Fiorentina
Il controllo di Marras durante Monza-Fiorentina

Il Monza, sotto l’occhio vigile di mister Raffaele Palladino, pronto a prelevare giocatori per il salto di qualità, ritorna a calcare il campo di Monzello dopo quasi un mese. In quel caso il centro sportivo Luigi Berlusconi fu teatro di una sconfitta piuttosto demoralizzante  contro il Sassuolo sul risultato di 1-2. I brianzoli lo scorso lunedì non sono riusciti a scamparla, cadendo nella trappola del Genoa; in Liguria, finita 1-0 con gol del greco Papadopoulos, il Monza ha dato grandi segnali di rinascita che però sfortunatamente non sono stati sufficienti per fare risultato, andando a perdere per la quarta volta di fila. Oggi, sotto il primo sole cocente della stagione, la formazione di Oscar Brevi è riuscita ad imporsi contro la Fiorentina di mister Galloppa (ex centrocampista di Siena e Roma), incontrando non poche difficoltà nel corso del match. Tra le file del Monza ha spiccato il nome di Samuele Vignato, che, dopo un pesante infortunio che lo ha tenuto lontano dal terreno di gioco per parecchi mesi, non è riuscito quest’oggi a mettere in pratica tutto il suo talento cristallino. Il numero 80, pur avendo compiuto l'assist del gol, ha sprecato numerose occasioni tra cui il clamoroso errore dal dischetto al 28’. Non è l’unica macchia in una giornata più che positiva per i brianzoli; infatti allo scadere, nuovamente dagli undici metri, il centravanti francese Nathan Fernandes si presenta convinto davanti al portiere, ma si fa ipnotizzare. Rimane comunque una prestazione ammirevole da parte dei ragazzi di Brevi, i quali hanno saputo tenere i nervi saldi e i piedi per terra, giocando un calcio molto propositivo con grande iniziativa, grinta e senza particolari difficoltà in fase difensiva. I biancorossi non mantenevano la porta inviolata dal pareggio a reti bianche in casa della Sampdoria. Termina dunque sul risultato di 1-0 la super sfida, valevole per la ventottesima giornata del Campionato di Primavera 1, tra Monza e Fiorentina.

Samuele Vignato si appresta a calciare il penalty, successivamente sbagliato
Samuele Vignato si appresta a calciare il penalty, successivamente sbagliato 

https://www.monza-news.it/news/195449753094/monza-vignato-in-campo-con-la-primavera-ed-e-subito-protagonista

CRONACA E TABELLINO

Il gioco del Monza sin dai primi tocchi si può definire eclatante, con grande organizzazione e fame di vittoria. Infatti non passa nemmeno un minuto che i brianzoli sono subito alla ricerca del vantaggio con Ferraris; il capitano dalla sinistra calcia a giro, ma il pallone termina la sua corsa di poco al lato. Al 6’ un’azione perfettamente organizzata dai brianzoli porta Capolupo a ricevere in posizione defilata: il cross del numero 32 è per Vignato che di testa, pur non colpendola al meglio, non trova la porta di un soffio. Al 9’ arriva il primo squillo viola con Braschi che dopo aver ricevuto il pallone da Harder si mette in proprio, ne mette a sedere due, calcia non in maniera pulita e il pallone si spegne in corner. Dopo sei minuti il Monza torna alla carica con Ferraris che vede in mezzo Marras, ma di testa il numero 10 manda alto sopra la traversa. Nemmeno un giro di orologio e la Fiorentina ci riprova, questa volta con Harder: si libera di tre avversari, calcia ma il pallone termina alto. Al 26’ il Monza va ad un soffio dal vantaggio con Lupinetti che viene messo a terra dal portiere procurandosi un calcio di rigore. Vignato posiziona il pallone sul dischetto ma il tiro viene parato da Leonardelli, mantenendo il risultato in equilibrio. Al 32’ i toscani riacquisiscono fiducia e ci provano con Vigiani, ma trova Mazza preparatissimo che sventa l’occasione da gol degli avversari, con una parata sorprendente. Negli ultimi dieci minuti, un’occasione a testa: prima la Fiorentina con Caprini che riceve sempre da Harder senza però incutere timore a Mazza, poi per il Monza, Colombo, da fuori area, non trova la porta di poco. 

Il ritmo travolgente del Monza del primo tempo rimane invariato anche nella seconda parte del match. Subito al 49’ arriva il vantaggio biancorosso firmato Kassama; Ferraris da calcio piazzato mette in mezzo dove il pallone arriva sui piedi di Vignato. Il numero 80 a sua volta ripropone il pallone in area e il difensore numero 15 sfrutta i suoi 186 cm per portare avanti i suoi, spedendo il pallone in rete. Il morale alle stelle dei brianzoli porta Lupinetti al 53’ a calciare dalla distanza senza però cogliere impreparato Leonardelli. La Fiorentina accenna ad una reazione al 60’ con Harder che riceve dalla destra da parte di Vigiani ma non riesce a colpire la sfera in maniera perfetta e mette fuori. Al 68’ di nuovo la viola va a centimetri dal pareggio: Vigiani trova Caprini smarcato, ma il numero 36 di testa non trova la rete di un nulla. Dopo due minuti sempre gli avversari attaccano sulla fascia sinistra con Ievoli che mette dentro per Senè ma anche questa volta nulla da fare per i giocatori di Galloppa. Il Monza cerca di andare in “risparmio energetico”, concedendo qualche spazio in più alla Fiorentina e cercando di ripartire in contropiede. Negli ultimi minuti succede di tutto: Giubrone sostituisce Ferraris e prova a lasciare il segno al 85’ che servito da Fernandes calcia ma il pallone viene sporcato quel tanto che basta da Leonardelli. Il recupero si infuoca al 93’ con il calcio di rigore procurato da Fernandes, dopo esser stato atterrato da Vigiani. Il francese ci prova dal dischetto ma Leonardelli lo ipnotizza. 

Il riassunto è quello di un primo tempo dal ritmo intenso da parte del Monza che spinge sia sulle fasce che per vie centrali alla ricerca del vantaggio, ma sbagliando un rigore con Vignato. Nel secondo tempo la storia è la stessa: il Monza parte aggressivo, si porta avanti e gestisce la partita lasciando più libera la Fiorentina, e provando a raddoppiare in contropiede. Il secondo rigore sbagliato da Fernandes macchia una partita straordinaria dei biancorossi con un finale al cardiopalma. Monza-Fiorentina termina sul risultato di 1-0.

Nel prossimo turno, sabato 13 aprile alle ore 15:00, il Monza affronterà in trasferta l’Hellas Verona.

MARCATORI: 4’ st Kassama (MON) 

AC MONZA (3-5-2): Mazza, Colombo (Diene 28’ st), Lupinetti, Marras (Bagnaschi 19’ st), Ravelli, Berretta, Kassama, Ferraris (Giubrone 38’ st), Capolupo (Zoppi 19’ st), Postiglione, Vignato (Fernandes 28’ st). A diposizione: Ciardi, Martins, Nene, Brugarello, Domanico, Popovic. Allenatore: Oscar Brevi

ACF FIORENTINA (3-5-2): Leonardelli, Vigiani, Scuderi (Fortini 1’ st), Biagetti, Vitolo (Mignani 1’ st), Sadotti (Presta 14’ st), Romani, Braschi (Sene 14‘ st), Ievoli, Caprini, Harder. A disposizione: Tognetti, Denes, Spaggiari, Gudelevicius, Maggini, Kouadio, Ofoma. Allenatore: Daniele Galloppa

Ammoniti: Mazza (MON), Postiglione (MON), Vigiani (FIO)

Arbitro: Sig. Giorgio Di Ciccio (Sig. Matteo Nigri - Sig. Simone Della Mea)

Stadio: Monza Via Ragazzi Del '99, 14; Centro Sportivo Monzello

SITUAZIONE IN CLASSIFICA DELLE DUE SQUADRE

La Fiorentina subisce la seconda sconfitta pesante di fila in campionato dopo aver perso il 30 marzo contro l’Atalanta  per 1-4. La formazione di Galloppa si aspettava forse una partita diversa, visto che la squadra è arrivata a Monzello col morale alle stelle grazie alla sontuosa vittoria ai rigori in settimana dell’ottava coppa Italia primavera contro il Torino.

Questo k.o. porta la viola ad occupare la dodicesima posizione con 33 punti, appena uno in più della Juventus. Dall’altra parte il Monza, mantiene le promesse e si riprende, dopo parecchio tempo, la quindicesima posizione, davanti alla Sampdoria, con 26 punti.  Arriva dunque a distaccare il Frosinone di ben 5 punti. I brianzoli però dovranno aspettare l’esito della partita delle 18:30 della Doria contro il Milan che potrebbe variare la propria posizione nel tabellone. Questa vittoria contro un avversario tutt’altro che semplice era ciò che serviva ai biancorossi per poter cercare nelle prossime ed ultime sei giornate la continuità di risultati mai trovata finora. Sarà questo il fattore determinante per non dover soffrire fino all’ultimo e per poter agguantare già nelle prossime giornate la tanto sperata salvezza.   

Alessandro Sangalli

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi