x

x

Foto YouTube
Foto YouTube

In questo articolo facciamo un punto sui possibili posti delle squadre italiane in ottica Europa. La Serie A potrebbe ancora portare 10 squadre nelle competizioni europee del 2024/25. Ipotesi sicuramente di difficile concretizzazione. E vediamo il perché..

Al momento la A ha diritto a cinque formazioni nella nuova Champions League allargata, due in Europa League e una in Conference League. La UEFA infatti premia le prime due nazioni con il ranking UEFA maggiore nell'annata 2023/2024. Parliamo, nello specifico, della classifica concernente il maggior numero di vittorie e pareggi durante la stagione, al cui punteggio contribuisce anche il numero di squadre presenti. L'Italia, entrando nello dettaglio, comanda davanti alla Germania.

Ecco il podio allo stato attuale:

ITALIA, 19.428 con tre squadre rimaste (è già ufficiale un posto in più nella Champions 2024/2025); Germania, 17.785 (con tre squadre in corsa); Inghilterra, 17.375 (con una squadra).

SEI SQUADRE IN CHAMPIONS LEAGUE E NOVE QUALIFICATE IN EUROPA SE..

Se  una tra Atalanta e Roma vince l'Europa League, e allo stesso tempo, mediante campionato o la Coppa Italia (la Dea è ancora in corsa) non si qualificheranno per le coppe europee della prossima annata. Quindi devono classificarsi sotto l'ottavo posto. Nel caso in cui Roma e Atalanta dovessero completare la missione, il nostro campionato conserverebbe un pass per la Conference League (ottava), due per l'Europa League (sesta e settima) e si avrebbero 6 partecipanti alla prossima Champions League, le prime 5 della Serie A 23/24, più Roma o Atalanta.

DIECI SQUADRE QUALIFICATE IN EUROPA SE...

Se Atalanta o Roma consegneranno il nono posto, dovrebbe entrare in gioco la Fiorentina. I viola dovranno vincere la Conference League e nello stesso rimanere fuori dalle prime 8 del campionato in corso, ovviamente anche senza trionfare in Coppa Italia. Così i toscani andrebbero in Europa League in compagnia della sesta e della settima della Serie A. E in totale diventerebbero: 6 club in Champions, 3 in Europa League e 1 in Conference League (ottava).

Abbraccio dopo Bologna

Con questi parametri, com'è la situazione per il Monza, che ha ottenuto ieri la seconda salvezza matematica consecutiva nell'ottica sogno europeo?

Se si concretizzassero tutti questi incastri, il Monza potrebbe dunque ottenere uno storico pass ottenendo un'ancora possibile ottava piazza finale. Gli uomini di Palladino sono attualmente undicesimi, a tre punti dal Torino decimo, a quattro dalla Fiorentina nona (che però ha una partita in meno, quella con l'Atalanta) e sei dal Napoli (ottavo in graduatoria). Ci sono 15 punti a disposizione, con un calendario per i brianzoli, ad onor del vero, non semplice. Ipotesi di qualificazione tutt'altro che agevole, ma sognare non costa nulla.. a maggior ragione fin quando la matematica ti offre delle chance..

Daniel Maldini, la media spaventosa nel Monza del-talento del Milan

Un Daniel Maldini sugli scudi dal suo approdo, a fine gennaio, in Brianza. Nel Monza il figlio d'arte 2001 ha infatti realizzato 4 gol in 10 gare (un centro ogni 2 partite e mezzo), con un assist. In un totale di 304 minuti disputati in biancorosso, ha una media di un centro ogni 76 minuti.

Come raccolto da Opta Paolo, Daniel è il più giovane tra coloro che hanno segnato almeno 4 reti in Serie A.

Monza-Atalanta, Maldini: 'Grande partita, peccato..'

Daniel Maldini ha parlato ai microfoni di Dazn dopo la sconfitta interna contro l'Atalanta di misura. Ecco le parole del figlio d'arte, autore di un gol e di un palo interno clamoroso in pieno recupero..

Palo? Un po' di sfortuna, un po' di rammarico però sono contento, tutta la squadra ha fatto una grande prestazione. Peccato, peccato per come è andata a finire. Quando ho la fiducia tutto è più facile. Anche se non gioco dall'inizio sono sereno perché sento la fiducia del gruppo, questo mi fa stare bene.

La cosa più importante per un giocatore è avere la fiducia, avere continuità. Questo è fondamentale per me. Un gol ogni 75 minuti a Monza? Non ci ho mai fatto caso ma sono contento. Già ad inizio anno mi sentivo bene anche ad Empoli però non riuscivo a sfruttare il tempo e le occasioni che mi hanno dato. Adesso riesco a farlo e son contento di aiutare la squadra.

Il tabellino di Monza-Atalanta

Il tabellino di Monza - Atalanta

Monza una città da serie A torna martedì 23 aprile alle 21 con gli approfondimenti sulla gara tra Monza e Atalanta e le ultime sugli sviluppi societari. 

Monza-Atalanta 1-2 (0-1)

Marcatori: 44' De Ketelaere (A), 27' st Bilal Tourè (A), 44' st Maldini (M).

Monza (4-2-3-1): Di Gregorio; Birindelli, Izzo (33' st Caldirola), Pablo Marì, Kyriakopoulos (20' st Maldini); Bondo, Gagliardini (33' st D'Ambrosio); Colpani (10' st Valentin Carboni), Pessina, Zerbin; Djuric (33' st Colombo). Allenatore: Palladino. A disposizione: Sorrentino, Gori, Donati, Pedro Pereira, Andrea Carboni, Ferraris, Vignato.

Atalanta (3-4-3): Carnesecchi; Toloi (22' st Djimsiti), Hien, Kolasinac; Holm (27' Hateboer), Pasalic, Ederson (22' st De Roon), Bakker (1' st Ruggeri); De Ketelaere (20' st Koopmeiners), Touré, Lookman. Allenatore: Gasperini. A disposizione: Musso, Rossi, Adopo, Bonfanti, Miranchuk, Zappacosta, Scamacca.

Arbitro: Sig. Giuia di Olbia (Dei Giudici-Bercigli) 

Ammoniti: Birindelli (M), Izzo (M), Djimsiti (A), Hien (A), Bondo (M).

Note: 13.983 spettatori (2.587 ospiti) per un incasso di 286.228,94 euro; recupero 4' + 5'.

 

 

 

 

 

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi