x

x

In questi giorni sono stati citati diversi motivi per la scelta di Nesta come prossimo allenatore del Monza: il suo ingaggio contenuto e la continuità progettuale dal punto di vista tattico. Ma ci siamo forse dimenticati del motivo più importante?

Alessandro Nesta: più di un semplice allenatore?

La scelta di Alessandro Nesta come allenatore del Monza potrebbe essere vista sotto una luce diversa: non solo come una decisione tecnica e progettuale, ma anche come una mossa strategica per rafforzare i legami emotivi e simbolici con la famiglia Berlusconi. Nesta, con il suo passato glorioso al Milan, potrebbe rappresentare un ponte per riavvicinare l'attuale proprietà e gli altri membri della famiglia al Monza, riaccendendo quell'entusiasmo che Silvio Berlusconi aveva saputo dimostrare.

Nesta non è solo un ex calciatore di fama internazionale, ma anche una figura molto amata dai tifosi milanisti, tra cui Paolo Berlusconi.

foto AC Monza / Buzzi

Il ruolo di Paolo Berlusconi

Dopo la scomparsa del presidente Silvio Berlusconi, il fratello Paolo non è stato praticamente più visto allo stadio e, quando intervistato, ha sempre parlato quasi esclusivamente del Milan. E' scontato dire che il distacco di Paolo Berlusconi dal Monza è un segnale preoccupante per chi spera in una continuità dell'impegno della famiglia nel club brianzolo. Riportare Paolo allo stadio e coinvolgerlo nuovamente nel progetto Monza potrebbe rappresentare un piccolo grande passo per il futuro del Monza.

Nesta a Monza per riconquistare i Berlusconi

Tutto questo per dire che cosa? L'arrivo di Nesta a Monza potrebbe dunque essere interpretato come un tentativo di evocare quei sentimenti positivi e quell'attaccamento che la famiglia Berlusconi ha sempre avuto per il calcio.

Questa scelta potrebbe essere quindi vista come una mossa strategica di Adriano Galliani per rinsaldare i legami con la famiglia Berlusconi.

Federico Ferrario

Galliani annuncia Nesta (senza nominarlo): 'Certi amori non finiscono..'

Il Vice Presidente Vicario ed Amministratore Delegato del Monza Adriano Galliani, a margine della presentazione del libro "C'è solo un presidente" di Carlo Pellegatti e Peppe Di Stefano, si è soffermato del futuro della panchina brianzola. Di fatto il plenipotenziario monzese ha confermato, tra le righe, l'approdo del tecnico di Collevecchio in Brianza..

Il dirigente brianzolo su Nesta ha parlato così..

Alessandro Nesta è un tesserato della Reggiana, che è una società amica. Lasciamolo tranquillo e poi vediamo. Certo, c'è questa cosa che certi amori non finiscono. Il prossimo allenatore per la prima volta non andrà ad Arcore? Sì, ma probabilmente ci era andato in precedenza. Sarà un qualcuno che ho portato anche sulla terrazza dell'hotel Gallia alcuni anni fa. Pirlo? Sì, abbiamo pensato anche a lui. Poi sono stati fatti una serie di ragionamenti.

Queste le battuta del manager sull'ex centrale difensivo di Lazio e Milan, Campione del Mondo 2006 con l'Italia.

Sul compianto presidente Silvio Berlusconi Adriano Galliani ha riferito commosso:

Manca assolutamente al calcio, è stato il più grande presidente italiano, ma anche un visionario e una persona meravigliosa. Tutti coloro che hanno avuto la possibilità di conoscerlo e di lavorare con lui lo amano. È stato un uomo straordinario, io ho avuto la fortuna di incrociare la mia vita con la sua per 45 anni e, ogni mattina, quando devo decidere se andare a nord o a sud, se andare da una parte o dall'altra, mi chiedo cosa avrebbe fatto lui e cerco di fare quello che avrebbe fatto lui. Ce l'ho in mente giorno e notte, sempre. Sue idee sempre vive? Le ho dette oggi, ma ha spaziato, ha avuto una vita di successo: dall'edilizia, alla televisione, fino al calcio e alla politica. È una delle persone che nasce una volta ogni 100 anni.

Per vedere la video intervista, firmata EsteNews: (CLICCA QUI)

Nesta

Paolo Berlusconi sul futuro del Monza

Il Presidente Onorario del Monza, e fratello del compianto Silvio Berlusconi, Paolo Berlusconi, ha parlato alla stampa, a margine dell'evento di presentazione del libro "C'è solo un Presidente. Silvio Berlusconi, ritratto di un sognatore" di Carlo Pellegatti e Peppe Di Stefano, a Milano. Ha risposto anche alle, inevitabili, domanda sul futuro societario biancorosso. Ecco il frame sul team brianzolo, ripreso dal video di EsteNews..

Monza è stata un'avventura che abbiamo voluto percorrere insieme a mio fratello, perché sentivamo la mancanza del Milan. Il Monza è il presente, Silvio l'ha preso in Serie C e l'ha portato per la prima volta in A dopo 110 anni. Il presente è questo, il futuro chi lo sa..

Silvio Galliani Paolo
foto Buzzi / AC Monza

Qui per vedere tutta l'intervista nel video di EsteNews: (clicca qui)

Perchè il Monza ha preferito Nesta a BLeggi anche

Una carriera leggendaria

nesta milan

La carriera di Alessandro Nesta come calciatore è stata leggendaria. Cresciuto nelle giovanili della Lazio, è diventato uno dei difensori più forti della sua generazione, vincendo con i biancocelesti uno Scudetto, due Coppe Italia, due Supercoppe Italiane, una Coppa delle Coppe e una Supercoppa UEFA. Il trasferimento al Milan nel 2002 ha visto Nesta continuare il suo percorso di successi con due Champions League, due Supercoppe UEFA, un Mondiale per Club, due Scudetti, una Coppa Italia e due Supercoppe Italiane. Con la Nazionale Italiana, ha raggiunto l’apice vincendo il Mondiale nel 2006, cementando il suo status di leggenda.

La carriera da allenatore di Nesta è iniziata negli Stati Uniti con il Miami FC, ma è in Italia che ha trovato terreno fertile per sviluppare le sue idee tattiche. Le esperienze in Serie B con Perugia e Frosinone sono state fondamentali per la sua crescita professionale. A Perugia, sotto la guida del direttore sportivo Goretti, ha mostrato un calcio propositivo, mentre con il Frosinone ha raggiunto la finale playoff per la Serie A, dimostrando grande abilità nel gestire squadre con obiettivi ambiziosi. Recentemente, alla Reggiana, Nesta ha firmato un contratto con rinnovo automatico in caso di salvezza, continuando a dimostrare il suo valore e la sua resilienza nelle sfide della Serie B.

La nuova avventura in Brianza

L’arrivo di Alessandro Nesta al Monza è carico di aspettative e speranze. I tifosi biancorossi possono guardare al futuro con ottimismo, sapendo di avere alla guida un campione del mondo che ha trionfato sui campi di tutto il mondo e che ora è pronto a mettere la sua esperienza al servizio del Monza. La Serie A si prepara ad accogliere un tecnico determinato e ambizioso, capace di scrivere nuove pagine di storia con la maglia biancorossa. Con una proprietà solida e un progetto sportivo ambizioso, Nesta ha tutte le carte in regola per portare il Monza ai vertici del calcio italiano e internazionale

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi