x

x

Ferrari (CuoreGrigiorosso.com): 'Non pensavamo a un campionato così sofferente per la Cremonese, il Monza si salverà'

Scritto da Marta Nava  | 

Dopo due importanti pareggi contro Fiorentina e Inter, Il Monza deve affrontare la Cremonese, squadra neopromossa che attualmente non è ancora riuscita a ottenere una sola vittoria in campionato. La partita sembra alla portata dei ragazzi di Palladino ma si sa che non bisogna mai dare nulla per scontato, soprattutto in Serie A. In vista di questo incontro abbiamo intervistato Andrea Ferrari, 28enne caporedattore e fondatore di CuoreGrigiorosso.com, che dal 2016 si occupa dell’informazione grigiorossa a 360 gradi. In pochi anni è diventato il punto di riferimento nel territorio di Cremona per la Cremonese, ma anche fonte di notizie per tutte le altre piazze del campionato, dalla Lega Pro fino alla Serie A. Si occupa di Cremonese dal punto di vista giornalistico sin dal campionato 2010-2011.

Andrea, al momento, la Cremonese si ritrova ultima in classifica e tra le neopromosse è quella che ha conquistato meno punti. Ve lo aspettavate? Come mai secondo te?

Sapevamo sarebbe stato un campionato di sofferenza, ma non credevamo così tanto. I punti sono pochissimi dopo 17 partite e nemmeno è arrivata una vittoria. Curiosamente, nonostante queste difficoltà lampanti, il mister è sempre lo stesso. Probabilmente in società sono consapevoli che l’allenatore ha certamente delle colpe, ma in minor numero rispetto al modo in cui è stata costruita la squadra in estate: sono arrivati circa 23-24 giocatori, tutti o quasi dalla Serie B o da campionati esteri. La Cremonese sta pagando l’inesperienza del tecnico scelto e della maggior parte degli elementi della rosa. Solo Radu, già scartato, Chiriches, praticamente mai visto, Meité, Escalante, anche lui scartato e Okereke vantavano qualche presenza in A. Gli altri hanno fatto fatica a ingranare. Oltretutto, come qualità, è certamente una squadra da ultimi posti per quello che abbiamo visto fin qui.

Quest'anno la Serie A ti sembra sempre la stessa con le medesime squadre a lottare oppure qualcosa è cambiato? Qualche delusione e novità?

Mi sembra di vedere gli stessi valori di sempre. Le solite 7-8 squadre che lottano per le prime posizioni e le altre che navigano tra la metà della classifica e la zona salvezza. Di certo non mi aspettavo già così tanto divario tra la quartultima e la terzultima, così come non mi aspettavo Lecce ed Empoli così lontane dalla zona calda. Il Sassuolo sono certo che si riprenderà, ma già lo Spezia mi sembra abbia qualcosa in più rispetto a Cremonese, Sampdoria e Verona. Non dico che non possiamo assistere a un altro miracolo Salernitana, ma quest’anno penso sia molto, molto difficile.

Cosa ti aspetti dalla Cremonese da qui fino a fine stagione?

Per come sono messe le cose ora, non mi aspetto molto di più. Vero che manca oltre un girone da giocare, ma la situazione della Cremonese pare piuttosto compromessa. A mio giudizio andava cambiato allenatore già prima del match contro il Monza: penso che Alvini sia un buon tecnico, ma le cose non sono andate per il verso giusto, in 17 gare non è stata vinta nemmeno mezza partita, anche quando chiunque ha elogiato gioco e atteggiamento della Cremonese, quindi tanto vale provare qualcosa di nuovo e sperare quantomeno di terminare la stagione dignitosamente. Oltretutto, servirebbe una grossa mano dal mercato, ma di voci ne escono pochissime, sembra tutto fermo e l’ultimo posto di certo non aiuta. In poche parole, mi auguro che tutti in casa Cremonese facciano un esame di coscienza, abbiano un vuoto d’orgoglio e si rendano conto che la città merita ben altro. Tifosi compresi, che stanno vivendo questa Serie A con enorme ed encomiabile partecipazione.

Cosa ne pensi invece del campionato del Monza e della partita che sta per arrivare tra le due squadre? Credi che i biancorossi abbiano le carte in regola per salvarsi?

Guardando la classifica, il Monza è esattamente dove mi aspettavo che fosse. Ma non mi aspettavo un avvio così tosto, come lo è stato per la Cremonese, così come non avrei mai pensato che Palladino potesse sistemare le cose in così poco tempo. Sono arrivate vittorie importanti che hanno immediatamente allontanato il Monza dalla zona più calda della classifica. Poi qualche passo falso, ma d’altronde sei in Serie A e ci sono avversari di qualità nettamente superiore, contro cui anche un pizzico di fortuna non basta. Monza che però ha tenuto la testa alta e ha anche pareggiato con l’Inter nell’ultimo turno. La proprietà è importante e composta di uomini che di calcio ne capiscono qualcosa, quindi difficilmente i soldi a disposizione verranno spesi in modo inadeguato. Il Monza si salverà.