x

x

Nella quiete di Briosco, un fermento inusuale ha preso vita con l'arrivo dei militari della NATO, pronti a cimentarsi nella 36° edizione dell'Italian Raid Commando 2024. Questa manifestazione, che si estende dal 16 al 19 maggio, è un'espressione di fraternità tra le forze armate delle nazioni alleate, ospitata dalla generosa Lombardia.

Un evento che rispetta la comunità

Il sindaco Antonio Verbicaro e il comandante della polizia locale Giovanni Deidda hanno rassicurato i cittadini: l'evento, pur essendo di natura militare, si svolgerà in totale sicurezza e senza impatti sulla vita quotidiana. Un invito alla discrezione è stato esteso per garantire il regolare svolgimento delle attività.

Un'esibizione aperta al pubblico

Il culmine dell'ospitalità sarà domenica 19 maggio, quando i cittadini avranno l'opportunità unica di esplorare i mezzi militari presso il centro sportivo, un ponte tra la vita militare e civile.

Il cuore dell'Italian Raid Commando

Nato

Riconosciuta come una delle più prestigiose gare militari in Europa, l'Italian Raid Commando si distingue per il suo spirito valutativo e collaborativo. Con il patrocinio di enti locali e regionali, 38 squadre di militari provenienti da diverse nazioni si sfideranno in prove che metteranno alla prova la loro destrezza fisica e tattica.

Un percorso di valore e tradizione

Il percorso di 36 chilometri attraverso le province di Lecco e Monza e Brianza sarà un banco di prova per le squadre, che dovranno dimostrare non solo forza fisica ma anche acume strategico. La cerimonia di premiazione a Monza sarà un momento di celebrazione e riconoscimento del valore e del coraggio dei partecipanti.

L'Italian Raid Commando 2024 si conferma un evento di rilevanza internazionale, un simbolo di cooperazione e di eccellenza militare. Con la sua 36° edizione, Briosco diventa teatro di un evento che va oltre la competizione: è un messaggio di unità e di pace, un esempio di come lo sport possa costruire ponti tra le nazioni.

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi