x

x

Vigilia di Lecce - Monza, quintultima partita di campionato di serie A. La sfida si giocherà domani alle 15 al Via del Mare.

Vigilia Lecce - Monza: le parole di Palladino in diretta 

Il tecnico del Monza Raffaele Palladino parlerà all'U-Power Stadium oggi pomeriggio. L'allenatore campano parlerà dalle ore 14:45. Monza-News seguirà la conferenza stampa in diretta. 

Sulla partita di domani e i precedenti: la partita a Lecce dello scorso anno ha dato al Monza il primo punto in A. L'approdo in panchina mi ha cambiato la vita, abbiamo fatto un percorso straordinario. Ora mancano 5 partite per concludere la stagione e faremo di tutto per giocarcela fino alla fine, con fame e mentalità come abbiamo sempre fatto.

Sull'atteggiamento del Monza: per arrivare a crescere bisogna essere bravi e uniti, sempre pronti a lavorare. Ci sono tante motivazioni per andare a Lecce a disputare una partita giusta, consapevoli che sarà una gara difficile.

Sulla partita in casa dello scorso anno e il rigore di Colombo: abbiamo scherzato con Lorenzo, è stato un episodio che non ci ha permesso di andare in Europa ma questa è un'altra stagione e domani sarà tutta un'altra storia.

Sulle soluzioni tattiche: ho la fortuna di avere molti giocatori e posso scegliere. Per me è molto importante aver tutti a disposizione per fare rotazioni e avere soluzioni anche a partita in corso. Il nostro obiettivo era la salvezza, il sogno poteva essere l'Europa o potrebbe ancora esserlo. È un campionato strano, possiamo vincere o perdere, ma l'importante è scendere in campo per giocarcela fino in fondo. Poi vediamo cosa accadrà.

Sulle squadre concorrenti: noi siamo partiti con l'obiettivo salvezza. Lazio, Torino e Fiorentina avevano altri obiettivi. Non è facile restare attaccati alle altre squadre, ma siamo orgogliosi di essere li competere con loro e vogliamo fare più punti possibili in questo rush finale.

Su Daniel Maldini: sono contento di Daniel, ci ha dato una grande mano. Lui è stato fantastico, arrivava da un percorso difficile a Empoli. C'è stato scetticismo mediatico al suo approdo in Brianza, ma si è inserito bene ed è cresciuto tantissimo. Merito suo e del gruppo che lo ha accolto benissimo.

Sulla crescita da allenatore: la fortuna di un allenatore è quella di avere un club solido alle spalle e il Dott. Galliani e il Monza lo testimoniano. Sono cresciuto a livello di esperienza e quest'anno, un grande anno, è stato gratificante e più formativo dello scorso.

Sulla mentalità e i consigli ricevuti dai suoi allenatori e quelli dati ai giovani: l'allenatore da cui ho imparato di più nella gestione del gruppo è Didier Deschamps, ero giovane e mi ha trasmesso molto. Mi piace allenare i ragazzi e soprattutto vedere crescere i giovani, seguirli non solo in campo ma dare loro consigli sullo stile di vita e l'alimentazione. L'aspetto mentale è fondamentale nel calcio di oggi.

Su Mister Gotti: con Luca siamo amici, è un allenatore molto bravo e intelligente, di uno spessore umano incredibile. Il Lecce nelle ultime gare ha perso solo col Milan, è una squadra complicata, di forza fisica e ripartenze. Domani proveranno a metterci in difficoltà ma lo faremo anche noi.

Monza, Palladino verso l'addio? 

Il Monza è in procinto di terminare un'altra stagione oltre le aspettative. Dopo un'annata d'esordio da incorniciare, la squadra ha riconfermato l'eccellente rendimento dell'anno precedente, nonostante abbia affrontato difficoltà che hanno precluso l'accesso a una meritata qualificazione europea. Un ruolo chiave in questi successi è stato svolto dal tecnico Raffaele Palladino, che da rivelazione in panchina si è rapidamente imposto come uno dei tecnici più ricercati nel panorama calcistico nazionale. 

Verso l'addio con Palladino

Palladino Raffaele
Raffaele Palladino - Foto: Facebook AC Monza

Il calcio, come ci insegna la storia, rende arduo ignorare il richiamo dei top club una volta raggiunto il successo, specialmente per figure come Palladino, il cui avvenire si prospetta brillante. Di conseguenza, il Monza si sta cautelando in vista di un probabile distacco dal coach campano, che lascerebbe comunque un team solido. 

Monza, le ipotesi per la panchina

Rimodulazione dell'organigramma societario permettendo, sarà ancora compito di Adriano Galliani selezionare il nuovo mister. Tra i candidati per la guida tecnica, spicca Alessio Dionisi, ex Sassuolo, recentemente sollevato dall'incarico a causa di una crisi di risultati del club emiliano. Suscita interesse anche Alessandro Nesta, attualmente alla Reggiana e in attesa di fare il suo debutto in Serie A. Nel novero delle vecchie conoscenze dell'Ad biancorosso, Gennaro Gattuso si distingue come possibile candidato per l'U-Power Stadium, desideroso di riscattarsi dopo esperienze poco felici all'estero. 

Tra gli esperti di Serie A, spicca il nome Paulo Sousa, allenatore dal profilo internazionale, con ampia esperienza nel nostro campionato, avendo guidato Fiorentina e Salernitana non molto tempo fa. Nella lista di Galliani figura pure Alberto Gilardino, portato al Milan dall'ex braccio destro di Silvio Berlusconi nel 2005, che quest'anno ha guidato il Genoa verso una tranquilla salvezza. Da considerare anche Vincenzo Vivarini, allenatore tra i più interessanti del nostro calcio che sta sorprendendo alla guida del Catanzaro. Sebbene meno noto, il profilo di Vivarini si allinea al progetto giovane e nazionale del Monza, mirato a rafforzarsi nell'élite del calcio italiano.

LEGGI ALTRO

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi