x

x

Il Papu Gómez, ha voluto divulgare il suo pensiero via social, per la squalificato biennale che ha subito per doping, sul suo profilo Instagram.

Lo ha riassunto in 6 punti:

"Annuncio ufficiale. A seguito delle recenti notizie pubblicate sul mio conto in merito ad una possibile violazione della normativa in materia antidoping, informo i media e l'opinione pubblica di quanto segue:

1) Preliminarmente confermo che ieri mi è stata notificata la delibera del Comitato Sanzionatorio Antidoping della Commissione Spagnola per la Lotta al Doping nello Sport, con la quale viene sospesa la mia licenza federativa per un periodo concordato di due anni.

2) Ho sempre, non solo rispettato rigorosamente tutte le normative, ma mi sono schierato come un forte difensore dello sport pulito e della sportività, condannando e respingendo categoricamente ogni forma di doping.

3) Non ho mai avuto né intendo ricorrere ad una pratica vietata.

4) La presunta violazione trae origine dalla presenza di Terbutalina nel mio organismo dovuta all'aver ricevuto erroneamente ed accidentalmente un cucchiaio dello sciroppo di mio figlio, per alleviare la sua tosse. È bene però specificare che l'uso terapeutico della Terbutalina è consentito agli atleti professionisti e che in nessun caso essa migliora la prestazione sportiva nel calcio.

5) Senza entrare nel merito, ho affidato la questione ai miei legali ritenendo che la trattazione del fascicolo disciplinare non sarebbe stata effettuata secondo quanto previsto dalla normativa.

6) Voglio infine ringraziare tutte le manifestazioni di affetto e di sostegno ricevute in questi momenti difficili a livello professionale".

Tramite un video Instagram ha anche aggiunto:

Ho appena finito di allenarmi, mi sto allenando da solo. Ho preso il farmaco in questione occasionalmente, nel momento in cui ho subito un fortissimo attacco di tosse, probabilmente preso da mio figlio. Io ho fatto tanti altri controlli antidoping poi, al Mondiale e al Siviglia, risultando sempre negativo. Sono stato un esempio dentro e fuori dal campo durante la mia carriera, non voglio terminarla così e non me lo merito. Vorrei ancora giocare qualche partita col Monza, vado avanti ad allenarmi da solo e grazie a tutti per il sostegno che mi avete dato”.

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi