x

x

Primavera Monza - Il Monza cala il tris in casa della Reggiana, il secondo posto è a un passo!

Scritto da Antonio Sorrentino  | 
Foto AC Monza / Buzzi

Reggiana - Monza 1-3 (1-1) 

Marcatori: 18’ Ferraris (M), 46’ Owusu (R), 37’ st Marras (M), 43' st Ferraris (M). 

Reggiana: Benedetti, Ughetti (11’ st Tumminelli), Cavallini, Blanco, Brevini, Di Turi, Di Marco, Koni (41’ st Pederzini), Spallanzani (11’ st Abbruscato), Owusu, Boakye (25’ st Galante). All. Bertoni. A disposizione: Boni, Azzi, Morgantini, Manzotti, Barbieri, Devona, Arcopinto, Tessitori. 

Monza: Mazza, Bagnaschi, Pedrazzini (30’ st Perin), Colombo, Kassama, Abbenante, Marras (41’ st Agostoni), Prinelli (30’ st Canato), Dos Reis Muniz (38’ st Berretta), Ferraris, Vacca (1’ st Goffi). All. Lupi. A disposizione: Vergani, Anut, Nobile, Brugarello, Cattaneo, Lamorte. 

Ammoniti: Pedrazzini (M) Colombo (M). 

Partita a senso unico a Reggio Emilia dove il Monza, giocando su un campo sconnesso, domina in lungo e in largo i 90 minuti. 

Partono subito forte i ragazzi di Lupi che trovano il vantaggio al 18esimo con Ferraris che è bravo ad anticipare l’avversario su un cross di Marras colpendo al volo. Allo stesso modo capitan Prinelli ci riprova pochi minuti dopo, ma colpisce soltanto il palo esterno. Il Monza si rende pericoloso ancora una volta su un contropiede partito dai piedi di Colombo, che però non viene sfruttato al meglio da Vacca. Quando tutto sembrava in controllo, sul finire del primo tempo, arriva la mazzata della Reggiana che con Owusu recupera palla a metà campo, conduce e calcia dai 25 metri disegnando una traiettoria imparabile per Mazza. 

Nella ripresa il Monza abbassa la testa e spinge sull'acceleratore: sono diverse le occasioni da gol create dai biancorossi. Prima con Dos Reis, poi con Ferraris e ancora con Marras: Benedetti è però in grandissima forma, si fa trovare pronto a respingere. Lupi è costretto così a dare un’ulteriore scossa e, dopo una girandola di cambi, arriva il gol del meritato vantaggio: è Marras, su assist di Dos Reis, a battere il portiere reggiano facendo così 1-2. Nel finale, al 43esimo, arriva anche il terzo gol firmato Ferraris che, con un preciso diagonale, trova l’1-3. 

Vittoria più che meritata, seppur sudata, su un campo insidioso. Il Monza pone 8 mattoncini tra sè e la zona playoff, accorcia a soltanto una lunghezza dal secondo posto e a 7 dal Genoa capolista che domenica andrà a Venezia (quinta della classe).

A cura di Davide Polinori