x

x

L'ex allenatore di Verona e Piacenza, tra le altre, Luigi Cagni ha parlato a Radio Marte.

Il bresciano ha analizzato la gara del “Maradona” che vedrà opposte Napoli e Monza.

Ecco le sue dichiarazioni:

“Analizzando la situazione del Napoli a freddo, partendo dagli errori del presidente, non mi meraviglia che le cose stiano andando come stanno andando, visto l'arrivo di Mazzarri che ha affrontato un calendario complesso e senza Osimhen per un paio di mesi. Le cose cambiano come sarebbero cambiate lo scorso anno se il Napoli non avesse avuto Osimhen per tanto tempo. In più non hanno avuto la fortuna nella scelta del centrale difensivo. Il Napoli è una squadra che ha preso tanti gol. Quindi Walter ha dovuto ricostruire tutto. Poi i calciatori dello scorso anno non hanno potuto replicare perché, molto probabilmente, non sono ancora al meglio nell'aspetto mentale e fisico".

Ha poi continuato:

"Se prendo un calciatore con il dribbling fenomenale come Kvara e non gli faccio fare questo esercizio per mesi è chiaro che poi il calciatore non rende o rende meno. Un'altra domanda che mi sono fatto, sempre in merito alla scelta di Garcia, è: perché cambiare la catena di sinistra se Rui-Kvara lo scorso anno ha funzionato bene? Per me sotto l'aspetto tecnico il Monza non rappresenta nessuna insidia. Certo il Napoli ripartirà perché ha allenatore e giocatori; occorre solo pazienza. Ora i giocatori e l'allenatore devono trovare una solidità e non preoccuparsi tanto del risultato ma di ritrovare una condizione psico-fisica ideale”.
 

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi