x

x

Conferenza stampa Palladino
Conferenza stampa Palladino

Il tecnico del Monza ha parlato alle ore 13:00 dalla sala stampa dell'U-Power Stadium in vista della sfida di domani contro la Lazio. Qui sotto il live della conferenza stampa a cura di Federico Ferrario.

Vigilia Monza-Lazio, le parole di Palladino in diretta 

Sull'andata e sulla Lazio: Di mezzo c'è stato un girone, oggi c'è un nuovo allenatore. Quel Monza fece molto bene all'Olimpico ma ora dobbiamo pensare a domani. 

Su Tudor: E' molto bravo, la sua gestione è più cinica e concreta della passata. Ho avuto la fortuna di condividere lo spogliatoio con lui a Torino, sono contento di riaffrontarlo.

Sugli infortunati: Non mi piace pensare a chi non ho e non ho avuto a disposizione, ne abbiamo persi tanti per strada ma fa parte del gioco, ci sono mancati tanto ma chi li ha sostituiti ha fatto benissimo.

Il calcio sarebbe più bello senza infortuni ma non può essere così. La mia esperienza mi ha condizionato molto, non sono riuscito ad esprimere tutto quello che volevo. Tuttavia penso sempre in maniera positiva e dagli infortuni bisogna uscirne ancora più forti.

Sul percorso: La squadra va difesa quando c'è da difenderla e va attaccata quando c'è da attaccarla. E' vero che non vinciamo da tempo ma ho sempre visto ottime prestazioni. In questi casi, quando la prestazione non manca, l'allenatore non può che non essere contento.

Sulla partita di Lecce: L'importante è creare, Colpani ci ha provato e non è andata a buon fine. Era una partita bloccata, non è stata spettacolare ma la solidità non è mancata.

Sul futuro: Tutte queste notizie le sento ma non ci do peso, in questo momento la priorità è il Monza. Sono concentratissimo sulle quattro partite che ci mancano e voglio farle al massimo, abbiamo ancora tanti obbiettivi da raggiungere. 

Sull'esperienza a Monza: Mi capita spesso di girare per Monza e percepire il clima della città, i tifosi sono felicissimi, mi rende orgoglioso aver dato gioie a loro e aver migliorato ogni singolo ragazzo. Per un allenatore è la cosa più gratificante. Non c'è nulla che non rifarei, mi sento di aver dato tutto per questa squadra e aver scritto insieme al mio staff pagine di storia di questo club. 

Su Daniel Maldini: Lo adoro, come tutti i miei ragazzi, li vorrei far giocare tutti ma non posso.

Sugli indisponibili: A. Carboni non è convocato, è una grande perdita. Machin e Ciurria sono fuori mentre Vignato andrà a giocare con la Primavera. Caprari sta bene, è convocato, gli manca un po' il ritmo gara ma è a disposizione. Dany e Izzo sono recuperati.

La presentazione della 35^ giornata

Sono Torino, Salernitana e Udinese i sodalizi ospitanti delle gare che aprono e concludono il quart'ultimo turno del torneo: i granata proveranno a tenere a bada il Monza in ottica decimo posto, contenendo l'entusiasmo di un Bologna che riassapora dopo 34 anni l'Europa, mentre la Salernitana, colata a picco nel girone di ritorno, dovrebbe cedere il passo a un'Atalanta che ha messo le ali nel finale di stagione; fondamentale, non solo per l'Udinese, per ora terz'ultima a -2 da Empoli, Frosinone e Verona, la gara con il Napoli che si batte con la Fiorentina per un piazzamento in Conference.

Penultima gara in Friuli per le Zebrette, vittoriose con un solo sodalizio: il Bologna

Gare delle romane crocevia Champions

Ostacolo elevato per il Monza, chiamato a sbarrare il salto della Lazio verso la Champions: la cura Tudor si è rivelata efficace, al netto del Derby lasciato anonimamente ai cugini giallorossi, ma i brianzoli confidano nel primo colpo di reni con il sodalizio di Claudio Lotito. A +4 c'è la Roma, che riceve all'Olimpico la Juventus: più che a Madama, De Rossi fa la corsa sull'Atalanta, la quale ha a disposizione il bonus Fiorentina, in attesa di essere calendarizzato. Non ha molto da dire la gara del Meazza, a meno di clamorose proteste del pubblico rossonero nei confronti delle mosse di Cardinale: il Milan ha strappato il pass per la massima competizione continentale, mentre il Genoa onorato al meglio i galloni di matricola d'onore (col Monza a sole due lunghezze).

Due gli scontri salvezza

Castellani e Domus sono i teatri dei due incroci nei bassifondi: il Frosinone, che non ha ancora vinto in trasferta, ha esultato dopo una dozzina di esibizioni e vanta un ruolino di marcia recente più positivo dell'Empoli (6 punti in 4 gare contro 8), mentre un punto dovrebbe accontentare Cagliari e Lecce, che nelle ultime 10 e 6 sfide hanno rispettivamente ceduto una volta le armi. Baroni chiama a sé il calore del Bentegodi, che ha portato ai gialloblu due terzi del loro bottino: sa di ultima spiaggia il confronto del Mapei, con i Campioni d'Italia pronti ad azzannare, in qualità di attacco migliore (81 centri, +17 sul Milan) del lotto, il Sassuolo precipitato a -5 dalla salvezza (e con 70 reti subite secondo alla sola Salernitana).  

Le partite della 35^

Venerdì 3

Torino-Bologna (20,45)

Sabato 4

Monza-Lazio (18,00)

Sassuolo-Inter (20,45)

Domenica 5

Cagliari-Lecce (12,30)

Empoli-Frosinone (15,00)

Verona-Fiorentina (15,00)

Milan-Genoa (18,00)

Roma-Juventus (20,45)

Lunedì 6

Salernitana-Atalanta (18,00)

Udinese-Napoli (20,45)

Classifica

Inter 89; Milan 70; Juventus 65; Bologna 63; Roma 59; Atalanta 57; Lazio 55; Fiorentina e Napoli 50; Torino 46; Monza 44; Genoa 42; Lecce 36; Cagliari 32; Empoli, Frosinone e Verona 31; Udinese 29; Sassuolo 26; Salernitana 15

Atalanta e Fiorentina una partita in meno

Inter Campione d'Italia

Milan in Champions League

Salernitana in Serie B

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi