x

x

Figurina di Federico Pisani
Figurina di Federico Pisani

In occasione della partita tra Monza ed Atalanta siamo andati a ripercorre la (breve) carriera di un doppio ex tragicamente scomparso a inizio degli anni '90. Stiamo parlando di Federico “Chicco” Pisani attaccante brevilineo, capace di saltare l’uomo ubriacandolo di finte e dribbling e di far gol col suo bel destro che approdò nel Monza guidato da Giovanni Trainini nel 1993.

La tragedia 


La sua è una storia tragica che si conclusa nel 1997 quando Chicco aveva ventidue anni. Successe sulla Milano-Laghi, alle due di notte del 12 febbraio. La Bmw 320 Cabriolet sbanda, finisce oltre la carreggiata, va a sbattere contro un pilone. Alla guida c’è lui, la fidanzata Alessandra Midali è seduta accanto ed entrambi non avuto scampo mentre si salvarono una coppia di amici seduti dietro. La causa dell’incidente non è stata individuata: forse un guasto dell’auto, un colpo di sonno, una distrazione, l’alta velocità. Quell'urto terribile aveva messo fine di colpo ai sogni di un ragazzo che prometteva di diventare un grande giocatore.

La (breve) carriera di Pisani

 Nato a Capannori, nei pressi di Castelnuovo Garfagnana, in provincia di Lucca, il 25 luglio 1974, fin da giovanissimo emerge per il suo talento e la sua rapidità nella corsa e palla al piede. A 12 anni si guadagna un provino con il Torino e la partecipazione a un torneo in Belgio con i granata, dove è anche eletto miglior giocatore della manifestazione. Ma l'ambiente della grande città non fa per lui. È allora acquistato per 20 milioni di Lire dal Margine Coperta di Montecatini. Poi approda così nelle Giovanili dell'Atalanta. Diventa parte integrante della cosiddetta 'Banda Prandelli' che nella stagione 1992/93 conquista il 'double', vincendo Scudetto e Torneo di Viareggio. Con Pisani ci sono fra gli altri il fantasista Domenico Morfeo, i difensori Simone Pavan e William Viali, i centrocampisti Alessio Tacchinardi e Mirco Poloni e, davanti, il figlio d'arte Gianluca Savoldi.
Tanti giovani di belle speranze che faranno tutti una discreta carriera e alcuni di questi transiteranno anche da Monza come Viali e Savoldi. Il tecnico nerazzurro Bruno Giorgi fece debuttare Chicco da giovanissimo in Serie A il 15 marzo 1992 allo Stadio Sant'Elia contro il Cagliari. Quell'anno il tecnico pavese lo schierò altre 5 volte. Le presenze sono 6 anche l'anno seguente con Marcello Lippi in panchina, e al Franchi, con la Fiorentina, alla sua 10ª gara nel massimo campionato, Pisani segnò il suo primo goal tra i professionisti.

L'approdo a Monza

La stagione seguente Chicco collezionò altre 4 presenze fino a novembre per poi essere mandato in prestito in Serie B al Monza a fare esperienza. In biancorosso totalizzò 21 presenze realizzando 2 reti, non riuscendo a salvare il Monza dalla retrocessione in Serie C. In quella mezza stagione però, nonostante la retrocessione a fine stagione, il ragazzino mise in mostra le sue delle doti come dribbling e una corsa fuori dal comune. E questo nonostante le sue due reti non furono d'aiuto alla causa visto che non portarono punti. Entrambe le gare finirono 2-1 per gli avversari di turno. Nel primo caso, contro il Ravenna, rispose alla doppietta di Bobo Vieri che l'avrà poi un paio di anni dopo compagno all'Atalanta, mentre nel secondo caso aprì le marcature a Venezia ma poi il Monza fu raggiunto dall'ex Carruezzo e punito al novantesimo da un goal di Mariani. L'anno fece ritorno a Bergamo, con i nerazzurri retrocessi in Serie B.

Il ritorno a Bergamo e l'incidente fatale

Con 20 presenze e un goal, diede il suo contributo per il rapido ritorno in Serie A della squadra, passata sotto la gestione di Emiliano Mondonico. Il 'Mondo' stravedeva per Pisani, e lo utilizzava spesso a gara in corso perché con la sua velocità sapeva spezzare in due le partite. Nel 1995/96 gli diede spazio e fiducia in Serie A venendo ripagato con 4 goal in 26 presenze.
A Bergamo tutti sono convinti che il ragazzo possa fare il definitivo salto di qualità. Ma dopo 2 sole presenze la sua ascesa è arrestata da un grave infortunio al ginocchio destro, che lo costrinse a stare lontano dai campi per diversi mesi. Pisani recupera dall'infortunio ed è pronto a dare nuovamente il suo apporto alla squadra, ma, purtroppo a causa di quell’incidente stradale, il campo non lo rivedrà poi e chiuderà la sua breve carriera con 44 presenze e 5 reti in Serie A. 

Come vedere Monza una città da serie A ogni lunedì 

Monza una città da serie A”, la trasmissione prodotta da Monza-News e condotta dal nostro direttore Stefano Peduzzi, tornerà come ogni settimana lunedì prossimo. La trasmissione andrà in diretta dalle ore 21 sul canale 110 in Lombardia sul digitale terrestre, in tutta Italia e in tutta Europa su Sky sul canale 890 e in streaming ovunque sui canali di Facebook di Monza-News, sul nostro canale Youtube, su Instagram, su Twitch e sui canali Linkedin del nostro direttore. A breve sarà comunicato l'elenco degli ospiti in studio.  

Come commentare i temi di Monza una città da serie A 

Ma come commentare i temi trattati durante la trasmissione di “Monza una città da serie A”? E' molto semplice: basta collegarsi alla pagina Facebook di Monza-News o sul canale Youtube del nostro giornale e scrivere la propria opinione durante la trasmissione prodotta dal nostro sito e condotta dal nostro direttore Stefano Peduzzi. Non è possibile, almeno per il momento, commentare la diretta su Instagram. Per ospitare la trasmissione nel proprio locale o nella propria azienda è necessario mandare una mail a: [email protected] 
 

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi