x

x

Primavera Monza - Lupi e i suoi ragazzi eliminano l'Entella e si guadagnano la semifinale di Parma

Scritto da Antonio Sorrentino  | 
Foto AC Monza / Buzzi

Virtus Entella - Monza 0-2 (0-2)

Marcatori: 4’ Vacca (M), 14' Brugarello (M). 

Virtus Entella: Rinaldini, Giammaresi, Langella, Piredda, Bellotti, Coly, Cucciniello (6’ st Thioune), Costa G. (32’ st Petitti), Ferrara, Ferraro (13’ st Costa R.), Banfi (32’ st Valera Suarez). All. Melucci. A disposizione: Mazzadi, Di Maro, Dolce, Ghio, Hu Yiwang, Sgambelluri, Andreazza, Sanfilippo. 

Monza: Mazza, Bianay, Pedrazzini (37’ st Perin), Colombo, Brugarello, Abbenante, Marras (44’ st Bagnaschi), Lupinetti (13’ st Berretta), Dos Reis Muniz, Ferraris (44’ st Orlando), Vacca (13’ st Goffi). All. Lupi. A disposizione: Motta, Anut, Mancini, Lamorte, Canato, De Crescenzo, Martins. 

Ammoniti: Bellotti, Costa R. (V); Brugarello, Pedrazzini (M). 

Partita veramente tosta e intensa in quel di Chiavari: una battaglia dal primo all’ultimo minuto sotto la pioggia battente e su un sintetico di vecchia generazione. 

Parte subito forte il Monza che dopo soli 3 giri di orologio passa in vantaggio grazie al tap-in di Vacca il quale, da vero rapace d’area, sigla il gol dell’1-0 sfruttando la respinta centrale del portiere, che aveva ottimamente respinto il bolide di Lupinetti. Al 14esimo arriva già il raddoppio: è un'azione stupenda, nata dalla finezza di Dos Reis sulla trequarti, che di tacco riesce a far passare la palla a Pedrazzini, quest'ultimo crossa al centro pescando Brugarello che, complice la deviazione, trova il gol del 2-0. Un paio di minuti dopo l’Entella è pericoloso in ripartenza con Costa che calcia alto sopra la traversa; al 37esimo Mazza para poi con facilità la debole conclusione del centravanti della Virtus. 

Nella ripresa la partita diventa sempre più maschia a causa della pioggia incessante e l’unica azione degna di nota è il tiro di Dos Reis al 41esimo, neutralizzato dal portiere. 

Adesso in semifinale il Monza affronterà a domicilio l'ostico Parma, che ha eliminato 3 a 0 il Cosenza: la vincente sfiderà la 'sopravvissuta' tra Ascoli (vittorioso sulla SPAL) e Venezia (vittorioso sul Benevento). Un anno fa la banda Palladino fu eliminata in semifinale (2 a 0 dei ducali al Monzello, 2 a 0 dei brianzoli a Collecchio, con il Parma che perse la finale contro il Frosinone) a causa del piazzamento nella stagione regolare: in questa stagione i biancorossi, battuti 0 a 2 tra le mura amiche, sono stati corsari lungo la via Emilia 2 a 1. Quale viatico migliore per prendersi una rivincita?

A cura di Davide Polinori