x

x

Si contano i danni dopo una notte e una mattinata di intensa pioggia in Brianza. Più di 90 gli interventi dei Vigili del Fuoco in tutto il territorio. Il pallido sole apparso intorno alle 11 ha facilitato i lavori di ripristino della “normalità”, soprattutto nelle zone più colpite. 

Una di queste è indubbiamente quella di Meda, dove è esondato il torrente Tarò. Cantine allagate, acqua nelle attività commerciali, sottopassi diventati delle vere e proprie piscine, gran parte della città in tilt per ore. Seregno, Carate, Giussano e Varedo sono gli altri comuni colpiti dallo straripamento. 

A Monza, il Lambro è esondato nel parco, presso il Mulino del Cantone. Livelli a rischio anche vicino al Santuario della Madonna delle Grazie e lungo via Aliprandi. Tuttavia, la situazione rimane critica, visto che giovedì è prevista una nuova ondata di maltempo. 

 

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi