lunedì, Giugno 14, 2021
Home Volley La Saugella colpisce in F4!

La Saugella colpisce in F4!

Quarti di finale CEV Cup femminile: SAUGELLA MONZA – ZOK UB

Tabellino: Saugella MONZA – ZOK UB 3-1 (18-25, 25-19, 25-14, 25-18)

Saugella MONZA: Carraro, Heyrman 13, Van Hecke 25, Danesi 8, Orthmann 18, Meijners 4, Parrocchiale (L), Squarcini, Negretti, Obossa, Davyskiba, Begic 8. Non entrate: Casarotti, Orro (L). All. Gaspari.
ZOK UB: Bozic 3, Gligoric 6, Vulin 18, Trivunovic 11, Kecman 10, Medic 6, Durdevic (L), Stojkovic 1, Lukic, Mitrovic. Non entrate: Dordevic (L), Pavlovic, Djordjevic. All. Vasovic.

Arbitri: Weiberger Philippe, Voudouris Konstantinos

Monza (MB) – La Saugella Monza colpisce in F4!

In questo caso F4 non è la combinazione del famoso gioco “Battaglia Navale”, ma significa Final Four.
A discapito di quanto si potesse pensare, però, Heyrman & co. hanno dovuto faticare più del previsto contro le giovani serbe dello Zok Ub per conquistare il pass per le fasi finali della seconda competizione europea per importanza: la Coppa CEV.
Il primo set dei quarti di finale in gara secca, giocati nella “bolla” dell’Arena di Monza, infatti, è finito nelle tasche delle ospiti, capaci di imporsi in maniera netta e decisa per 18-25, forse sorprendendo le monzesi. Queste, però, ritrovano subito la retta via, con Gaspari che gliela indica nella maniera migliore e dettagliata possibile. Il gioco della giovane e precisa Bozic viene letto nel modo più attento possibile, con gli attacchi di Vulin e compagne stoppati sul nascere (12 muri finali).
Seppur meno precisa rispetto agli ottavi, Carraro riesce comunque a gestire la mancanza della titolare Orro nel migliore dei modi, imboccando una Van Hecke in forma super, sia in fase di attacco che a muro. Anche Orthmann e Begic hanno sfoderato prestazioni più che positive, con la seconda che ha colpito i fianchi serbi in avvio di quarto set, poi dimostratosi fatale alle ospiti, prendendo il posto di una spenta Meijners.
Ora sarà Final Four: un esame da non sbagliare (date e luogo non ancora confermati).

La partita – Avvio di partita in salita per la Saugella. Le ospiti trovano subito il giusto ritmo e scappano al centro con Medic (6-10), replicato da Vulin pochi istanti dopo: 10-15. Le brianzole ritrovano il giusto piglio col primo tempo di Danesi sul 16-18, salvo poi subire nuovamente il mani-out di Trivunovic: 16-20 e tempo Gaspari. La sosta non sortisce gli effetti sperati e Monza capitola nel primo: 18-25, chiusura-ace ad opera Stojkovic.

Ripresa Saugella nel secondo parziale. Capitan Heyrman si carica la squadra ed allunga sul 7-4 (time-out Vasovic), con Van Hecke che non vuole essere da meno, piazzando pallonetto e muro del 14-8 e del secondo tempo serbo. Punto dopo punto lo Zok ricuce fino ai 3 punti dopo l’errore di Begic (21-18), salvo poi subire la ripresa della padrone di casa, che permetteranno loro solo un altro punto da quel momento. Chiusura-muro con Van Hecke e 25-19.

Sembra un set tennistico, ma non lo è. Monza sprinta 6-0 con una prepotente Begic, ma poi perde di lucidità, permettendo il rientro allo Zok: 12-8, Vulin con tempo Gaspari. I 30″ funzionano ed eccome. Dalla sosta in avanti è un predominio rosablu con la Saugella che lascia alle avversarie poco o nulla, chiudendo agilmente 25-14 ancora con Van Hecke.

Le ragazze di Gaspari partono determinate a terminare l’opera e spingono fin da subito. Vulin tiene in vita le serbe fino al 6-4, poi Monza sale di livello e fugge. 4 punti consecutivi portano il parziale sul 10-4 con l’Ub che fatica a reagire. La solita Vulin e Kecman provano a resistere (16-10), ma la superiorità brianzola è netta. Heyrman blocca sul 21-10 e la partita sembra svanire. Così non è. Le ospiti approfittano della sonnolenza casalinga e finalizzano 7 degli ultimi 9 scambi, col punteggio che si porta sul 23-17 (errore Orthmann). Fortunatamente per loro, però, la quadra viene presto ritrovata e Danesi, in primo tempo, firma il 25-18 ed il 3-1 finale che fà rima con Final Four.

Il futuro – Il prossimo impegno in calendario per le ragazze della Saugella Monza è quello che vede le brianzole giocare un vero e proprio big match.
All’Arena di Monza, nella data di sabato 30 gennaio (ore 20:30 con diretta Rai Sport + HD), arriveranno di fatti le campionesse del mondo in carica dell’Imoco Conegliano: sfida tra prima e terza forza del campionato.

foto Della Corna

Roberto Della Corna

BALOTELLI, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=balotelli
CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Roberto Della Corna
Roberto Della Corna
Roberto Della Corna nasce a Vimercate il 9 febbraio 1993. Diplomato come perito aziendale corrispondente in lingue estere, diventa arbitro di calcio alla tenera età di 16 anni, età minima. Poi, non contento, diviene lo stesso anche per la pallavolo, mondo a lui sconosciuto fino ad allora. L'occasione lo fa innamorare di questo nuovo sport, che cerca di intraprendere aiutando in una squadra vicina al suo paese. Alle sue prime armi, coltiva la sua passione che è quella della scrittura giornalistica attraverso la testata Monza-News, per la quale collabora tutt'ora. Recentemente, ha anche collaborato per il giornale Sprint e Sport, seguendo il calcio giovanile. Ad oggi lavora come impiegato in un' importante multinazionale di trasporti, nota anche nel mondo pallavolistico.

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO