domenica, Agosto 7, 2022
HomeVolleyLa Saugella si ferma sul Cuneo

La Saugella si ferma sul Cuneo

- Advertisement -

3^ giornata di ritorno Serie A1 femminile: SAUGELLA MONZA – BOSCA SAN BERNARDO CUNEO

Tabellino: Saugella Monza – Bosca San Bernardo Cuneo 2-3 (26-28 22-25 25-19 25-21 11-15)

Saugella Monza: Skorupa 1, Meijners 22, Danesi 11, Ortolani 7, Orthmann 17, Heyrman 13, Parrocchiale (L), Plummer 17, Di Iulio, Squarcini, Mariana. Non entrate: Bonvicini, Obossa. All. Parisi.
Bosca San Bernardo Cuneo: Markovic 10, Candi 11, Van Hecke 23, Ungureanu 14, Zambelli 4, Cambi 3, Zannoni (L), Frigo 6, Baldi 3, Agrifoglio 1. Non entrate: Rigdon. All. Pistola.

MVP: Lise Van Hecke (schiacciatrice Cuneo)

Monza (MB) – La Saugella si ferma sul Cuneo.

Dopo la sconfitta al tie-break contro la Zanetti Bergamo, le ragazze di coach Parisi replicano il ko contro le piemontesi della Bosca San Bernardo Cuneo, sempre al tie-break per 3-2.
Un vero peccato per Ortolani & co. che, nonostante il roster di primissimo livello, stanno facendo molta fatica in questo campionato, anche dopo il cambio di allenatore.
Contro le piemontesi, le brianzole approcciano in malo la partita, facendosi rimontare ben 3 punti sul finale di primo set (23-20), facendoselo sfuggire. Sotto di 0-2, arriva la reazione. Buona, ma che serve a poco, dato che nel 5° set finale le monzesi staccano nuovamente la spina, finendo inabissate sotto i colpi delle concrete piemontesi, le quali hanno meritato appieno la vittoria.

Unica nota lieta l’ ottimo esordio in Brianza della americana Kathryn Plummer, la quale ha svoltato totalmente l’ esito della gara (tie-break a parte) con i suoi colpi precisi e potenti. Sperando di poterla rivedere nuovamente e più frequentemente sul taraflex monzese.

La partita – Inizio in salita per la Saugella, che va sotto 3-7 con la pipe di Ungureanu e che obbliga Parisi a fermare il tempo. Cuneo contiua a martellare con Van Hecke (8-13), con Monza che cerca di reagire con la fast di Heyrman: 13-16. Punto dopo punto, la Saugella azzera tutto lo svantaggio, pervenendo al pari sul 17 con Orthmann. Le brianzole mettono le ali: l’ ace di Meijners vale il +3 (23-20), ma l’ errore di Orthmann rimette in gioco le piemontesi: 24-23. L’ errore costa caro alle monzesi. La costanza ospite, di fatti, porta al 26-28 dopo la chiusura in pipe di Van Hecke.

Il secondo set è di tutt’ altra pasta rispetto al precedente. L’ equilibrio, di fatti, si rispecchia in tutti i valori delle due compagini in campo, che portano con sè il pari sino al 15-15. Lo stesso viene sbloccato dalle piemontesi che, con un filotto di 4 punti consecutivi, portano il punteggio sul 15-19 (errore Meijners). Monza rientra al solo break di distacco con la pipe di Meijners (20-22), ma la Bosca è brava a mantenere le distanze, allungando fino al 22-25 con Markovic.

La Saugella non ci sta a perdere la gara, e scende in campo con tutt’ altro piglio rispetto ai primi 2 set. Il cambio della diagonale di Parisi (dentro Di Iulio e Plummer) porta i suoi frutti: 8-1 iniziale (doppia fast di Heyrman). Cuneo si riprende bene dallo schiaffo e ricuce con il muro di Candi (12-8). Il ritorno ospite non impensierisce le padrone di casa, che allungano nuovamente sino al +9 dopo l’ errore di Van Hecke in diagonale (19-10). Le piemontesi provano a recuperare il gap con la neoentrata Baldi (22-17), quando ormai, però, è troppo tardi: 25-19 con chiusura in pallonetto di Meijners.

Il momento nero delle piemontesi perdura nel quarto set, quando le ospiti vanno sotto 6-1 dopo l’ attacco di Ortmann. La Bosca non è doma, anzi; non si demoralizza ed arriva al solo break di svantaggio con l’ ace di Markovic (10-8), che si azzera poco dopo con Ungureanu: pari al 12. Monza sale di livello e con lei anche il proprio muro. Uno di essi, quello di Orthmann, vale il +3 sul 17-14, che obbliga Pistola al time-out. Il tempo di riposa porta i suoi frutti, col pareggio sul 19 che ne è la logica conseguenza (mani-out Ungureanu). Dopo la reazione ospite, ecco quella casalinga. La Saugella infila la quinta e giunge alla vittoria del set: 25-21, chiusura in diagonale di Plummer.

La Bosca parte determinata a conquistare il tie-break finale. L’ inizio, infatti, le vede prevalere sul 3-6 con l’ attacco di Ungureanu, che si allunga fino ai 5 punti di vantaggio sempre con la rumena poco dopo (3-8). Il cambio campo illude la Candy Arena dopo il colpo di Orthmann (9-12), che rimane solo illusione data la battuta fuori di Squarcini che vale l’ 11-15 ed il 2-3 finale.

Il futuro – Il prossimo impegno per le ragazze di coach Parisi è in programma per questo mercoledì, 29 gennaio (ore 20.30), dove al PalaIgor di Novara la Saugella Monza affronterà le padrone di casa della Igor Gorgonzola Novara.
La sfida è valevole per i quarti di finale di Coppa Italia in sfida secca, dove la vincente accederà direttamente alla Final Four, che si svolgerà nei giorni 1-2 febbraio al PalaYamamay di Busto Arsizio.

foto Della Corna

Roberto Della Corna

ACQUISTA IL LIBRO SULLA STORIA DEL MONZA A PREZZO SCONTATO: CLICCA QUI

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE: CLICCA QUI

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Roberto Della Corna
Roberto Della Corna
Roberto Della Corna nasce a Vimercate il 9 febbraio 1993. Diplomato come perito aziendale corrispondente in lingue estere, diventa arbitro di calcio alla tenera età di 16 anni, età minima. Poi, non contento, diviene lo stesso anche per la pallavolo, mondo a lui sconosciuto fino ad allora. L'occasione lo fa innamorare di questo nuovo sport, che cerca di intraprendere aiutando in una squadra vicina al suo paese. Alle sue prime armi, coltiva la sua passione che è quella della scrittura giornalistica attraverso la testata Monza-News, per la quale collabora tutt'ora. Recentemente, ha anche collaborato per il giornale Sprint e Sport, seguendo il calcio giovanile. Ad oggi lavora come impiegato in un' importante multinazionale di trasporti, nota anche nel mondo pallavolistico.

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO

Monza-News