lunedì, Giugno 14, 2021
Home Volley Saugella Monza: mission impossible

Saugella Monza: mission impossible

7^ giornata di ritorno Serie A1 femminile: SAUGELLA MONZA – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO

Tabellino: Saugella Monza – Imoco Volley Conegliano 0-3 (15-25, 20-25, 25-27)

Saugella Monza: Heyrman 6, Casarotti, Orthmann 7, Danesi 6, Van Hecke 12, Begic, Parrocchiale (L), Meijners 9, Squarcini, Negretti, Davyskiba. Non entrate: Orro (L), Obossa. All. Gaspari.
Imoco Volley Conegliano: Wolosz 2, Adams 9, Folie 12, Egonu 22, Hill 5, De Kruijf 7, De Gennaro (L), Caravello, Gennari. Non entrate: Butigan, Sylla (L), Gicquel, Omoruyi, Fahr. All. Santarelli.

Arbitri: Puecher Andrea, Papadopol Veronica Mioara

MVP: Paola Egonu (Imoco Volley Conegliano)

Monza (MB) – Una partita da mission impossible.

Era questo il diktat del match che le ragazze della Saugella Monza hanno affrontato. Contro le campionesse del mondo in carica dell’ Imoco Volley Conegliano, infatti, ogni sfida sarebbe ardua, anche nelle migliori condizioni.
Sfortuna vuole, però, che anche le due palleggiatrici siano fuori per problemi di diversa natura (Orro problema muscolare e Carraro febbricitante). Così, a debuttare in una gara molto importante è scesa Martina Casarotti, classe ’03 e militante nella squadra di B2 del Consorzio.
Dopo un inizio ovviamente complicato e chiuso a 15, però, le ragazze monzesi hanno trovato sempre più la quadra, andando a mettere in seria difficoltà le prime della classe, specie nel terzo set (vinto solo ai vantaggi) dove oltre alla tecnica è sceso in campo anche un grande cuore, meritevole almeno di un quarto set giocato, purtroppo mai arrivato.

La partita – Match che inizia in salita per le Saugelle. Egonu pone subito il veto ed allunga sul 2-7, poi Folie sbaglia dal centro ed il divario si riduce: 9-12. Il rodaggio brianzolo, però, si blocca. Il muro di De Kruijf porta il punteggio sul 12-20, che indurrà poi alla chiusura senza particolari patemi di Folie dal centro: 15-25.

Nel secondo set Monza sembra tenere la scia delle venete, con il block-out di Meijners che permette di rimanere al solo punticino di distanza sul 6-7. Qui, però, le brianzole iniziano a sbagliare in attacco. La battuta in rete di Orthmann allunga per le ospiti (9-12), poi replicato dal medesimo di Casarotti: 11-15. Con la forza di volontà, però, le monzesi giungono al pari sul 17 con l’ace di Van Hecke. Il periodo sale di intensità, ma le padrone di casa perdono lucidità. Un parziale di 2-7, infatti, porta anche questo set in casa Imoco, capace di chiudere 20-25 con la pipe di Egonu.

Monza rientra e trova la quadra. Dopo lo 0-2 iniziale (ace Wolosz), un turno di battuta praticamente perfetto di Casarotti permette alle sue di imporre un parziale di 7-0, che porta il 7-2 sul tabellone. Il divario di 5 punti viene mantenuto fino al 14-9 di Danesi in primo tempo, poi Conegliano si ricorda del nome che porta ed esce dal letargo. Un contro-parziale di 1-9 consente alle Pantere di recuperare in toto il passivo, andando addirittura a sorpassare le rosablu con Wolosz: 15-18. Il colpo non spaventa le padrone di casa, le quali si riprendono. Orthmann azzecca per 2 volte la battuta (20-19), poi la pipe di Egonu vale il pari: 20-20. Da qui in poi solo cambi palla, fino ai vantaggi finali, i quali vedono Conegliano uscire vincitrici nonostante gli innumerevoli sforzi brianzoli: 25-27 e 0-3 dopo il colpo in rete di Orthmann.

Il futuro – Il prossimo impegno per la Saugella Monza sarà quello contro la Savino del Bene Scandicci, altro match da alta quota.
L’incontro contro le toscane è in programma per domenica prossima, 7 febbraio, alle ore 17:00 presso il Palazzetto dello Sport di Scandicci.

foto Della Corna

Roberto Della Corna

BALOTELLI, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=balotelli
CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Roberto Della Corna
Roberto Della Corna
Roberto Della Corna nasce a Vimercate il 9 febbraio 1993. Diplomato come perito aziendale corrispondente in lingue estere, diventa arbitro di calcio alla tenera età di 16 anni, età minima. Poi, non contento, diviene lo stesso anche per la pallavolo, mondo a lui sconosciuto fino ad allora. L'occasione lo fa innamorare di questo nuovo sport, che cerca di intraprendere aiutando in una squadra vicina al suo paese. Alle sue prime armi, coltiva la sua passione che è quella della scrittura giornalistica attraverso la testata Monza-News, per la quale collabora tutt'ora. Recentemente, ha anche collaborato per il giornale Sprint e Sport, seguendo il calcio giovanile. Ad oggi lavora come impiegato in un' importante multinazionale di trasporti, nota anche nel mondo pallavolistico.

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO