lunedì, Luglio 4, 2022
HomeVolleyVero Volley Monza - E' solo illusione contro la macchina perfetta Vakif

Vero Volley Monza – E’ solo illusione contro la macchina perfetta Vakif

Tabellino: Vero Volley Monza – VakifBank Istanbul 1-3 (25-21, 17-25, 12-25)

Vero Volley Monza: Lazovic 2, Stysiak 19, Boldini ne, Gennari 9, Van Hecke ne, Orro 4, Parrocchiale (L), Danesi 4, Rettke 4, Zakchaiou ne, Davyskiba 8, Candi 2, Moretto (L) ne, Negretti ne. All. Gaspari.
VakifBank Istanbul: Gulubay 3, Ozbay ne, Senoglu ne, Aykac (L), Akman 5, Ogbogu 12, Gurkaynak ne, Gabi 12, Haak 32, Boz, Bartsch 12, Acar (L) ne, Cebecioglu ne, Gunes 1. All. Guidetti.

Arbitri: Kellenberger, Kovar

MVP: Isabelle Haak (VakifBank Istanbul)

Spettatori: 1296

Vero Volley Monza: battute vincenti 1, battute sbagliate 11, muri 7, errori 19, attacco 34%
VakifBank Istanbul: battute vincenti 5, battute sbagliate 8, muri 9, errori 19, attacco 48%

Monza (MB) – Solo illusione.

La Vero Volley Monza non riesce nell’impresa più ardua che mai dello strappare punti alla corazzata VakifBank, forse la squadra più forte al mondo mai vista all’Arena di Monza, anche più del prossimo avversario Conegliano.
Le turche si lasciano sfuggire solamente il primo set, forse sorprese dall’aggressività delle padrone di casa, illudendo così il sold-out monzese. Dal rientro è praticamente un unico flusso giallo, con Haak a trascinare le proprie compagne ad una facile vittoria. Nulla ha potuto l’unica nota positiva Stysiak contro la perfezione turca, anche con tutta la bontà d’animo disponibile.
Contro squadre così potenti bisogna essere capaci di essere vicini alla perfezione, cosa che a Monza non è riuscita. Ricezione e difesa non sono parse ottimali come altre uscite (specie la prima), con Orro in conseguente netta difficoltà, costretta spesso a volentieri a cercare delle giocate di seconda poco probabili.

La partita – Monza parte con la novità Rettke al centro, alla sua prima apparizione in maglia Vero Volley. La statunitense trova anche il suo primo punto sull’8-8, con il pari che si protrae fino al 16 tra un cambio palla e l’altro. Qui, però, la Vero alza la testa. Stysiak piazza la doppietta e manda Guidetti al time-out (19-16), poi replicatosi sul 21-18 dopo il muro di capitan Danesi. Haak colpisce dai 9 metri ed accorcia al break (22-20), ma non basta. L’errore di Bartsch in battuta regala il 25-21 alle brianzole.

Con gli stessi sestetti il Vakif rientra determinata nel match, portando a suo favore il break del 5-7 col primo tempo di Ogbogu. Le monzesi iniziano a sentire la pressione e sbagliano in attacco. Danesi prima, e Stysiak poi, regalano il 13-17 alle avversarie, costringendo Gaspari al tempo. Gabi approfitta del momento per portar le sue al 14-20, indicando a Haak come portare a termine la missione: muro e 17-25.

Le gialle ospiti riprendono da dove avevano lasciato. Nonostante l’iniziale 5-4 (muro Stysiak), il Vakif arriva a doppiare le brianzole sul 5-10 con l’ace di Bartsch, seguito da Gabi che porta a 7 i ounti consecutivi ospiti. Lazovic tenta di arginare col muro del 9-12, ma la Haak è in una delle sue tante giornate di grazia. Il suo punto dai 9 metri porta il 12-19 sul tabellone, poi Bartsch porterà il 17-25 in Turchia.

L’inerzia è tutta per il Vakif. Gabi blocca Stysiak (5-8), con Haak che allunga inesorabile sul 7-12 poco dopo. Lazovic prende il posto di Davyskiba ed invade (10-15 e time-out Gaspari), che segna anche la resa brianzola. Da lì le turche concedono solamente altri 5 punti alle brianzole. Haak chiude la contesa con un mani-out di prestigio che vale 12-25 ed 1-3 finale.

Il futuro – Il prossimo impegno sarà un altro big match per Orro e compagne.
Al PalaVerde di Villorba (TV) le rosablu se la vedranno infatti contro la corazzata Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano, con la partita in programma per domenica 6 febbraio, alle ore 18:15, in diretta su Sky Sport Arena.
Due big match nel giro di pochi giorni, per testare la vera pasta di questa Vero Volley.

foto Della Corna

Roberto Della Corna

ACQUISTA IL LIBRO SULLA STORIA DEL MONZA A PREZZO SCONTATO: CLICCA QUI

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE: CLICCA QUI

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Roberto Della Corna
Roberto Della Corna
Roberto Della Corna nasce a Vimercate il 9 febbraio 1993. Diplomato come perito aziendale corrispondente in lingue estere, diventa arbitro di calcio alla tenera età di 16 anni, età minima. Poi, non contento, diviene lo stesso anche per la pallavolo, mondo a lui sconosciuto fino ad allora. L'occasione lo fa innamorare di questo nuovo sport, che cerca di intraprendere aiutando in una squadra vicina al suo paese. Alle sue prime armi, coltiva la sua passione che è quella della scrittura giornalistica attraverso la testata Monza-News, per la quale collabora tutt'ora. Recentemente, ha anche collaborato per il giornale Sprint e Sport, seguendo il calcio giovanile. Ad oggi lavora come impiegato in un' importante multinazionale di trasporti, nota anche nel mondo pallavolistico.

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO