lunedì, Giugno 27, 2022
HomeAC Monza#ExMonza - Top&Flop: Ceccarelli regala una magia, Barba in stato di grazia,...

#ExMonza – Top&Flop: Ceccarelli regala una magia, Barba in stato di grazia, invece Reginaldo…

Ecco i Top e i Flop dell’ultimo turno di campionato

TOP

Gianluca Barba (Pontedera)  Il nostro ex centrocampista sta vivendo un periodo di forma strepitoso;  dopo l’eurogol segnato alla Pro Patria nel turno infrasettimanale, è stato il grande protagonista anche domenica contro il Gozzano. Barba è stato decisivo con i suoi inserimenti offensivi infatti ha siglato infatti entrambe le reti del club toscano: la prima con un perfetto stacco su cross dalla sinistra mentre la seconda con un preciso lob. Momento d’oro.

Tommaso Ceccarelli (Feralpisalò) Seconda rete stagionale, la prima su azione, per il nostro ex che domenica ha contribuito al successo in trasferta sul campo dell’Arzignano con una prodezza. Il risultato si è sbloccato al 16’ quando, al primo vero affondo, Ceccarelli ha preso palla sulla trequarti e, dopo essersi accentrato, ha lasciato partire un tiro a giro su cui il portiere nulla ha potuto. Una grande giocata che testimonia che il nostro ex sta ritrovando la forma giusta. Prodezza.

Alessio De Bode (Caravaggio) Grazie ad una rete siglata dal difensore il Caravaggio ha messo subito sui binari giusti la partita contro l’Inveruno. La prima marcatura stagionale di De Bode è arrivata grazie ad  un bel colpo di testa che non ha lasciato scampo al portiere. Nella ripresa ci si aspetta una reazione dell’Inveruno, ma è arrivato il raddoppio, anche questo siglato  da un altro ex biancorosso,  Santonocito infatti  su punizione ha chiuso i conti. Ariete.

Marco Gasparri (Legnano) Si è concluso in parità il big match del girone B di Serie D giocato al Mari tra Legnano e Seregno. Gli ospiti hanno chiuso avanti la prima frazione per 1-0 ma i lilla hanno trovato la rete del pareggio con Gasparri che al 30’, sugli sviluppi di un corner, ha sorpreso il portiere con un sinistro beffardo. Il nostro ex non si è accontentato andando vicino in più circostante alla doppietta come al 90’ quando, con bel tiro a giro sul secondo palo, ha sfiorato la rete delle della vittoria. Oltre al gol ha lottato come un  leone meritandosi così il titolo di man of the match.

Tommaso Brignoli  (Pro Patria) Una Pro Patria generosa e combattiva ha inciampato in casa contro la Carrarese che si è imposta per 3-2. Tra i tigrotti ottima prestazione di Brignoli che ha propiziato la prima rete con una grande giocata: al 31’ infatti il nostro ex ha saltato un avversario con un tunnel per poi concludere in porta; il portiere ha respinto ma lo stesso Brignoli l’ha rimessa in mezzo per la rete di testa di Mastroianni. Esuberante

Massimo Brambilla (Atalanta)   si è giocata la Supercoppa Primavera TIM tra l’Atalanta, Campione d’Italia Primavera e la Fiorentina, vincitrice della Primavera TIM Cup. E’ stata l’Atalanta di mister Brambilla ad alzare il trofeo battendo i viola con il punteggio di 2-1. Un’altra serata di festa per i colori nerazzurri, i ragazzi guidati dal nostro ex volano in campionato e stanno facendo strada anche in Europa, dopo il prestigioso successo a Manchester sul campo del Manchester City nella Youth League.

FLOP

Dario D’Ambrosio

Matteo Pessina (Verona) Il nostro ex aveva il compito di sostituire Veloso, un ruolo difficile visto il peso del regista portoghese negli equilibri tattici dell’Hellas. Pessina ha iniziato bene per poi perdersi… A pesare sulla sua prestazione c’è anche la una chance invitante che ha sbagliato nel finale di gare che avrebbe regalato un punto prezioso ai gialloblu. Errore pesante.

Alessandro Tuia (Benevento) Dopo l’ottima prestazione casalinga con il Perugia per il nostro ex è arrivata una domenica da incubo. Tuia si è fatto bruciare da Machin in occasione del 3-0 fallendo anche un’improbabile rincorsa disperata. Distratto.

Reginaldo (Reggina) Come sempre ha lottato come un dannato su ogni pallone, ma in quasi un’ora di partita ha avuto cinque chiare palle gol per portare in vantaggio i suoi ma è riuscito a sprecarle tutte… Poi è stato richiamato in panchina per far posto a German Denis che ha trovato subito la rete. Il brasiliano deve ricaricare le batterie. Sciupone.

Dario D’Ambrosio (Siena) Prestazione negativa per il difensore del Siena che in occasione della rete del vantaggio della Pro Vercelli ha temporeggi troppo, facendo entrare in area il suo avversario diretto con troppa facilità. In più è apparso troppo po’ lento ad impostare l’azione quando aveva la palla nei piedi . Indeciso.

Paolo Comi (Mariano) Giornata non certo tranquilla per il nostro ex portiere che contro la Vergiatese ha dovuto raccogliere per ben cinque volte il pallone dalla propria porta… Una piccola consolazione è un rigore parato che almeno ha reso leggermente meno impietoso il risultato finale. Piccola consolazione.

Giovanni Kyeremateng (Vastogirardi) il Vastogirardi è stato superato con un rotondo 3-0 dal Matelica che col successo ha anche scavalcato in classifica proprio Kyeremateng e compagni. L’attaccante è stato tra i meno brillanti non riuscendo mai a creare azioni pericolose venendo poi richiamato in panchina nella ripresa. Spento.

ACQUISTA IL LIBRO SULLA STORIA DEL MONZA A PREZZO SCONTATO: CLICCA QUI

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE: CLICCA QUI

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO