martedì, Ottobre 26, 2021
HomeAC MonzaLuca Caldirola, dall'Inter alla Germania: 5 cose da sapere sul nuovo difensore...

Luca Caldirola, dall’Inter alla Germania: 5 cose da sapere sul nuovo difensore del Monza

Continua senza sosta la campagna di rafforzamento del Monza che piazza un altro importantissimo colpo di mercato. Arriva, infatti, dal Benevento il nuovo difensore biancorosso: Luca Caldirola. Nato a Desio, Luca si è messo in mostra nelle ultime 2 stagioni con la maglia giallorossa prima centrando la promozione in Serie A e poi giocando un signor campionato nella massima serie. Stroppa avrà a sua disposizione, dunque, un giocatore esperto e capace di offrire buonissime prestazioni con costanza oltre che una buona duttilità visto che può essere impiegato sia come centrale di difesa che come terzino. Andiamo a scoprire insieme 5 curiosità sul nuovo acquisto del Monza.

1- Nel suo percorso nel settore giovanile dell’Inter, Luca fu il capitano della squadra che vinse il Torneo di Viareggio giocando, tra gli altri, con Bolzoni, Balotelli e Destro. Fu capitano anche della spedizione azzurra in Israele nel 2013 quando l’Under 21, con giocatori come Verratti, Florenzi e Insigne, perse la finale contro la Spagna.

2- Nella stagione 2011/2012 Caldirola fa il suo esordio con la maglia dell’Inter in prima squadra in un match di Champions League contro il CSKA Mosca. In quell’occasione fu un grandissimo allenatore come Claudio Ranieri a dargli un’enorme possibilità su un palcoscenico così importante.

3- La sua prima vera esperienza tra i professionisti arriva però in Olanda con la maglia del Vitesse. Luca riesce subito a trovare spazio nelle prime partite del campionato mettendo subito in mostra le sue qualità anche se nel girone di ritorno non venne praticamente mai impiegato. L’importante fu però dare il via alla propria carriera con un’esperienza che è stata sicuramente molto importante per la sua crescita visto che ebbe il coraggio di lasciare l’Italia da giovanissimo.

4- Una delle esperienze più importanti della sua vita, sia dal punto di vista personale che da quello professionale, fu sicuramente quella dove trascorse 6 anni in Germania. Purtroppo fu un grave infortunio al malleolo a frenare la sua ascesa quando vestiva la maglia del Werder Brema. Per far capire quanto fosse fin da subito preso in considerazione dalla società biancoverde basti pensare che nella sua prima stagione giocò la bellezza di 33 partite in campionato. In Bundesliga vanta quasi 100 presenze totali con le maglie del Werder, appunto, e del Darmstadt dove giocò solamente un anno conquistando la salvezza.

5- La ripartenza dopo il suddetto infortunio regalò lo stesso delle gioie a Luca che sposò il progetto del Benevento con cui conquistò la promozione in Serie A da protagonista in quella che probabilmente rimane una delle cavalcate più importanti di una squadra in cadetteria. I giallorossi dominarono dall’inizio alla fine quel campionato chiudendo con 86 punti e l’aritmetica certezza della promozione conquistata a parecchie giornate dal termine. Nella stagione che si è conclusa il maggio scorso Luca si è tolto la soddisfazione di segnare 2 gol in Serie A anche se un brutto infortunio al menisco lo ha costretto ai box per 2 mesi abbondanti.

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=calciomercato
CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Massimiliano Perego
Massimiliano Perego nasce a Lecco il 25 febbraio del 1990. Il calcio è la sua più grande passione, seguito a ruota dalla Formula 1 e dal basket. Prima di iniziare la sua avventura a Monza News nel Novembre del 2019, ha scritto più di 500 articoli su Footbola occupandosi prevalentemente di calcio spagnolo.

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO