x

x

Lunedì 13 novembre, l’Excelsior Hotel Gallia di Milano ha ospitato il Charity Gala Dinner
“Un Brutto T1po!” organizzato qda SoStegno70 e dal Diabetes Research Institute dell’Ospedale San Raffaele di Milano.
 

Molti i volti noti ad averne preso parte tra cui Massimo Ambrosini, che assieme alla moglie Paola si è speso in prima linea per la buona riuscita della serata. Già da un anno infatti il
calciatore e la sua famiglia si trovano a combattere contro questa forma di diabete che
affligge il minore dei loro figli, Alessandro.
“La reazione che ognuno di noi può avere nei momenti di difficoltà va alimentata e questo si può fare con alcune cose: l’amore che ognuno di noi ha nei confronti dei nostri figli, la
fiducia, il coraggio e la forza che ci date tutti voi che siete qua presenti perché da soli è più difficile affrontare queste cose” ha dichiarato il campione - oggi opinionista sportivo - dal
palco.
 

Tra gli altri presenti anche molti dei suoi ex compagni rossoneri come Alessandro Nesta,
Andrea Pirlo e Alessandro Costacurta. Anche i club hanno deciso di mostrare la loro vicinanza alla causa: AC Milan e AC Monza erano infatti presenti alla serata con una delegazione, mentre per l’Inter era presente l’Amministratore Delegato Giuseppe Marotta.
 

Non solo calcio però, anche il campione olimpico Filippo Tortu e il nuotatore Filippo Magnini con la moglie Giorgia Palmas, erano presenti nel nutrito parterre della serata.
Ad animare e condurre il tutto Andrea e Michele, celebri volti di Radio Deejay, oltre che il giornalista Pierluigi Pardo che per questa occasione ha eccezionalmente vestito i panni del battitore d’asta, accompagnati dai momenti canori del cantante Matteo Lotti.
 

Molti i lotti donati da società, aziende e donatori privati divisi tra aste live e aste silenti.
Dall’opera d’arte “Apollo con Lira” di Giorgio Tentolini, al weekend presso Le Marne Relais con visita alla cantina di Guido Martinetti.
Tra i lotti del mondo sportivo: due biglietti VIP per la Finale di Champions League che si
terrà il 1 giugno a Londra,maglie autografate di Milan, Inter, Monza, Juventus, Napoli e altre squadre della massima serie italiana e della nazionale oltre che alla possibilità di assistere a Monza-Milan e Milan-Frosinone (esperienze donate dai club casalinghi, entrambi presenti in sala) in maniera del tutto unica e irripetibile.

La grande generosità dei presenti in sala ha permesso di raccogliere oltre 100.000€ che
andranno devoluti al progetto Beta is Better dell’Ospedale San Raffaele di Milano per la
ricerca di una cura al diabete di tipo 1.
Dal palco è intervenuto anche il Professor Lorenzo Piemonti, Primario dell’Unità Operativa
Medicina Rigenerativa e dei Trapianti del San Raffaele
“Il diabete di tipo 1 colpisce circa il 10% delle persone affette da diabete ed interessa
maggiormente i bambini. Questa tipologia causa una riduzione dell’aspettativa di vita di quasi 13 anni e purtroppo ad oggi non esiste ancora una cura, per questo la ricerca è
fondamentale: provare a dare una vita, o a dare più vita, a chi ha il diabete di tipo 1.”
“Grazie a tutti i nostri amici che ci accompagnano dall’inizio di questa avventura sempre con
lo stesso entusiasmo e grazie a tutti i nuovi amici che sono qua stasera.” il commento di
Paola Macchieraldo e Antonio Mincione promotori dell’evento della prima edizione.
 

Evento organizzato e coordinato da MR Consulting Milano.

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi