x

x

La Run For Life 2024 non è solo una corsa, ma un evento che unisce sport, solidarietà e partecipazione. Quest'anno, la manifestazione ha raggiunto un livello di qualità e organizzazione mai visto prima, grazie al lavoro di Socialtime odv e dei suoi partner, che hanno saputo coinvolgere istituzioni, scuole, associazioni benefiche, associazioni sportive e numerosi volontari. Il tutto con un obiettivo comune: sostenere Il Veliero di Monza, l'associazione che si occupa di persone con disabilità e che ha bisogno di fondi per ristrutturare Villa Valentina, una struttura residenziale per i suoi ospiti.

Un doppio appuntamento nel Parco di Monza

La Run For Life 2024 si svolgerà in due giorni, sabato 2 e domenica 3 marzo, nel suggestivo scenario del Parco di Monza, con il villaggio presso la Cascina San Fedele. La presentazione ufficiale si è tenuta oggi, 19 febbraio, presso la Casa del Volontariato di Monza, alla presenza delle autorità e degli organizzatori.

Sabato 2 marzo sarà dedicato alle gare competitive, con la Fast Challenge 10 e 21 km, entrambe omologate e inserite nel calendario Fidal nazionale. Si tratta di una novità assoluta per l'edizione 2024, che ha voluto arricchire la parte sportiva con una nuova distanza di 21 km, per attrarre un numero ancora maggiore di atleti. "La Run for Life è per noi uno degli eventi podistici più importanti - ha commentato Viviana Guidetti, assessore allo Sport del Comune di Monza - Questa nuova proposta sono certa che sarà capace di portare nella nostra città e nel nostro bellissimo parco molti corridori, che potranno godere di un percorso veloce e sicuro".

Domenica 3 marzo sarà invece la giornata della Friendly Challenge, con le gare non competitive di 10 km cronometrata e 5 km a passo libero, aperte a tutti, anche a famiglie, bambini e animali. Si tratta di un momento di aggregazione e divertimento, ma anche di sensibilizzazione e solidarietà, visto che il ricavato della manifestazione al netto dei costi sarà devoluto a Il Veliero di Monza.

Il Veliero di Monza e il progetto di Villa Valentina

Il Veliero di Monza è un'associazione che da oltre 40 anni si occupa di persone con disabilità, offrendo loro servizi di assistenza, formazione, inserimento lavorativo e sociale. Attualmente, l'associazione gestisce tre centri diurni, una cooperativa sociale, un'azienda agricola e un laboratorio artistico. Inoltre, ha avviato il progetto di Villa Valentina, una struttura residenziale che ospiterà 12 persone con disabilità e che necessita di una ristrutturazione completa.

"Questo evento è un momento di aggregazione straordinario, non è solo la corsa è un vero e proprio contenitore di relazioni umane - ha commentato Alfredo Colina, presidente del Veliero - Siamo grati a tutti gli organizzatori, i partner, i volontari e i partecipanti che ci sostengono in questo progetto, che è molto sentito dalla comunità locale". I fondi raccolti dalla Run For Life 2024 andranno a contribuire alla realizzazione di Villa Valentina, che si prevede di inaugurare entro la fine dell'anno. Per saperne di più, si può visitare il sito web dell'associazione.

Un evento possibile grazie alla rete

Corsa Monza

La Run For Life 2024 è un evento che si basa sulla collaborazione e sul coinvolgimento di molti soggetti, che hanno dato il loro prezioso contributo per garantire il successo della manifestazione. Durante la conferenza di presentazione, l'organizzatrice Beatrice Virgilio ha ringraziato tutti i partner per il loro sostegno, sottolineando l'importanza della rete.

Tra i partner principali, spicca il Gruppo Sesi Sebach, title sponsor dell'evento, che ha messo a disposizione i suoi servizi di noleggio di bagni chimici e docce mobili. Altri partner importanti sono: Regione Lombardia, Comune di Monza, BrianzAcque, Gruppo Acinque, Domal, Humanitas Medical Care, Ceta Spa, Cab Polidiagnostico, Criotermica, Arexons, Chupa Chups, Daygum, Develey, Blistex, Dhaze, Coop Lombardia, Acqua S.Antonio, Fumagalli Danilo Srl, Affari & Sport e a Sport-org.

Un ruolo fondamentale è stato svolto anche dalle scuole, che hanno aderito al progetto con entusiasmo. In particolare, 100 studenti di scuole superiori (Porta, Hensemberger e Banfi) hanno attivato il Pcto (Percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento) e si sono avvicinati al mondo del volontariato, dando il loro contributo nell'organizzazione delle gare. Inoltre, 80 persone disabili saranno coinvolte nelle attività di preparazione e gestione dell'evento, occupandosi dei pacchi gara, dei ristori e della distribuzione delle medaglie. Alcuni di loro animeranno anche il villaggio con uno strepitoso deejay-set sabato pomeriggio.

Infine, un servizio speciale sarà offerto ai partecipanti alla 21 km: il servizio pacer, organizzato da Affari & Sport. I pacer sono noti come "angeli della corsa", perché sono incaricati di mantenere un passo costante e motivare i partecipanti durante la gara. Questo servizio, ampiamente apprezzato nelle mezze maratone e maratone, mira a guidare i runner verso il raggiungimento dei loro obiettivi di tempo. Si riconoscono per i palloncini con indicati i tempi finali che cercano di ottenere nella corsa.

LEGGI ALTRO

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi