x

x

Inter (foto Brioschi)
Inter (foto Brioschi)

Sono solamente sei i match nel programma regolare, stante la Supercoppa Italiana che lunedì sarà contesa da Napoli e Inter. Il posticipo di via del Mare regala a una Juventus priva di Chiesa e di Rabiot la Maglia Rosa: è ancora una doppietta di Vlahovic a spianare la strada alla banda Allegri, con Bremer che rimpolpa il risultato nel finale.

Gli anticipi del sabato

Soffre più del dovuto la Roma di De Rossi per avere la meglio su un Verona falcidiato (Hien, Terracciano, Hongla, Doig e Ngonge ai saluti) dal mercato di gennaio: sono Lukaku (al solito letale con le piccole) e Pellegrini (abile a infilare il raddoppio con un mancino sotto la traversa) a regalare alla bandiera giallorossa un esordio vincente, con Baroni che recrimina per il rigore calciato alto da Djuric e che accorcia le distanze con un tiro violento di Folorunsho da 30 metri. 

Succede di tutto alla Dacia Arena, dove il Milan rischia di capitolare per la terza volta di fila con l'Udinese, che all'andata sorprese i rossoneri grazie a una gara quadrata che rese merito al neo - arrivato Cioffi: le Zebrette ribaltano il rigore in movimento di Loftus - Cheek con Samardzic, autore di un'azione personale ficcante, e Thauvin, il quale approfitta di una dormita di Reijnders; sono i subentranti di Pioli, Jovic (implacabile, dopo esser stato reputato una sorta di oggetto misterioso) e Okafor (al quarto sigillo, nonostante gli infortuni ne abbian minato il minutaggio), a siglare la quarta vittoria di fila dei milanesi.

La domenica pomeriggio in coda al gruppo

Importanti i tre punti che il Frosinone ottiene nello scontro diretto con il Cagliari, giustiziere all'andata: la rimonta è vendetta servita fredda, con Sulemana che proietta in avanti i sardi e con l'ex monzese Mazzitelli a suonare la carica, capitalizzando finalmente un'occasione; i ciociari allontano i fantasmi in classifica con la splendida punizione di Soulé, consolidata dal contropiede finale di un altro gioiello bianconero, Kaio Jorge. 

Quarto kappao in sei esibizioni per il Monza, che crolla al Castellani sotto i colpi di Zurkowski, autore di un'incredibile tris: il centrocampista segna di destro, di testa e di sinistro, regalando un esordio da favola a Nicola. Gli azzurri centrano la seconda vittoria interna, volando a due incollature da Cagliari e Udinese: per l'Empoli si apre un altro campionato, per il Monza un campanello d'allarme (dieci reti subite in tre match), anche se il Verona è dietro otto lunghezze.

Davide Nicola
Che pomeriggio per Davide Nicola ! 

La Salernitana non ce la fa invece a rientrare sulle concorrenti, nonostante il gol di Martegani: il Genoa semina con Retegui e raccoglie con un penalty di Gudmundsson un successo esterno che vale metà salvezza, Gilardino può sorridere perché il Grifone ai nastri di partenza era una matricola.   

La cronaca dei quattro recuperi

Il primo recupero ha coinvolto nel derby dell'Appennino Bologna e Fiorentina: i felsinei hanno regolato i toscani, grazie ai gol di Orsolini e dell'olandese Odgaard, irrompendo, al momento, in zona Champions grazie al terzo successo di fila (per i viola è invece la terza frenata in quattro gare). Poco al di sopra un Monza che sogna avventure nel Vecchio Continente si collocano Torino e Lazio: i granata, che albergano su un filo di rasoio causa il rinnovo di Ivan Juric, dimenticano il cammino dinanzi ai propri tifosi (solo l'Inter corsara, sole sei reti incassate, bottino che eguagliava quello dei nerazzurri e dei cugini bianconeri) e sono colpiti due volte a inizio di secondo tempo, letali Guendouzi prima e Cataldi poi. Non c'è storia tra Sassuolo e Napoli, il debutto di Bigica è da horror: Osimhen ( 3 ) e Kvaratskhelia ( 2 ) trascinano gli azzurri, che Rrahamani ha affiancato a Racic. La fuga dell'Inter si rafforza grazie a Darmian, a Lautaro Martinez (cui non basta avere valicato quota 100 in maglia nerazzurra in A), a Dimarco e a Frattesi: l'Atalanta si concentrerà sul corpo a corpo con il Bologna al Gewiss per sorpassare la banda rossoblu. 

Le partite della 21^

Sabato 20

Roma -Verona 2 - 1 19' Lukaku (R) 25' Pellegrini (R) 74' Folorunsho (V)

Udinese - Milan 2 - 3 36' Loftus - Cheek (M) 42' Samardzic (U) 62' Thauvin (U) 83' Jovic (M) 93' Okafor (M) 

Domenica 21

Frosinone - Cagliari 3 - 1 26' Sulemana (C) 64' Mazzitelli (F) 75' Soulé (F) 97' Kaio Jorge (F)  

Empoli - Monza 3 - 0 12', 38' e 73' Zurkowski (E) 

Salernitana - Genoa 1 - 2 2' Martegani (S) 13' Retegui (G) 58' Gudmudnsson rig. (G)

Lecce - Juventus 0 - 3 59' e 69' Vlahovic (J) 85' Bremer (J)

Mercoledì 14 - 02

Bologna - Fiorentina 2-0 12' Orsolini (B) 95' Odgaard (B)

Giovedì 22 - 02

Torino - Lazio 0 - 2 51' Guendouzi (L) 57' Cataldi (L)

Mercoledì 28 - 02 

Sassuolo - Napoli 1 - 6 16' Racic (S) 29' Rrahmani (N) 31', 41' e 47' Osimhen (N) 51' e 75' Kvaratskhelia (N)

Inter - Atalanta 4 - 0 26' Darmian (I) 47' Lautaro Martinez (I) 54' Dimarco (I) 71' Frattesi (I)

Classifica

Inter 69; Juventus 57; Milan 53; Bologna 48; Atalanta 46; Roma 44; Fiorentina 41; Lazio e Napoli 40; Monza e Torino 36; Genoa 33; Empoli 25; Lecce 24; Frosinone e Udinese 23; Cagliari, Sassuolo e Verona 20; Salernitana 13

 

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi