x

x

I Berlusconi con Capello
I Berlusconi con Capello

Arrivano anche le parole di Fabio Capello in merito alla scomparsa di Silvio Berlusconi, ricordando i grandi trascorsi insieme al Milan:

"Piango pensando a Silvio Berlusconi e a tutto quello che mi ha dato, tutto quello che sono riuscito a fare grazie a lui. Un uomo straordinario, generosissimo. Gli devo tutto perché mi richiamò in panchina dopo quattro anni di inattività. Si era ricordato del mio passato e come successore di Sacchi scelse me che nel frattempo ero diventato manager della Polisportiva Mediolanum. Quindi con una grande visione, avendo in mente quando avevo lasciato la panchina vincendo lo spareggio con la Sampdoria che consentiva al Milan di qualificarsi per la Coppa Uefa nel 1987. Lo ricordo come un uomo sempre attento, una cosa che mi ha sempre impressionato è che aveva un block-notes e una penna durante tutte le riunioni. Aveva una buona memoria, ma prendeva sempre appunti ascoltando tutti. Ho partecipato e ho assistito a tanti suoi incontri con i collaboratori. Molti, naturalmente, si svolgevano a Milanello pure quelli preparatori alla nascita di Forza Italia. In molti lo mettevano in guardia, gli dicevano di stare attento, ma alla fine vidi nascere un partito che diventò presto il primo d’Italia. Era un uomo che raggiungeva sempre i suoi obiettivi: ha costruito una televisione in un campo dove tutti avevano fallito: Agnelli, De Benedetti in primis. Lui è riuscito a creare un gruppo come Mediaset ormai famoso in tutto il mondo. Ha preso il Milan ripromettendosi di farlo diventare la prima squadra del mondo e c’è riuscito. Non posso che dire grazie a Silvio Berlusconi".

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi