x

x

Raffaele Palladino in Monza-Milan 4-2 - Foto: Facebook AC Monza
Raffaele Palladino in Monza-Milan 4-2 - Foto: Facebook AC Monza

Dario Crippa, cronista de "Il Giorno, ha scritto un post sul suo profilo Facebook dopo la sfida Monza - Atalanta e la salvezza matematica conquistata dai brianzoli. 

Perchè la salvezza del Monza dev'essere considerata un obiettivo importante 

Di seguito il post del giornalista: "Il Monza farà anche il terzo campionato in Serie A, la matematica è arrivata ieri ma di fatto era già chiaro da un po'. E se la prima salvezza era stata entusiasmante, questa è stata importante. Perché era il primo anno senza Silvio Berlusconi, perché i figli tranne la comparsata ad agosto si sono volatilizzati e le prospettive future, almeno per noi "peones", sono ignote. Palladino si era trovato per le mani un organico profondamente cambiato e indebolito rispetto all'anno prima ma ha saputo portare pazienza costruendo metro per metro una squadra sempre più solida. Dal sacco ha tirato fuori alcuni elementi che l'anno prima erano seconde scelte e che sono cresciuti di brutto come Colpani, Bondo, Andrea Carboni. Con altri è andata meno bene, con il Papu è andata storta. Quando le cose a metà stagione dovevano ancora prendere una loro strada sono arrivati a dare la svolta alcuni giocatori. Djiuric, che non è un campione, si è rivelato esattamente quello che serviva, perfetto. Maldinino ha indovinato alcuni tiri pregevolissimi che servivano come il pane. Ma sopratutto è esploso Dany Mota ed è tornato Izzo, così San Di Gregorio si è sentito meno solo. Con l'Atalanta ieri si barbellava dal freddo: 8 gradi a cambio dell'armadio ormai tragicamente fatto che in cima alla tribuna parevano anche meno, a fatica non ho chiesto a un vicino di abbracciarci per tenerci un po' al caldo tipo bue e asinello. Temevo l'imbarcata costataci cara quest'anno con alcune squadre dell'altra metà del cielo. E invece no. 

Palladino Monza

Monza - Atalanta: la supremazia degli uomini di Gasperini e un Palladino che forse aveva preso freddo… 

Il post di Crippa passa anche all'analisi della gara e delle dichiarazioni a fine gara di Palladino: "La supremazia dei bergamaschi, che sono forti, non è stata debordante, anche se è pur vero che giocava con le seconde linee, e all'ultimo respiro per un pelo non abbiamo beffato Gasp. Palladino ha detto che è stata la partita più completa da quando è qui, forse aveva freddo anche lui, ma essendo il mister probabile che avesse ragione. Per il resto, prosit. Del doman non v'è certezza e quindi "Carpe Diem". Che non sta per "cogli l'attimo", ma proprio "aggrappatici" a quell'attimo, prima che sfugga. Il Monza sarà ancora in A, mamma che sogno... Ma che bravo anche l'ultimissimo arrivato, Zerbin... E ah proposito, l'Atalanta ieri è partita con 2 italiani di cui uno naturalizzato, il Monza con 7 e nel secondo tempo ne ha inseriti altri 4" ha concluso il giornalista. 

 

 

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi