x

x

Le pagelle di Juventus - Monza 2-1: Valoti si conferma l'uomo delle coppe, molto bene Colpani. Bocciati Antov e Marlon.

Scritto da Riccardo Cervi  | 
esulta il gruppo

Di seguito le pagelle integrali a cura di Riccardo Cervi:

Cragno 6.5: non può nulla in occasione delle due reti subìte, bravo in occasione delle conclusioni da fuori dei bianconeri, così come nell'uno contro uno contro Kean, dove è bravo a neutralizzarlo.


Antov 5: viene schierato nuovamente dal primo minuto, ma la prestazione è ancora una volta deludente. Fatica incredibilmente contro Iling Jr, viene ammonito e, nella seconda frazione, avrebbe meritato anche l'espulsione. Si perde Chiesa in occasione della rete del 2-1, prestazione da dimenticare (dall'82' Sensi s.v.).
 

Marlon 5: prestazione insufficiente per il difesnore biancorosso, che sbaglia la marcatura in occasione della prima rete di Kean, e non va incontro a Chiesa in occasione della seconda rete subìta. Da rivedere.


P. Marì 6: partita attenta per il centrale biancorosso, che ha poche colpe in occasioni delle reti della Juventus. Molto bravo sulle palle alte.


Carboni 5.5: viene schierato da titolare in una delle partite più complesse della stagione, e subisce sicuramente la pressione. In occasione della rete di Kean fatica a star dietro a McKennie, prestazione non del tutto convincente (dal 56' C. Augusto 6: porta freschezza sulla corsia di sinistra, ma non sufficientemente per spostare gli equilibri).


Ranocchia 6: meglio nella prima frazione, mentre nella ripresa fatica molto, anche dal punto di vista fisico. Ci prova con qualche conclusione della distanza, ma non impensierisce Perin. Negli ultimi venti minuti perde molti palloni e sbaglia molte scelte di gioco, errori sicuramente dettati dalla stanchezza e dalle energie spese nei minuti precedenti.


Pessina 6.5: il capitano biancorosso gioca come è solito fare, risultando protagonista di una prestazione ordinata e attenta, apparendo sempre al centro della manovra biancorossa. E' sicuramente una pedina essenziale per il centrocampo di Palladino (56' Rovella 5.5: entra e viene immediatamente ammonito in seguito a un suo errore, fatto che influenza poi la sua prestazione).


Colpani 6.5: ottima prestazione per il fantasista biancorosso, che si conferma una nota più che positiva per mister Palladino. Tocca moltissimi palloni e inventa come suo solito, servendo l'assist per la rete di Valoti. 


Valoti 7: è lui l'uomo delle coppe di questo Monza, che si conferma un vero e proprio cecchino. Anche questa volta va in rete, con un bel gol di testa su assist di Colpani. Per il resto tocca molti palloni e sbaglia poco, ricoprendo molto bene il ruolo a lui assegnato da mister Palladino (dal 67' Vignato 5.5: il suo impatto non è quello sperato, fatica anche nell'uno contro uno, solitamente una sua specialità).


D'Alessandro 5.5: viene lanciato dal primo minuto ma il suo apporto non è esattamente quello sperato. Prova in alcuni casi a puntare l'uomo, ma fatica a saltarlo, mentre appare impreciso in fase di rifinitura (dal 67' Izzo 6.5: entra bene in partita, salva una rete su colpo a botta sicura di Milik).


Gytkjaer 6: tanto lavoro sporco e pochissime occasioni per incidere, ma non era sicuramente una partita semplice per lui. L'impegno lo ha messo, come suo solito, e questo è ciò che più apprezzano i tifosi.

All. Palladino 6.5: il Monza si presenta con il solito spirito, anche a cospetto della Vecchia Signora, e per buona parte di partita dimostra di saper giocare un gran calcio, nonostante i diversi titolari lasciati a riposo. Ormai questo Monza è diventato una solida realtà, e tutti gli avversari se ne sono resi conto. Unica pecca non aver sostituito Antov in precedenza, costringendolo a lasciar andare Chiesa in occasione della rete del 2 a 1.

Arbitro sig. Pezzuto 5.5: da rivedere nella gestione di alcuni contrasti di gioco, spesso il suo arbitraggio sembra eccessivamente "all'inglese". Per il resto sono pochi gli episodi da segnalare.