x

x

foto Max Ogliari Hockey Monza
foto Max Ogliari Hockey Monza

Questione di dettagli. Mentre la stagione corre veloce verso la fine del girone d’andata, il Monza cerca di fare quadrato, mettendo insieme i pezzi di un rebus che appare irrisolvibile. I ragazzi di Colamaria passano senza mezzi termini da prestazioni di alto profilo (Trissino, Giovinazzo e Vercelli su tutte) a rendimenti decisamente insufficienti, come Montebello e Bassano. Un’altalena di prestazioni che rende improbo qualsiasi pronostico. A questo vanno aggiunte trasferte su campi al limite del proibitivo, come le recenti sfide in terra maremmana, dove la squadra ha costruito molto, giocato sprazzi di ottimo hockey (il primo tempo di Follonica, oppure l’ultimo quarto d’ora di Grosseto), senza mai riuscire a far quadrare i conti. E spesso, all’interno della stessa partita, si sono viste due squadre differenti (a Sandrigo), in puro stile Dr. Jekyll e Mr. Hyde. 

In vista della delicata sfida con il Sarzana, abbiamo provato ad analizzare la situazione con capitan Galimberti:“In effetti non riusciamo a dare continuità alle prestazioni. A parte Montebello le abbiamo giocate tutte abbastanza bene. Io vedo una buona squadra, dobbiamo migliorare su qualche particolare. Certo, ogni partita è complicata, perché squadre facili da affrontare non ne esistono”. 

La qualificazione alla Final8 di Coppa Italia è un traguardo quasi irraggiungibile e le sconfitte interne contro squadre comunque abbordabili come Bassano e Valdagno, scivolate via senza nemmeno un punto in cassaforte, certificano l’ennesima stagione di sofferenza: “Abbiamo sicuramente lasciato per strada alcuni punti pesanti. Per questo lavoriamo pensando al Sarzana. È una squadra che vanta un ottimo mix tra giovani ed esperti, una squadra rodata, che farà bene. Per noi sarà una partita importante, che mette in palio 3 punti pesanti, che ci servono molto per iniziare ad avere continuità. A Giovinazzo abbiamo fatto benissimo, con il Valdagno abbiamo pagato un paio di errori difensivi, a Follonica abbiamo dimostrato carattere, ma abbiamo pagato caro quel break nel secondo tempo, contro una squadra fortissima e su una pista difficilissima. Adesso lavoriamo con la testa rivolta ai prossimi impegni, Sarzana in primis e successivamente al Noia. Perché anche nel sorteggio di coppa, pescando la squadra più forte, (il Noia attualmente è secondo in OK Liga dietro al Barcellona) non siamo stati fortunati”.

Ma storicamente dalle difficoltà il Monza ha sempre saputo emergere. Lo ha fatto in passato, lo può rifare anche sabato.

biglietti disponibili su liveticket/hrcmonza 

fonte: Area Comunicazione HRC Monza

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi