lunedì, Giugno 21, 2021
Home Volley Vero Volley, un derby da incubo

Vero Volley, un derby da incubo

1^ giornata di ritorno Superlega Credem Banca: ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO – VERO VOLLEY MONZA

Tabellino: Allianz Powervolley Milano – Vero Volley Monza 3-0 (25-20, 25-21, 28-26)

Allianz Powervolley Milano: Sbertoli 5, Abdel Aziz 24, Gironi 5, Petric 6, Clevenot 12, Kozamernik 7, Pesaresi (L), Alletti 1, Basic, Izzo, Weber. N.E.: Hoffer (L), Okolic. All. Piazza.
Vero Volley Monza: Orduna 2, Kurek 9, Dzavoronok 4, Louati 11, Yosifov 5, Beretta 4, Goi (L), Galassi 1, Sedlacek 10, Federici. N.E.: Capelli,, Ramirez Pita, Calligaro. All. Soli.

MVP: Riccardo Sbertoli (Alianz Powervolley Milano)

Milano (MI) – Derby da incubo.

Non ci sono altre parole per poter descrivere la prestazione, l’ ultima del 2019, del Vero Volley Monza.
Contro i padroni di casa dell’ Allianz Powervolley Milano, infatti, i ragazzi di coach Soli sfoderano una delle più brutte prestazioni dell’ anno, soccombendo in tutti i parziali e senza poter dire la loro nella maggior parte di essi. L’ unica occasione per potersi riprendere, dopo i primi 2 parziali da incubo, è nata nel terzo set, quando i brianzoli hanno a disposizione ben 3 set point. Questi, però, non vengono sfruttati, cedendo di mentalità nel momento più delicato del match.
La giornata storta del Consorzio è evidente anche dai dati statistici, che vedono solamente Louati ed il neo-entrato Sedlacek in doppia cifra (tra gli unici positivi col regista Orduna), mentre quelle che dovrebbero essere le bocche da fuoco e punto di riferimento (ossia Kurek e Dzavoronok) si fermano rispettivamente a 9 e 4 punti.
Con questa sconfitta il Vero Volley scivola al nono posto in classifica, ma con la possibilità di giocare comunque la Coppa Italia grazie al successo di settimana scorsa contro Padova.

La partita – I padroni di casa di Milano partono a mille nel giorno di Santo Stefano, complice anche la distrazione difensiva di Monza. Si vola così sul 6-1, con Nimir che doppia il parziale sul 14-7 pochi istanti dopo. Orduna, uno degli ultimi a morire, giostra bene i palloni a disposizione, i quali portano frutti con gli attacchi di Louati: 20-16. Il rientro brianzolo, però, è troppo tardivo e così ancora Nimir chiude sul 25-20.

Monza si riprende dallo smacco subito e lo fa sotto i colpi di Louati (5-8), i quali però, vengono presto parati dalla difesa meneghina. L’ Allianz, così, è capace di riprendere in mano il punteggio (9-9), per poi metterlo a proprio favore sul 12-10. Kozamernik fa volare la Powervolley, ma Orduna, in aria positiva data la prossima nascita del primogenito, riporta sotto i suoi fino al 18-17 (ace). Sfida tra registi e sfida dai 9 metri. Sbertoli eguaglia il collega sfidante (20-17) e Kozamrnik dal centro lo supporta: 25-21.

Terzo periodo che scivola pari fino al 6. Sedlacek firma l’ allungo ospite (8-11 e 12-16), prima che il servizio vincente di Clevenot riporti i padroni di casa col fiato sul collo sul 18-21. Nimir blocca l’ attacco del croato (20-22), ma i brianzoli sono bravi a rispondere prontamente: 21-24. Per il Vero Volley il rientro in gioco nel computo set sembra cosa fatta, ma Milano è abile a non arrendersi. Punto dopo punto, infatti, tutti i set point vengono azzerati, con il mani-fuori di Petric che vale il 28-26 ai vantaggi col conseguente 3-0 finale. Mai cantar vittoria troppo presto.

Il futuro – Dopo la sosta per le qualificazioni ai giochi olimpici delle varie nazionali, il campionato del Vero Volley Monza riprenderà con un vero e proprio big match.
In quel della Candy Arena di Monza, giovedì 16 gennaio (ore 20.30), arriverà infatti l’ Itas Trentino dei grandi campioni.

foto Della Corna

Roberto Della Corna

BALOTELLI, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=balotelli
CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Roberto Della Corna
Roberto Della Corna
Roberto Della Corna nasce a Vimercate il 9 febbraio 1993. Diplomato come perito aziendale corrispondente in lingue estere, diventa arbitro di calcio alla tenera età di 16 anni, età minima. Poi, non contento, diviene lo stesso anche per la pallavolo, mondo a lui sconosciuto fino ad allora. L'occasione lo fa innamorare di questo nuovo sport, che cerca di intraprendere aiutando in una squadra vicina al suo paese. Alle sue prime armi, coltiva la sua passione che è quella della scrittura giornalistica attraverso la testata Monza-News, per la quale collabora tutt'ora. Recentemente, ha anche collaborato per il giornale Sprint e Sport, seguendo il calcio giovanile. Ad oggi lavora come impiegato in un' importante multinazionale di trasporti, nota anche nel mondo pallavolistico.

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO