x

x

Incredibile, ma Vero!

Scritto da Roberto Della Corna  | 

4^ giornata SuperLega Credem Banca: VERO VOLLEY MONZA - CUCINE LUBE CIVITANOVA Tabellino: Vero Volley Monza - Cucine Lube Civitanova 3-0 (25-20, 25-23, 25-12)

Vero Volley Monza: Di Martino 6, Grozer 20, Maar 17, Galassi 9, Zimmermann 3, Davyskiba 7; Federici (L). Pirazzoli, Magliano, Szwarc, Beretta. Ne. Visic, Marttila, Pisoni (L). All. Eccheli Cucine Lube Civitanova: Bottolo 5, Anzani 2, Zaytsev 14, Yant 8, Chinenyeze 2, De Cecco 2; Balaso (L). Nikolov 4, Gabi Garcia, D'Amico, Gottardo. Ne. Sottile, Diamantini, Ambrose (L).
Arbitri: Cerra Alessandro, Cesare Stefano
MVP: Stephen Maar (Vero Volley Monza)
NOTE:
Spettatori: 2.425
Durata set: 28', 29', 25'. Tot. 1h 22'
Vero Volley Monza: battute vincenti 12, battute sbagliate 14, muri 12, errori 17, attacco 59% Cucine Lube Civitanova: battute vincenti 2, battute sbagliate 11, muri 5, errori 13, attacco 48%
Monza (MB) - Incredibile, ma Vero! Una a dir poco strepitosa Vero Volley Monza risulta più che perfetta e riesce a conquistare la prima vittoria stagionale. Quello che fa rumore, però, è che questa si sia ottenuta contro la squadra campionessa d'Italia in carica, ossia quella Cucine Lube Civitanova dei vari Zaytsev, Balaso ed Anzani, solo per citarne alcuni. La partita perfetta è arrivata grazie al numero 12. Questi sono gli aces messi a segno dal team di Eccheli, ma questi sono anche i muri realizzati da Grozer e compagni. Il bombardiere tedesco, coi suoi 20 punti, però non è stato stranamente il migliore. La nomina di MVP va ampiamente invece a Stephen Maar, autore di 17 punti, di cui 4 muri-punto e ben 7 servizi vincenti. La sua striscia vincente dai 9 metri ha annichilito i cucinieri, che nulla hanno più potuto. Oltre a loro, ottimo è stato l'apporto del neoarrivato Jan Zimmermann, il quale ha diretto al meglio l'orchestra brianzola. La partita - Eccheli comincia con Zimmermann-Grozer, Galassi-Di Martino, Maar-Davyskiba e Federici libero; Blengini risponde invece con De Cecco-Zaytsev, Chinenyeze-Anzani, Bottolo-Yant più Balaso libero. Monza parte alla grandissima e mura con Maar sul 9-6, con Grozer che continua la scia positiva con il servizio vincente del 12-8, che obbliga Blengini al primo time-out dell'incontro. Zaytsev in diagonale porta al solo break il divario (16-14), con lo stesso che sigla anche il 19-18, che porta Eccheli alla prima sosta. Monza si riprende e, con l'ace di Zimmermann, riallunga sul +3 (22-19). Maar segue a ruota e porta a casa il primo set: 2520. Con la stessa tenacia, la Vero Volley si porta subito avanti per 4-0 dopo l'invasione di Zaytsev in attacco, ma la Lube non ci sta ed accorcia col muro di De Cecco, seguito a ruota dal servizio vincente di Zaytsev: 5-4. Il primo tempo di Galassi riporta a 2 il divario (7-5), poi Grozer apparecchia il primo time-out di Blengini del secondo parziale sul 12-9. Galassi passa dal centro e porta il punteggio sul 15-11, ma Anzani non è d'accordo e stoppa gli attacchi brianzoli, riportando i suoi al -2 sul 17-15, con sosta annessa chiamata dalla panchina monzese. Muro chiama muro, questa volta dalla parte rossoblu. Grozer blocca le intenzioni ospiti e vale il 20-17, ma Chinenyeze fa altrettanto: 21-20. Grozer diagonalizza il tutto e porta un punto sicuro in casa rossoblu: 25-23. Il Vero Volley non si ferma. Maar dal servizio porta il 4-2 in tavola, replicandosi sul 6-2, ed obbligando i marchigiani alla sosta. Il suo turno in battuta si chiude sul 9-2, dopo 4 aces, di cui 2 consecutivi. Gottardo tenta di riportare i suoi sulla carreggiata col muro dell'11-6, ma la coppia Maar-Di Martino non è da meno ed imita il collega rivale: 14-6. Maar devastante. Il suo settimo servizio vincente fa volare Monza addirittura sul 20-9, poi le gambe non tremano più: 25-12 e 3-0 finale dopo l'invasione di Yant. Il futuro - Il prossimo impegno per la squadra guidata da coach Eccheli sarà quello contro la Gas Sales Bluenergy Piacenza, da giocarsi in terra emiliana domenica 30 ottobre, alle ore 15.30. La gara è valida per la 5^ giornata di SuperLega.   Roberto Della Corna