x

x

Morte Vialli, Corriere della Sera: 'Genitori distrutti dal dolore, Gianluca aveva dato disposizioni per il funerale'

“Prima di morire, Gianluca Vialli aveva lasciato precise istruzioni sul suo funerale”. Il Corriere della Sera ha fornito alcuni dettagli sulle esequie dell'ex capo delegazione della Figc. “Quello che non ha esplicitato - riporta il Corsera - è una conseguenza naturale del suo modo di fare e dei tratti della sua famiglia, quella d’origine, in queste ore riunita a Cremona attorno ai due genitori anziani distrutti dal dolore, il padre Gianfranco, 92 anni, e la mamma Maria Teresa, 85, e quella formata a Londra dalla moglie Cathryn e dalle figlie. C’è un comune tratto di riservatezza e silenzio - prosegue l'articolo - che sta riunendo il cerchio degli affetti di Gianluca. I funerali saranno quindi in forma strettamente privata a Londra: la data non è ancora stata fissata e in ogni caso non sarà comunicata, proprio per evitare che una folla di appassionati e tifosi si presentino a una cerimonia che la famiglia vuole per pochissimi. In ogni caso ci vorrà ancora qualche giorno, perché le procedure burocratiche londinese sembra che richiedano tempi lunghi. Vialli si è però raccomandato con i membri della famiglia che gli sono stati accanto — oltre alla moglie che non lo ha mai lasciato solo un minuto, il fratello Nino, arrivato a Londra il 28 dicembre e che sarebbe dovuto rientrare in Italia il 30, è rimasto là fino a ieri notte, perché Luca lo cercava di continuo e lui aveva capito che si era arrivati alla fine — di non organizzare «un addio grigio»: Luca voleva un «funerale allegro», con un ossimoro che ora fa ancora più commuovere, una giornata da trascorrere nei ricordi di chi gli ha voluto bene. Non sarà certo facile”.