x

x

Vero Volley Milano, chi ben comincia...

Scritto da Roberto Della Corna  | 
1^ giornata Serie A1 Femminile: VERO VOLLEY MILANO - WASH4GREEN PINEROLO Tabellino: Vero Volley Milano - Wash4Green Pinerolo 3-1 (25-16, 25-17. 27-29, 25-13) Vero Volley Milano: Orro 4, Stysiak 4, Folie 11, Thompson 22, Davyskiba 18, Rettke 14, Negretti (L), Sylla 9, Candi, Begic. Non entrate: Camera, Martin, Stevanovic, Negri (L). All. Gaspari Wash4Green Pinerolo: Grajber 10, Trnkova 7, Zago 5, Ungureanu 6, Akrari 10, Prandi 1, Moro (L), Carletti 6, Gray 1, Bussoli. Non entrate: Gueli (L), Bortoli, Renieri. All. Marchiaro Arbitri: Spinnicchia Giorgia, Bassan Fabio MVP: Raphaela Folie (Vero Volley Milano) NOTE Spettatori: 2875 Durata set: 22', 24', 40', 26'. Tot. 2h08' Vero Volley Milano: battute vincenti 6, battute sbagliate 16, muri 16, errori 29, attacco 49% Wash4Green Pinerolo: battute vincenti 2, battute sbagliate 9, muri 8, errori 20, attacco 30% Monza (MB) - La prima della Vero Volley Milano porta un sorriso in casa Vero Volley. Nonostante il terzo set perso, forse per mancanza di cinismo, Milano riesce a portare a casa i 3 punti, conquistati meritatamente se si guarda l'intero arco della gara. Il solo momento di appannamento viene dal terzo periodo, dove il Vero Volley ha allentato un po' la morsa, concedendo alla Wash4Green Pinerolo di rientrare il gara. A parte questo le rosa hanno dimostrato di saper bene stare in campo, nonostante le assenze di Parrocchiale e Stevanovic (solamente in panchina) e l'arrivo all'ultimo delle ultime nazionali. Ottime le prestazioni delle centrali Folie (11 punti ed MVP) e Rettke (14) al centro, con una Thompson che ha già dimostrato di che pasta è fatta (22 punti all'attivo). Bene anche l'ingresso di Sylla nel quarto, che ha scaldato l'Arena già alla prima di campionato. Dall'altra parte, invece, l'unica nota lieta arriva dalla schiacciatrice polacca Martyna Grajber, della quale si sentirà sicuramente parlare in quest'annata. La competizione ci ha dimostrato che bisogna sempre stare sul pezzo, ma chi ben comincia è a metà dell'opera. La partita - Gaspari comincia con Orro-Thompson, Folie-Rettke, Stysiak-Davyskiba e Negretti libero; Marchiaro risponde invece con Prandi-Zago, Trnkova-Akrari, Grabjer-Ungureanu più Moro libero. Milano parte subito alla grandissima portandosi avanti per 9-2 col muro di Davyskiba, poi un pallone fuori in attacco delle pinerolesi porta Marchiaro a chiamare subito i 2 time-out a disposizione: 10-2. Le sorti del set non cambiano ed il Vero Volley allunga. Stysiak piazza l'ace del 20-8, poi Pinerolo prende confidenza con la partita e tenta una timida ripresa con Prandi, sempre dai 9 metri: 23-16. Chi di ace ferisce, di ace perisce. Rettke chiude con la stessa arma: 25-16. Dopo l'iniziale pari al 4, il servizio vincente di Thompson, unito ad un suo attacco, permettono alle rosa di tentare la fuga sul 7-4, che viene subito allungato dal primo tempo di un'ispirata Folie: 13-9 e tempo Pinerolo. I 30" non stoppano l'ondata delle padrone di casa, che continuano a spingere imperterrite. Davyskiba ed il suo block-out portano il risultato sul 16-11. Arriva anche il primo punto di Sylla (pipe del 17-12), la quale si replica sul 20-14. La battuta fuori di Zago, infine, porta il 2-0 in casa Vero Volley: 25-17. Milano parte bene anche nel terzo periodo, dove si porta avanti di un break con Sylla sul 7-5, seguito dal muro di Thompson: 9-6 e sosta della panchina piemontese. La nazionale bronzo mondiale sale in piedi sulla cattedra (12-7 con time-out Marchioro), ma le blu (oggi in bianco tricolore) non si arrendono, come è giusto che sia. La neoentrata Carletti fa la voce grossa e riporta le sua al solo punticino di distacco (13-12) ed obbliga Gaspari al suo primo tempo della partita, cui seguono due errori consecutivi delle padroni di casa in attacco, che valgono il vantaggio ospite sul 13-14. Lo stop di Akrari porta il 15-17 sul tabellone, imitato dalla compagna Carletti sul 20-22, che consiglia a Gaspari di fermare nuovamente il tempo. Un videocheck richiesto impropriamente dalla Wash4Green regala il punto del 22-23 alla Vero Volley, poi pareggiato dal pallonetto di Davyskiba: 23-23. L'equilibrio prosegue anche ai vantaggi fino al pallone fuori di Thompson che vale il 27-29 per la Union Volley. La Vero Volley riprende la marcia lasciata pocanzi. Un doppio muro della coppia Thompson-Rettke porta Milano a condurre per 7-2, con Rettke che invita in fast Marchiaro a sospendere le ostilità: 11-5. Rettke, unita a Thompson, non lascia spazio e mura sul 19-10. La conclusione di Folie, infine, chiude i giochi sul 25-13 e 3-1 finale. Il futuro - Il prossimo impegno per Orro e compagne sarà quello di mercoledì 26 ottobre p.v. (ore 20.30) contro la TrasportiPesanti Casalmaggiore, da disputarsi in terra casalasca. Roberto Della Corna