x

x

All'indomani della vittoria della Coppa Italia della Juventus e dopo la sfuriata del tecnico Massimiliano Allegri all'Olimpico, col burrascoso dopo partita negli spogliatoi con il direttore di Tuttosport Guido Vaciago, sono filtrate voci di esonero immediato del trainer labronico. 

Col club bianconero, nel mentre, che starebbe valutando l'ipotesi di affidare la squadra, per le ultime due partite di campionato Paolo Montero, ex difensore juventino e attuale tecnico dell'Under 19 della Juventus.

Tuttavia, secondo quanto divulgato dall'Ansa, il divorzio non sarebbe imminente, da quel che filtra da ambienti vicini alla Juventus non sarebbe imminente. Una rottura che comunque pare ormai inevitabile, con la probabilità che l'incontro tra l'allenatore e i vertici societari per discutere del futuro, programmato alla fine della stagione, possa avvenire molto prima.

Intanto, a causa del concitato post gara, l'allenatore toscano ha rimediato due giornate di squalifica per l'espulsione, oltre una multa di 5.000 euro.

Allegri

Leggi anche..

Juventus follia Allegri, dopo la tensione con..

La serata dell'allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, è stata segnata da un episodio di furia incontrollata nonostante la vittoria della Coppa Italia. Mentre la squadra festeggiava nello spogliatoio, Allegri sfogava la sua rabbia nei corridoi dello Stadio Olimpico, trasformando un momento di gioia in una scena di ordinaria follia.

Allegri Vince la Coppa ma perde la calma: Cronaca di una serata di follia all'Olimpico

Racconta Tuttosport: "Nel bel mezzo del festeggiamento, Allegri si è trovato ad affrontare l'ultima incombenza mediatica della serata: la conferenza stampa. Tuttavia, prima di entrare nella sala stampa, ha incrociato un giornalista e ha dato inizio a un acceso scontro verbale. Visibilmente alterato, Allegri ha urlato: «Direttore di merda! Sì, tu direttore di merda. Scrivi la verità sul tuo giornale, non quello che ti dice la società! Smettila di fare le marchette con la società». A nulla è servito il tentativo del giornalista di calmare gli animi e chiedere spiegazioni. Allegri ha continuato a inveire, arrivando addirittura a minacciare fisicamente il reporter: «Guarda che so dove venire a prenderti. So dove aspettarti. Vengo e ti strappo tutte e due le orecchie. Vengo e ti picchio sul muso. Scrivi la verità sul giornale». Solo l'intervento tempestivo di Gabriella Ravizzotti, dell'ufficio stampa della Juventus, e di un addetto della Lega Serie A è riuscito a fermarlo, trascinandolo in sala stampa.

La riflessione sul comportamento di Allegri

L'episodio in sé non dovrebbe diventare notizia, ma il comportamento minaccioso di Allegri nei confronti di un giornalista solleva interrogativi sulla "verità" di cui l'allenatore parla. Sarebbe interessante conoscerla, ma ciò che rimane è la gravità delle minacce, inaccettabili in qualsiasi contesto. Allegri ha evidentemente sfogato una rabbia accumulata da mesi. Comprensibile dal punto di vista umano, ma inaccettabile per un professionista di tale calibro. La sua serata tumultuosa è stata caratterizzata da insulti all'arbitro, aggressioni verbali al quarto uomo e a Rocchi, e un acceso scambio con Giuntoli prima della premiazione. Il tutto, alla vigilia dell'incontro con il presidente Mattarella, che aveva appena lodato gli arbitri.

La posizione di Tuttosport

“Noi di Tuttosport abbiamo sempre scritto la verità e continueremo a farlo, esprimendo le nostre opinioni con rispetto ed educazione. Siamo aperti al dialogo e al confronto, ma rifiutiamo qualsiasi forma di intimidazione” le parole di Vaciago sul quotidiano torinese.  La serata di Allegri all'Olimpico avrebbe dovuto essere un momento di celebrazione, ma è stata macchiata da un comportamento inappropriato e minaccioso. La Juventus, imbarazzata, si è prontamente scusata per l'accaduto. Resta da vedere come questa vicenda influenzerà il futuro del tecnico e la percezione del pubblico.

Minacciato direttore di Tuttosport: la solidarietà di MonzaNews

A Guido Vaciago, spesso nostro ospite a Binario Sport e nelle nostre live, va ovviamente tutta la solidarietà di MonzaNews dopo il grave episodio di ieri nel dopo partita. 

Come vedere Monza una città da serie A ogni lunedì 

Monza una città da serie A”, la trasmissione prodotta da Monza-News e condotta dal nostro direttore Stefano Peduzzi, tornerà come ogni settimana lunedì prossimo. La trasmissione andrà in diretta dalle ore 21 sul canale 110 in Lombardia sul digitale terrestre, in tutta Italia e in tutta Europa su Sky sul canale 890 e in streaming ovunque sui canali di Facebook di Monza-News, sul nostro canale Youtube, su Instagram, su Twitch e sui canali Linkedin del nostro direttore. A breve sarà comunicato l'elenco degli ospiti in studio.  

Come commentare i temi di Monza una città da serie A 

Ma come commentare i temi trattati durante la trasmissione di “Monza una città da serie A”? E' molto semplice: basta collegarsi alla pagina Facebook di Monza-News o sul canale Youtube del nostro giornale e scrivere la propria opinione durante la trasmissione prodotta dal nostro sito e condotta dal nostro direttore Stefano Peduzzi. Non è possibile, almeno per il momento,commentare la diretta su Instagram. Per ospitare la trasmissione nel proprio locale o nella propria azienda è necessario mandare una mail a: [email protected] 

Come ospitare la trasmissione Monza una città da serie A 

Per ospitare la trasmissione nel proprio locale o nella propria azienda è necessario mandare una mail a: [email protected]

 

 

 

 

 

 


 

 

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi