x

x

Matteo Salvini ed Angelo Sticchi Damiani danno il via ai lavori
Matteo Salvini ed Angelo Sticchi Damiani danno il via ai lavori

Alla presenza del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini (come anticipato dal nostro articolo, leggi qui), del Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, del Presidente di ACI Angelo Sticchi Damiani, del Sindaco di Monza Paolo Pilotto e di numerose autorità e i vertici di AC Milano e di Sias, è stato dato il semaforo vede ai lavori di ammodernamento dell’Autodromo di Monza.

Terminato quindi l’iter autorizzativo e di assegnazione dei lavori, relativamente alla prima tranche di opere, quelle di rifacimento e creazione di nuovi sottopassaggi e riasfaltatura del tracciato, questa mattina il Ministro Salvini ha fatto scattare il semaforo verde per l’inizio dei lavori. Al suo fianco Angelo Sticchi Damiani, che ha sventolato la bandiera tricolore contemporaneamente all’accensione dei motori delle macchine adibite all’asportazione dell’asfalto dal tracciato.

A partire da oggi, ci vorranno 140 giorni per la conclusione dei lavori, che consentiranno di consegnare il circuito in parte ristrutturato poco prima del Gran Premio d’Italia di Formula 1. In rappresentanza della Formula 1 è intervenuto, durante la conferenza stampa, il CEO Stefano Domenicali, che ha confermato quanto importanti e necessari siano i lavori da effettuare in vista di un eventuale rinnovo del contratto con la massima Formula anche per i prossimi anni.

Angelo Sticchi Damiani e Matteo Salvini

Le parole di Angelo Sticchi Damiani (Presidente Automobile Club Italia) 

Vogliamo coniugare la storia straordinaria di questo impianto, che ha ospitato le gesta dei campionissimi di tutti i tempi del motorsport mondiale, con la ricerca tecnologica e le soluzioni architettoniche più all’avanguardia, naturalmente nel massimo rispetto del luogo iconico nel quale siamo.  Siamo infatti all’interno del secondo parco recintato in Europa come estensione, un parco vincolato, un tesoro da custodire anche per le generazioni future. All’interno di questo contesto abbiamo progettato e da oggi in avanti lavoreremo per la realizzazione di un progetto ambizioso che avrà come scopo, nel giro di tre anni, quello di completare un restyling significativo dell’Autodromo. L’obiettivo, quello di far sì che il nostro impianto si allinei ai migliori circuiti di tutto il mondo, come qualità dell’offerta fornita, conservando il plus degli oltre cento anni di storia, patrimonio unico dell’Autodromo Nazionale Monza. Sempre nella ricerca di tenere ben saldo il timone, nello sviluppo del nostro cammino che inizia oggi, i primi interventi sono indirizzati a salvaguardare la fruibilità dell’impianto e la sicurezza del pubblico, cercando nel frattempo di arrivare, al prossimo gran premio, dando subito un’immagine nuova ed accattivante del circuito. Siamo assolutamente grati dell’attenzione del Governo e delle Autorità Pubbliche, testimoniata dalla presenza dell’Onorevole Matteo Salvini, Vice Presidente del Consiglio dei Ministri e Ministro dei Trasporti e delle infrastrutture, che ha voluto testimoniare l’appoggio ad Automobile Club d’Italia, all’Automobile Club Milano, qui rappresentato dal Presidente Geronimo La Russa, e alla SIAS nella persona del Presidente Giuseppe Redaelli. Una ulteriore testimonianza della compattezza della squadra che sta portando avanti questo progetto è l’appoggio incondizionato che la Regione Lombardia, nella persona del suo Presidente Attilio Fontana, ha sempre manifestato”.

Le parole di Stefano Domenicali (Presidente e a.d. Formula 1): 

"Gli importanti lavori che iniziano qui oggi rappresentano il primo passo che serve ad adeguare l’impianto di Monza agli standard richiesti dalla moderna Formula 1. Voglio ringraziare il Ministro per le Infrastrutture e i Trasporti, il Presidente della Lombardia, il Presidente dell’Automobile Club d’Italia e il sindaco di Monza per lo sforzo  che ha portato a questo annuncio e a rendere possibile gli investimenti. Non vedo l’ora che questi lavori siano completati in tempo per il Gran Premio d’Italia di settembre e auspico che l’intero programma di lavori continui nei prossimi anni”.

Le parole di Attilio Fontana (Presidente della Regione Lombardia) 

Il complesso del Parco e della Villa Reale di Monza è un gioiello della nostra Lombardia che ospita attività importanti. Tra queste l’Autodromo dove si svolge il Gran Premio di Monza che ha una storia e una fama con pochi eguali e un importante ritorno per il territorio. Regione Lombardia ha sempre sostenuto con risorse consistenti sia il complesso della Villa Reale, con 55 milioni di euro per la realizzazione del masterplan, sia ACI, con 32 milioni di euro di risorse autonome e 25 milioni derivate dallo Stato, per i lavori che permetteranno di usare gli impianti al meglio possibile con un importante ritorno economico. Ci auguriamo che le opere di ristrutturazione, che oggi partono, siano realizzate nei tempi previsti e che al più presto si concretizzino anche i lavori previsti su tribune e box. Confidiamo, inoltre, che le Istituzioni nazionali continuino a sostenere insieme a noi, il Parco di Monza con la sua Villa e il Gran Premio”.

Le parole di Paolo Pilotto (Sindaco di Monza) 

L’impegno costante di tutti i soggetti pubblici coinvolti ha consentito di arrivare alla giornata di oggi con l’avvio dei lavori. In particolare abbiamo dedicato grande attenzione a mantenere un equilibrio stabile e rigoroso tra le esigenze dell’impianto sportivo - che vanta una storia gloriosa - e il rispetto del patrimonio culturale e ambientale che lo circonda, altrettanto storico e prestigioso. Quello di oggi è certamente un traguardo, ma anche una sfida nell’assicurare qualità e precisione dell’esecuzione, coniugandole con il rispetto dei tempi previsti: una prova di velocità e abilità che il circuito richiede e che siamo certi sarà applicata anche alle altre opere che il capoluogo della Brianza attende, a partire dal prolungamento della linea M5 da Milano a Monza”.

Lo start dei lavori in Autodromo a Monza

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi