x

x

Gara-3 Quarti di Finale Play-Off Scudetto: VERO VOLLEY MONZA - TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA

Tabellino: Vero Volley Monza – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-2 (25-21, 17-25, 25-22, 22-25, 16-14)

Vero Volley Monza: Orduna, Lanza 19, Beretta 6, Lagumdzija 14, Dzavoronok 22, Galassi 13, Davyskiba 3, Federici (L), Holt. N.E. Brunetti (L), Poreba, Ramirez Pita, Falgari, Calligaro. All. Eccheli.
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Saitta 3, Rossard 17, Chinenyeze 11, Drame Neto 19, Defalco 19, Cester 6, Rizzo (L), Almeida Cardoso, Dirlic, Gargiulo. N.E. Chakravorti, Sardanelli (L), Corrado. All. Baldovin.

Arbitri: Goitre Mauro, Ubaldi Luciano

MVP: Filippo Lanza (Vero Volley Monza)

Monza (MB) - E' storia! E' semifinale Scudetto!

In gara-3, autentico dentro o fuori, il Vero Volley Monza si aggiudica un posto con la storia, andando a conquistare una semifinale Play-Off Scudetto per la prima volta nella sua storia.
Per conquistarla ci sono dovute oltre 2 ore e mezza di una gara al cardiopalma, capace di strappare applausi ed emozionare sia da una parte che dall'altra. Il 3-2 finale vede sorridere i ragazzi brianzoli, aggiudicatisi il 16-14 del tie-break dopo essersi visti l'eliminazione in faccia con il match-point ospite.
A brindare alla fine, però, è stata Monza, con un Lanza sugli scudi ed autentico trascinatore dei suoi (MVP non a caso del match) con difese estreme unite a punti importanti. E' anche grazie a gente della sua classe che il Vero Volley ha potuto festeggiare lo storico traguardo.
Oltre a lui, fondamentali gli apporti del solito Lagumdzija e del centrale Galassi, oltre alle difese del "volante" Federici. Applausi e tanti, però, vanno anche ai vinti della Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, arrivati in Brianza col coltello tra i denti ed autori di una prova davvero strabiliante. I dettagli hanno fatto la differenza come non mai.

La partita - Monza parte grintosa in avvio di match andando subito +3 dopo l'ace di Galassi: 6-3. Vibo, però, non è arrendevole e giunge all'immediato pari dopo il primo tempo fuori di Beretta sul 6, salvo poi riprenderselo con l'ace del bombardiere Lagumdzija, con time-out Baldovin annesso: 12-9. Il tempo non trova la funzione dedita, con Lagumdzija che continua a sfruttare l'occasione dei 9 metri, mandando al 14-9 i suoi. 2 errori monzesi permettono al vibonesi di avvicinarsi (17-14), poi il block-out di Defalco riduce al solo break il divario: 20-18. Il Vero Volley, però, non ne risente e reagisce. Lanza e Galassi trascinano la squadra alla conquista del set, ottenuta dopo l'errore in attacco di Dramè: 25-21.

La Tonno Callipo inizia con determinazione il seocndo set, puntando a pareggiare i conti. Lo start vede la parità sino al 7, poi il muro di Chinenyeze vale il break ospite: 7-9 e time-out Eccheli. Vibo continua a spingere forte e lo fa con Chinenyeze. Il suo ace vale l'8-11, venendo replicato poco dopo da Dramè: 9-14 e secondo tempo Monza. I calabresi continuano la propria opera, condendola anche di un solido muro. Due di questi del centrale Cester fanno volare i giallorossi all'11-17, con le pipe del neontrato Davyskiba che cercano di frenare l'avanzata calabrese sul 16-21. Lo stesso bielorusso, però, sbaglia in diagonale pochi istanti dopo, regalando il parziale alla Tonno Callipo: 17-25.

Il Vero Volley ha tutt'altro appiglio nel terzo periodo, che lo vede avanti per 7-3 dopo l'ace di Dzavoronok che constinge anche Baldovin a fermare il gioco. Dramè riporta al solo punticino il distacco (9-8), ma il ceco ci vede benissimo, mandando all'incrocio delle linee il servizio valevole del 17-11. Nonostante il grande solco, Vibo prova a ripianare e lo fa col muro di Cester, che accorcia notevolmente sul 18-14. I calabresi continuano a picchiare con Defalco e riducono al solo break la distanza (21-19), ma i brianzoli sono bravi a regger botta, andando ad ottenere il set con Lagumdzija che mette a segno il punto del 25-22.

Uno Dzavoronok "on fire" trascina il Vero al 3-0 iniziale, consigliando a Baldovin di fermare le ostilità. I 30" non funzionano e lo "Dzava" monzese colpisce ancora: 6-1 e nuova sosta Vibo. Questa, però, non ne vuole sapere di arrendersi e tira fuori le unghie ed arriva al solo punticino dopo l'ace di Dramè: 8-7 e tempo Eccheli. L'inerzia è tutta dalla parte calabrese ed è il brasiliano a trascinarla: i suoi 4 ace di fila portano il break a favore degli ospiti, ribaltando in toto la situazione iniziale: 8-10 e nuovo stop brianzolo. Dzavoronok erra in attacco e manda 10-14 gli ospiti, ma lo stesso è bravo a farsi perdonare poco dopo, con il distacco ridotto al -2: 14-16. Saitta porta il divario alle 5 lunghezze (15-20), facendo sembrare finito il set, ma così non è. Un doppio Dzavoronok riporta alle sole 2 lunghezze sul 20-22, salvo poi soccombere, assieme ai suoi, al colpo di Defalco che manda le squadre al tie-break sul 22-25.

Un tie-break finale ad alta tensione porta le due compagini a braccetto sino al 6, dove Lagumdzija fa rima con break: 8-6 e cambio campo. Il +2 rossoblu resiste fino all'11-9, dove c'è la ripresa calabrese che, con Defalco in block-out (con l'errore successivo di Lanza) trova il pari: 11-11. Tra un cambio palla e l'altro ci si spinge fino ai vantaggi, con finale thrilling assicurato. Al 14-14 la tensione è massima, ma ci pensa Lagumdzija a scioglierla: 16-14, 3-2 e semifinale Scudetto!

Il futuro - L'appuntamento con gara-1 di Semifinale Scudetto è programmata per domenica prossima, 28 marzo (ore 18:00), contro la vincente della sfida tra Sir Safety Conad Perugia ed Allianz Milano.

foto Della Corna

Roberto Della Corna

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi