x

x

Il calcio è ormai da sempre lo sport più amato e praticato in Italia. Si stima che circa 25 milioni di persone, in Italia, tifino per un club. Ma come sono suddivisi questi tifosi e qual è la squadra più popolare? La classifica potrebbe sorprenderti.

Un amore così grande chiamato calcio

Se 1 italiano su 2 ama il calcio, una ragione deve pure esserci. Bandiere, colori, calciatori, storie ed emozioni: tutto ciò che riguarda il calcio ha una matrice prima storica e poi umana. Le squadre di calcio, specialmente quelle della Serie A, non sono solo dei club sportivi ma dei veri e propri contenitori di emozioni in cui, i tifosi, si riversano per onorare atleti e società, mossi solo dall’amore per una maglia e per uno sport. Questo il grande potere del calcio: tenere insieme una nazione, dividerla solo per la durata di un incontro e reggere un intero tessuto sociale ed economico. Come fare, allora, a decretare quale sia la squadra più popolare? Beh senza dubbio partendo da un dato imprescindibile: la tifoseria. Oltre ai tifosi, esistono altri fattori abbastanza importanti nella determinazione della popolarità di una squadra come ad esempio la presenza di giocatori più amati, il coinvolgimento dei tifosi, la vendita dei biglietti e la storia dei vari club. Uno studio trasversale di queste statistiche può fornire una idea di quale sia la squadra più famosa e seguita della massima serie di calcio italiana.

I calciatori più amati

Sembra naturale pensare che l’arrivo di un calciatore famoso in una squadra possa aumentare la visibilità della stessa e in effetti molto spesso è così che le squadre aumentano il numero di fan. Alcuni giocatori sono diventati dei veri e propri influencer e, ospitarli in rosa, non è solo una strategia tecnica per migliorare l’andamento della squadra ma anche una vera e propria strategia di marketing per aumentare il valore del brand. Spesso è proprio la presenza di alcuni di questi giocatori ad attirare un vasto seguito di supporters. Un esempio clamoroso fu, ad esempio, l’arrivo di CR7 alla Juventus che portò alla squadra una visibilità senza precedenti e contribuì ad aumentare il numero di tifosi da tutto il mondo, particolarmente legati alla storia del giocatore. Oggi accade lo stesso con calciatori del calibro di Dybala, Immobile, Leao, Lukaku che hanno ormai, nel cuore di moltissimi tifosi un posto speciale, al punto che, i loro profili social sono letteralmente affollati da tifosi di tutto il mondo. In definitiva a essere più amati sono, nella maggior parte dei casi, i giocatori che riescono ad andare a segno con più gol, come dimostrano anche le migliori quote Serie A.

 Il cuore del calcio: i tifosi e la loro presenza allo stadio

Non è solo un pallone a fare il calcio o una porta o una squadra. Quello che sorregge il calcio è la tifoseria. Milioni di cuore che battono all’unisono, ognuno per dei colori, ognuno per una maglia. Quello dei tifosi è un indicatore cruciale di popolarità. In Italia il podio di squadra più seguita spetta alla Vecchia Signora che, secondo i dati forniti da DAZN è stata seguita da circa 35 milioni di spettatori con una media di 1,2 milioni a partita. A seguire i rossoneri milanisti che sono gli unici a totalizzare una media che supera il milione di  spettatori a partita. Il terzo posto sul podio è dell’Inter con poco meno di un milione di supporters  televisivi. A questi numeri si affiancano quelli delle vendite dei biglietti allo stadio. A queste tre squadre si avvicinano anche Roma e Napoli che possono fare vanto di alcune delle tifoserie più appassionate in Italia. A fomentare i tifosi sono le prodezze delle squadre, la loro popolarità ma anche il sentirsi coinvolti dalla propria squadra. Il bel calcio ha la capacità di trasformare ogni partita, ogni evento, in un qualcosa di emozionante che attira sempre più persone allo stadio e le tiene incollati allo schermo.

 La storia delle squadre

Oltre a tutte le variabili elencate prima, la storia di ogni club è fondamentale per comprenderne la tradizione sportiva ma anche il perché della loro reputazione. Alcuni club hanno alle spalle delle storie affascinanti, costellate da vittorie importanti, che hanno lasciato una impronta vera nel cuore di milioni di tifosi. Squadre come il Milan con le sue 7 vittorie in Champions League (seconda in Europa dopo il Real Madrid), come la Juventus con 36 scudetti, sono sicuramente affascinanti per i supporters e per le competizioni.

Conclusioni

La popolarità è un indice abbastanza difficile da calcolare quando si parla di squadre di calcio importanti come quelle della Serie A. I fattori da considerare  sono infatti abbastanza diversi e comprendono la storia dei club, l’engagement dei tifosi e le loro presenze allo stadio ma anche la presenza in rosa di giocatori con una popolarità personale già molto importante. Nonostante tutte queste variabili, il calcio italiano resta quello più seguito al mondo e, in proporzione, un italiano su due lo segue o comunque ha una squadra del cuore. Questo, e molto altro, contribuiscono a rendere il calcio una vera e propria disciplina nazionale.

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi