x

x

Il mercato inizia già a prendere il sopravvento, ed anche il Monza sta già lavorando alacremente per puntellare il roster della prossima stagione. Nello specifico ci sono, ad esempio, tre club di Serie A per un laterale mancino in scadenza. Parliamo del romano Emanuele Valeri, classe 1998 nell'ultimo semestre militante nel Frosinone.

Come divulgato da TuttoMercatoWeb.com, ci sarebbero sotto di lui effettivamente tre società che stanno sondando il calciatore. Una di queste è il Monza, oltre a Torino e Udinese. L'ex Sassuolo e Cremonese va in scadenza al 30 giugno

Il 3 maggio il suo procuratore Daniele Ferri parlava così..

La Lazio? A gennaio saltata per un dettaglio, non è più una possibilità: sto parlando con altri 3 club, a giugno va in scadenza. A Cremona, per 6 mesi poteva solo correre intorno al campo: ora si è rilanciato.

Leggi anche..

Calciomercato Monza 2024-25, da Turati a Bove: ecco i consigli per gli acquisti

In questo articolo andiamo a divulgare, per gioco, un elenco di profili, italiani ed esteri, che potrebbero fare il caso (anche con una formula temporanea) del Monza, in ottica stagione 2024-25. Saranno 15 nomi, suddivisi in 5 ruoli: 3 portieri, 3 difensori centrali, 3 centrocampisti centrali, 3 esterni ed altrettanti attaccanti. Sono naturalmente identikit frutto del nostro gusto personale, non inseriti conseguentemente e volutamente a voci, più o meno fondate, di mercato.

Portieri: 

Wladimiro Falcone (1995): militante nel Lecce, in carriera ha parato 10 rigori. Portiere esperto, concreto, dai buoni fondamentali e riflessi tra i pali.

Stefano Turati (2001): esuberante estremo difensore milanese. In questa stagione ha militato a Frosinone, in prestito dal Sassuolo. Istintivo, reattivo e con grande personalità.

Jonas Urbig (2003): profilo in ottica futura. Promettente e moderno guardiapali ambidestro del Colonia, in prestito nella stagione corrente al Greuther Fürth. Per lui 12 clean sheet in stagione. Agilità ed esplosività tra i pali, ottima tempistica in uscita bassa, ha poi una notevole predisposizione in fase di impostazione. Oltre a plausibili margini di miglioramento.

 

Difensori centrali:

Memeh Caleb Okoli (2001): roccioso centrale difensivo dell'Atalanta, che ha militato, principalmente come braccetto sinistro in una retroguardia a tre, a titolo temporaneo al Frosinone. Per lui nel 2023-24 sono stati 30 i palloni intercettati, 64 i palloni rubati,158 duelli generali vinti, 75 duelli aerei vinti.

Bećir Omeragić (2002): l'imponente pedina elvetica-bosniaca, già nel giro della Nazionale Maggiore della Svizzera, milita nel Montpellier. Può giostrare principalmente come centrale, ma, con molta versatilità, anche in posizione di terzino destro o mediano difensivo. Ha fisicità, senso della posizione e abilità in marcatura. Bilancia la non eccessiva rapidità nello stretto con una buona lettura dell'azione offensiva avversaria.

Mattia Viti (2002): longilineo, pulito e poliedrico difensore di piede mancino di proprietà del Nizza, nell'ultimo campionato in prestito al Sassuolo. Può districarsi anche sull'esterno sinistro bloccato e sulla linea mediana centrale. E' ordinato e dotato di buon acume tattico.

 

Centrocampisti centrali: 

Edoardo Bove (2002): intermedio dinamico di personalità, ‘intenso’, duttile e temperamentale della Roma. Può ricoprire sia la posizione di mezzala, grazie alla sua efficacia da incursore negli inserimenti, sia quella da interno. Offre anche un ragguardevole contributo in fase di costruzione di gioco, con buona precisione nella manovra corta.

Cher Ndour (2004): possente mezzala o mediano qualitativo davanti alla difesa, il cui cartellino è di proprietà del Paris Saint-Germain. Nell'ultimo semestre 11 presenze, a titolo temporaneo, nei portoghesi del Braga. Nel giro dell'Under 21 azzurra, bravo in ambo le fasi, sta crescendo inoltre sul ritmo ed intensità. Abile nel tiro dalla medio-lunga distanza.

Maxime Lopez (1997): rapido regista brevilineo francese, attualmente alla Fiorentina, dalla visione periferica spazio-tempo notevole, sia in uno scenario di distribuzione corta che in medio-lunga; unita ad una tecnica di base invidiabile, che gli permette di districarsi anche sulla linea di trequarti, con ottimali tracce in rifinitura e percettività in ambo le fasi di gioco.

 

Esterni: 

Michał Karbownik (2001): esterno sinistro brevilineo polacco, ma di piede preferito destro, con un'ottima frequenza di gamba, rapidità, versatilità (è impiegato di tanto in tanto anche sul lato destro), propulsione offensiva e frequenti tagli senza palla. Militante nell'Hertha Berlino, dispone anche di buona tecnica di base e conduzione palla, è nato come centrocampista centrale.

Marvin Senaya (2001): esplosivo esterno dello Strasburgo, Ligue 1. Può gravitare sia sulla fascia destra (lato favorito) che su quella opposta. Grandi qualità condizionali, falcata lunga, potenza ed efficacia nell'uno contro difensivo, e più in generale nel contrasto diretto.

Emanuele Valeri (1998): laterale mancino fluidificante a tutta fascia, in scadenza col Frosinone, con buonissima frequenza di gamba e propulsione offensiva. Mancino educato, lodevole abilità in chiusura di giocata. Cresciuto molto anche in fase difensiva.

Bozenik

 

Attaccanti: 

Róbert Bozeník (1999): punta centrale slovacca, in forza ai portoghesi del Boavista, dotata di considerevole mole fisica, discreta tecnica di base, buon fiuto del gol, protezione palla e continuativa partecipazione al gioco d'insieme. Ha 39 presenze nella Nazionale maggiore del suo paese.

Žan Celar (1999): strutturato centravanti sloveno del Lugano, con un passato in Italia tra Roma, Cittadella e Cremonese. Attrezzato nel gioco aereo, è tra i 30 pre-convocati della Slovenia per Euro 2024. Il corazziere di Kranj ha messo a segno 21 gol complessivi in stagione, integrati da 4 assist, tra Campionato elvetico, Coppa Svizzera e Conference League.

Joel Pohjanpalo (1994): riferimento centrale finlandese del Venezia, capocannoniere della regular season cadetta. Prima punta dinamica, ma nello stesso potente, con un considerevole fiuto del gol. Freddo finalizzatore con entrambi i piedi.

 

Come vedere Monza una città da serie A ogni lunedì 

Monza una città da serie A”, la trasmissione prodotta da Monza-News e condotta dal nostro direttore Stefano Peduzzi, tornerà come ogni settimana lunedì prossimo. La trasmissione andrà in diretta dalle ore 21 sul canale 110 in Lombardia sul digitale terrestre, in tutta Italia e in tutta Europa su Sky sul canale 890 e in streaming ovunque sui canali di Facebook di Monza-News, sul nostro canale Youtube, su Instagram, su Twitch e sui canali Linkedin del nostro direttore. A breve sarà comunicato l'elenco degli ospiti in studio.  

Come commentare i temi di Monza una città da serie A 

Ma come commentare i temi trattati durante la trasmissione di “Monza una città da serie A”? E' molto semplice: basta collegarsi alla pagina Facebook di Monza-News o sul canale Youtube del nostro giornale e scrivere la propria opinione durante la trasmissione prodotta dal nostro sito e condotta dal nostro direttore Stefano Peduzzi. Non è possibile, almeno per il momento, commentare la diretta su Instagram. Per ospitare la trasmissione nel proprio locale o nella propria azienda è necessario mandare una mail a: [email protected] 

Leggi anche: (www.messa.it/promozioni/renew)

 

 

 

 

 

 

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi