x

x

Tolti i sigilli è ripartita l’installazione della Fan Zone in Autodromo. Ora si attendono i fans!

Scritto da Cristiano Mandelli  | 

Si è tornati, nel pomeriggio, a lavorare nella Fan Zone dell’area del Roccolo all’Autodromo di Monza, dopo che sono stati tolti i sigilli dalle autorità verso le ore 13.00 di oggi. Non sarà facile per gli organizzatori recuperare il tempo perso, però ce la metteranno tutta per riuscire ad accogliere al meglio i numerosissimi fans che si presenteranno ai cancelli dell’Autodromo venerdì mattina. Purtroppo oggi i numerosi tifosi che hanno cercato di entrare in circuito, sull’onda dell’annuncio dato in conferenza stampa dove si invitavano i tifosi ad essere presenti già il giovedì, con ingresso gratuito e Fan Zone pronta, sono rimasti con la bocca asciutta. La Security ha dovuto bloccare le persone, non permettendo loro di entrare. A dire il vero l’Autodromo, nella serata di mercoledì, attraverso i Social Network, aveva avvisato del contrattempo il pubblico, dicendo che gli ingressi sarebbero rimasti chiusi. Ma cosa è successo? Perché l’area della Fan Zone é stata messa sotto sequestro una seconda volta? Perché, dopo che il Gip ad inizio settimana aveva consentito lo sblocco dell’area, mantenendo aperta però l’indagine giudiziaria, il Pubblico Ministero ha nuovamente agito bloccando nuovamente la zona, facendo porre i sigilli nel tardo pomeriggio di mercoledì. Da qui ACI si è mossa nuovamente con i propri legali, riuscendo a far sbloccare nuovamente la situazione nella tarda mattinata di giovedì. Ovviamente l’area della Fan Zone non potrà essere ultimata completamente, probabilmente subirà un ulteriore ridimensionamento (dopo la rinuncia alla ruota panoramica). Certo è che ACI ed Autodromo non escono bene da questa situazione, subendo un grave danno di immagine e non solo: non mantenendo in pieno gli accordi con Liberty Media, non si rischierà anche di incorrere in pesanti penali? In una situazione come quella attuale, con Stefano Domenicali che spinge affinché l’autodromo prosegua celermente con il suo rinnovamento, con tutte le incertezze che sia la situazione politica nazionale attuale, che quella delle lungaggini burocratiche, c’è da scommettere che Liberty Media non rimarrà con le mani in mano e che nel prossimo futuro, anche quello molto a breve, ci possa essere il concreto rischio di perdere il Gran Premio. Conosciamo bene la determinazione e la caparbietà del Presidente di ACI Angelo Sticchi Damiani e siamo certi che saprà agire e reagire nel migliore dei modi nell’interesse dell’Autodromo di Monza. Bisognerà però stare attenti ai prossimi passi perché errori come quelli commessi nell’ultimo periodo per la realizzazione della Fan Zone, potrebbero avere conseguenze molto, ma molto, pesanti durante la realizzazione delle opere di ristrutturazione che da Gennaio dovrebbero portare al grande rinnovamento delle strutture, come promesso, che richiederà un periodo di circa due anni per il suo completamento. Fortunatamente venerdì mattina cominceranno ad accendersi i motori e si volterà, provvisoriamente, pagina. Da lunedì 12 Settembre bisognerà però procedere spediti e correttamente con l’iter burocratico,  per non avere più intoppi da qui al 2023!