domenica, Agosto 7, 2022
HomeAC MonzaChiavacci (Il Tirreno): 'La squadra che mi ha sorpreso di più? Non...

Chiavacci (Il Tirreno): ‘La squadra che mi ha sorpreso di più? Non il Pisa nè il Monza. Il campionato è equilibrato, mentre sulla partita penso che…’

- Advertisement -

Dopo la vittoria di misura nel turno infrasettimanale contro la Ternana, il Monza scalda i motori e si prepara ad accogliere in casa una squadra che di certo ha il suo peso e fa riaffiorare alla mente diversi ricordi: il Pisa. Dopo aver dominato nel girone di andata collezionando diverse vittorie e mantenendo sempre pressoché la prima posizione, la squadra di d’Angelo ha iniziato a perdere qualche punto e ora si trova sopra al Monza di una sola lunghezza. Non sarà una partita facile per i ragazzi di Stroppa ma sarà molto importante fare risultato per non perdere la scia delle altre squadre. Il Pisa vanta anche la migliore difesa del campionato, indice che è difficile segnare, motivo in piu per affrontare questo match con estrema serietà. In vista della partita abbiamo intervistato Andrea Chiavacci, pubblicista e giornalista, collaboratore de Il Tirreno da 8 anni, di Tuttosport e Italpress. Ha iniziato a scrivere di calcio giovanile fino ad arrivare al calcio più importante.

Andrea, Monza-Pisa è sempre stato per entrambe le tifoserie un big match. Qual è il piu bel scontro di campionato che ricordi?

Allora sicuramente una vittoria del Pisa per 2a1 nel 2001 con doppietta di Varricchio. Quell’anno il Pisa era in grande difficoltà e vinse la prima partita della stagione dopo aver conquistato un punto in sole tre partite.

Quest’anno cosa ne pensi di questa serie B?

È sicuramente un campionato bellissimo ed equilibrato. Il covid ha inciso un po’ su tutte le squadre e credo si sia visto nell’andamento.

Qual è la squadra che più ti ha sorpreso e quella che più ti sta deludendo?

La squadra che mi ha sorpreso di più è la Cremonese, basta vedere i punti raccolti e la posizione attuale in classifica, mentre quella che mi ha deluso maggiormente è il Parma, mi aspettavo molto di più.

Tornando al Pisa, visti i risultati fino ad oggi ottenuti, quali pensi che siano i suoi punti di forza e quali i suoi punti deboli?

Il punto di forza è il collettivo che si basa su una grande fase di non possesso e una difesa solida. La squadra si è rinforzata molto sul mercato e sono arrivati giocatori come Benali, Puscas e Torregrossa a cui va dato il tempo di inserirsi al meglio. Il lato debole, numeri alla mano, è sicuramente la finalizzazione del gioco. Tra le grandi il Pisa è la squadra che segna di meno.

Cosa ne pensi invece del Monza? Che partita ci dobbiamo aspettare?

Il Monza è un’altra delle pretendenti alla serie A. Stroppa è un allenatore preparato che sa come si vincono i campionati. Il potenziale mi sembra enorme e rispetto alla scorsa stagione vedo più concretezza. Rispetto alla partita invece penso proprio che nessuna delle due vorrà perdere, sono due squadre che se la giocheranno fino alla fine e credo che assisteremo davvero a una bella partita.

ACQUISTA IL LIBRO SULLA STORIA DEL MONZA A PREZZO SCONTATO: CLICCA QUI

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE: CLICCA QUI

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Marta Nava
Marta Nava
Marta Nava, da sempre antichista ma dal cuore biancorosso. La passione per il Monza Calcio viene ereditata dal padre e dal fratello che la introducono al Brianteo quando lei era ancora adolescente. Segue assiduamente il Monza dalla stagione 2006/2007 e versa lacrime amare quel famigerato 17 giugno, giorno in cui promette a se stessa di tifare per sempre Monza e di riversare lacrime copiose come quel giorno ma di gioia. Laureata in Lettere Classiche, inizia a collaborare con Monza-News 7 anni fa nella gestione del forum e successivamente le viene affidata una rubrica che si occupa di intervistare i membri delle società avversarie in vista delle partite in campionato. Il suo sogno biancorosso nel cassetto è vedere il Monza in serie A contro Inter, Milan e Juventus.

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO

Monza-News