x

x

6^ giornata SuperLega Credem Banza: VERO VOLLEY MONZA-ITAS TRENTINO Tabellino: Vero Volley Monza - Itas Trentino 0-3 (22-25, 20-25, 28-30) Vero Volley Monza: Grozer 19, Maar 13, Galassi, Zimmermann, Davyskiba 12, Beretta 3; Federici (L). Pirazzoli, Di Martino 1, Szwarc. N.E. Visic, Marttila, Morazzini (L), Magliano. All. Eccheli. Itas Trentino: Podrascanin 6, Sbertoli 1, Michieletto 11, Lisinac 10, Kaziyski 19, Lavia; Laurenzano (L). Nelli, Dzavoronok 10. N.E. D'Heer, Cavuto, Pace (L), Berger, Depalma. All. Lorenzetti. Arbitri: Boris Roberto e Cappello Gianluca Note: MVP: Matey Kaziyski (Itas Trentino), 2097 spettatori. durata: 29', 26', 38'. Tot. 1h33'. Vero Volley Monza: battute vincenti 5, battute sbagliate 16, muri 4, ricezione 32%, attacco 45%. Itas Trentino: battute vincenti 6, battute sbagliate 12, muri 6, ricezione 54%, attacco 49%. Monza (MB) - Monza ci prova, ma la potenza di Trento ha la meglio. Contro una delle favorite del campionato, l'Itas Trentino, la Vero Volley Monza non riesce a dar seguito all'ottimo momento di forma, venendo sconfitta con un rotondo 0-3 casalingo. Nonostante quanto si possa pensare, però, la squadra guidata da coach Eccheli ha messo più volte in difficoltà quella di Lorenzetti, andando ad un passo del primo e, soprattutto, del terzo parziale. Proprio quest'ultimo ha visto addirittura 4 set point monzesi, vanificati dal muro finale di Lisinac. Per Trento ha fatto la differenza la miglior determinazione nei momenti chiave, unita ai punti preziosi dell'MVP Kaziyski e dell'ex Dzavoronok, il quale ha fatto la voce grossa dal suo ingresso in campo. Per Monza, invece, è mancata in particolar modo la forza al centro (4 punti in 3), assieme ad una ricezione non impeccabile (32% di positiva), nonostante l'ottima prova di Federici in difesa. Inutili quindi i 19 punti del solito Grozer, che ha chiuso col 49% in attacco. La partita - Eccheli comincia con Zimmermann-Grozer, Galassi-Beretta, Maar-Davyskiba e Federici libero; mentre Lorenzetti risponde schierando Sbertoli-Kaziyski, Podrascanin-Lisinac, Michieletto-Lavia con Laurezano libero. L'Itas parte forte e lascia la Vero Volley ai blocchi di partenza. La pipe di Michieletto vale il doppiaggio sul 3-6 ed il conseguente primo time-out dell'incontro di Eccheli. Al rientro le sorti non cambiano e Trento continua a spingere. Michieletto firma il mani-out del 3-9, con la panchina monzese costretta ad interrompere nuovamente le ostilità. Maar e l'errore di Michieletto in diagonale riportano sotto i brianzoli sull'8-11, col muro che alza i centimetri e si fa sentire doppiamente sul 14-15, con Lorenzetti che stoppa. Monza firma un break di 5-0 anche grazie alle prodezze di un super Federici e si porta sul 15-15, che prosegue fino la 19, dove Michieletto riporta i suoi sul +2 grazie ad un servizio vincente. Grozer non accetta l'iniziativa e riporta l'equilibrio a quota 22 (con tempo Lorenzetti), dove l'ex Dzavoronok deciderà il set con una doppietta: 22-25. Trento trova il break subito in apertura con Podrascanin in primo tempo (3-5), con lo stesso che viene incrementato dopo l'errore in pipe di Davyskiba sul 7-10, con tempo lombardo annesso. Il block-out di Kaziyski allunga nuovamente (9-14), ma qui l'Itas comincia ad essere imprecisa. Due errori consecutivi in attacco riportano al solo -2 la Vero Volley (15-17), ma Kaziyski non fa lo stesso, riportando sulla retta via i suoi: 15-19 e secondo time-out Eccheli. Maar prende le giuste misure e piazza l'ace del 18-20 che consiglia a Lorenzetti di fermare i giochi, coi 30" che servono alle menti trentine. Al rientro un parziale di 2-5, ultimo in parallela di Michieletto, vale lo 0-2 ospite: 20-25. La solita partenza razzo di Trento (2-5 con ace Lisinac) costringe al time-out immediato Eccheli, con la cavalcata che prosegue col muro di Lisinac pochi istanti dopo: 5-9. Monza sale alla distanza e giunge al pari a quota 9 (muro Beretta e time-out Lorenzetti), sorpassando poi sull'11-9 col punto dai 9 metri di Davyskiba dopo un filotto di 6 punti consecutivi. Break perso, ma subito ritrovato per la Vero Volley, avanti di 3 lunghezze dopo l'ace di Maar (16-13 e tempo trentino), subito azzerate dall'invasione di Davyskiba e dall'errore di Grozer, che ribaltano la situazione in favore degli ospiti: 18-19 e seconda sospensione di Eccheli. L'ace di Podrascanin continua la striscia vincente e porta il 18-21 sul tabellone, ma non segna la fine. Grozer rimette tutto in linea di galleggiamento sul 24, coi vantaggi che proseguono fino al 28, dove il muro di Lisinac pone fine alla contesa: 28-30 e 0-3 finale. Gabriele Di Martino (Vero Volley Monza): "E' una sconfitta pesante se guardiamo i primi due set. Se prendiamo dal terzo parziale in poi, invece, si è vista la Monza che conosciamo. Di questa gara dobbiamo prendere il meglio, ovvero il gioco che abbiamo espresso nel terzo gioco. E' normale che l'umore cambia dopo uno stop, ma da martedì torneremo in palestra per lavorare sulle cose che non hanno funzionato oggi e provare a ripartire subito nella prossima partita". Il futuro - Il prossimo impegno per la squadra guidata da coach Eccheli sarà quella di domenica prossima, 13 novembre, alle ore 20.30 contro i padroni di casa della With-U Verona. Roberto Della Corna

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi