Home Notizie Il Coronavirus non si ferma: la Lombardia pensa di chiudere anche negozi,...

Il Coronavirus non si ferma: la Lombardia pensa di chiudere anche negozi, uffici e di ridurre i trasporti. Gallera: “Altri 15 giorni così non li reggiamo”

I dati dei contagi e dei morti del Coronavirus continuano a preoccupare l’Italia e la Lombardia, la regione più colpita dal Covid-19. Al Pirellone, secondo quanto riporta Repubblica, si pensa allora ad una nuova stretta: chiudere gli uffici come i negozi, tranne quelli che vendono generi alimentari. Ridurre allo stretto necessario i servizi di trasporto. In corso ora una riunione in Regione Lombardia per fare il punto di una situazione sempre più grave. Queste le parole di Giulio Gallera questa mattina ad Agorà: “Noi avevamo già chiesto di chiudere tutte le attività commerciali, perché se io esco per andare a lavorare non posso fermarmi a fare shopping, ma forse è arrivato anche il momento di inasprire ancora di più le misure. Chiudere per due settimane almeno la nostra regione può servire a ridurre o bloccare la diffusione del virus, lo dicono gli esperti. Perché noi altri 15 o 20 giorni con una crescita così forsennata delle persone nei pronto soccorso e nelle terapie intensive non li reggiamo, non li regge la Lombardia e non li regge l’Italia”.

Gallera è intervenuto successivamente anche alla trasmissione Aria Pulita: “Sono arrivato alla consapevolezza che dobbiamo adottare le misure più dure possibili per un arco di tempo molto circoscritto. Gli esperti ci dicono che se fermiamo il Paese per 15 giorni poi riusciamo a sconfiggere questo virus, fermarlo vuol dire probabilmente chiudere le attività produttive, bloccare i mezzi di trasporto, stare a casa e a quel punto possiamo forse ricominciare in un lasso di tempo molto breve. E’ chiaro che di fronte a una situazione così straordinaria l’impegno economico del governo per ripartire deve essere straordinario altrettanto” ha concluso l’assessore.

CORONAVIRUS – TUTTI I SERVIZI

Chiuso, intanto, l’Idroscalo. Il parco è un luogo di forte aggregazione e in questi giorni le affluenze sono state molto importanti, non da ultime le concentrazioni al villaggio del bambino. Difficile far rispettare distanze e misure di sicurezza per il contenimento del contagio. Quindi in applicazione al decreto del governo si è deciso di procedere con la chiusura. Esattamente come hanno fatto altri parchi.


CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI

Compleanni biancorossi – Auguri ad un collaboratore e due monzesi degli anni ’90!

Di chi è il compleanno oggi? Monza-News, ogni giorno, vi ricorderà i compleanni più importanti di giocatori, dirigenti ed ex legati al Monza e al...

Calciomercato serie C, la Virtus Verona propone contratto a Giampaolo Pazzini: ‘Il disegno c’è’

Dopo essere stato accostato al Monza, Giampaolo Pazzini potrebbe ripartire dalla serie C. La Virtus Verona ha proposto un biennale all'ex attaccante...

Calciomercato Monza, Giacomo Tomaselli approda a titolo definitivo all’AlbinoLeffe

L'esterno offensivo Giacomo Tomaselli ('99) è ufficialmente un giocatore dell'AlbinoLeffe, come comunicato dal club seriano. L'atleta piemontese lascia il Monza a titolo...

Calciomercato Monza, dal Foligno arriva il giovane Battistelli

Il giovane centrocampista 2004 Andrea Battistelli è stato acquistato dal Monza che lo ha prelevato dal Foligno. Lo ha comunicato la società...

Calciomercato Monza, altro giovane in arrivo: dal Novara ecco Ranieri, il nuovo Materazzi

Colpo di prospettiva del Monza: secondo quanto riportato dal giornalista Nicolò Schira, il club brianzolo si sarebbe asssicurato il difensore centrale Lorenzo Ranieri...