lunedì, Maggio 23, 2022
HomeVolleyIl Consorzio Vero Volley non si ferma nel sociale

Il Consorzio Vero Volley non si ferma nel sociale

Il Consorzio Vero Volley non si ferma mai nell’ambito sociale, come conferma appunto anche il claim dello stesso: “Sport Innovazione Responsabilità Sociale”.

Proprio in questo ramo è stata posta un’altra importante mattonella, sviluppando una stretta collaborazione con il progetto “Peso Positivo”, iniziativa attiva nel campo dei Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA), nato dalla storia vera di Giulia e Beatrice, due ragazze conosciutesi nella stessa stanza nel corso della cura.

Il Consorzio, dall’alto del suo bacino comprendente oltre 8000 società (Network compreso), avrà direttamente il piacere di fare da collante tra le due realtà, comunicando ed interagendo direttamente con i genitori degli atleti più vulnerabili a questo tipo di problema, cercando di cogliere i cosiddetti “campanelli d’allarme” in tempo, prima che sia troppo tardi. Oltre ad essi, poi, ci sarà la diffusione degli stessi messaggi tramite i propri canali cardine, sia all’interno dell’Arena di Monza durante le gare, sia tramite social.

Durante la pandemia, poi, questi problemi sono aumentati in maniera considerevole specie tra i più giovani, anche nella Provincia di Monza e Brianza.

A fronte della partnership sono intervenuti Alessandra Marzari (Presidentessa del Consorzio Vero Volley), Claudia Grasso (Responsabile del progetto Peso Positivo), Anna Riva (neuropsichiatra infantile), oltre ai due capitani delle due squadre monzesi di A1 femminile e Superlega maschile, ossia Anna Danesi e Thomas Beretta.

Queste le dichiarazioni:

Alessandra Marzari: “La nutrizione va intesa anche come accudimento e il nutrimento c’entra con l’amore. I disturbi alimentari colpiscono nel profondo: qui a Monza, al Consorzio, si fa attività sportiva e si sostengono i valori dello sport anche come una sorta di fattore di protezione nei confronti dei comportamenti a rischio e come veicolo per sviluppare sani stili e importanti abilità di vita. Una partnership con Peso Positivo è importante, perchè lo sport è un fondamentale mezzo di comunicazione globale. Questa partnership sarà multicanale, e sfrutterà i contatti con tutte le famiglie del Consorzio. Una collaborazione che si adatta perfettamente al nostro claim “responsabilità sociale”: sono sicura che insieme raggiungeremo gli obiettivi con l’energia che sempre ci contraddistingue”.  

Claudia Grasso: “L’obiettivo di Peso Positivo è fare prevenzione, in quanto i disturbi alimentari sono tra le principali cause di morte in età adolescenziale. Il progetto nasce quasi un anno fa, e il target principale sono i genitori, che devono avere tutti gli strumenti per prevenire i possibili disturbi dei figli. Le promotrici sono Giulia e Beatrice, due ragazze che sono riuscite a superare i loro problemi relativi all’alimentazione, e dietro di loro ci sono una struttura a supporto e la presenza di un comitato tecnico scientifico in continuo ampliamento. Siamo nati sui social, durante la pandemia, e siamo andati a portare la nostra testimonianza all’interno delle scuole: vogliamo continuare a diffondere il nostro messaggio”.  

Anna Riva: “Il lavoro di prevenzione è fondamentale. Quando si parla di disturbi alimentari, si parla di una gamma molto ampia di problematiche, il cui picco di insorgenza è durante l’età adolescenziale, sia nel sesso femminile che maschile. L’attività fisica è centrale e fondamentale per ritrovare e mantenere una buona salute: i benefici sono molteplici, sia a livello fisico che psichico”.  

Anna Danesi: “Io sto frequentando la Laurea Magistrale in Scienze della Nutrizione, tema a me da sempre molto caro. Il mondo dell’alimentazione non è mai stato un tabù per me, ma sempre più spesso mi accorgo dell’importanza di progetti legati ai disturbi alimentari come “Peso Positivo”. Qui a Monza abbiamo un nutrizionista dedicato alle prime squadre, figura importantissima che ci ha dato tanti benefici e spunti”.

Thomas Beretta: “Avere e poter dare visibilità è motivo di orgoglio, e come atleti di serie A siamo felici di portare da ora in avanti sulla nostra maglia da gioco il logo di un progetto bellissimo come “Peso Positivo”. Far parte di una realtà come Vero Volley, che non guarda solo al “campo”, è sempre stimolante e anche l’inserimento nello staff di una figura come il nutrizionista è stato molto importante. Nel mio piccolo, anche in squadra ora cerco spesso di dare consigli ai ragazzi più giovani, per avere un’alimentazione e una gestione di sè ottimali”.

La collaborazione avrà ufficialmente inizio nella giornata di domani, sabato 2 aprile, durante gara-2 di Play-Off Scudetto. “Peso Positivo” sarà infatti match partner di Vero Volley Monza-Cucine Lube Civitanova (ore 18:00) con la presenza delle stesse Giulia e Beatrice, che porteranno così le loro esperienze direttamente in Arena.

foto Della Corna

Roberto Della Corna

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=calciomercato
CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Roberto Della Corna
Roberto Della Corna nasce a Vimercate il 9 febbraio 1993. Diplomato come perito aziendale corrispondente in lingue estere, diventa arbitro di calcio alla tenera età di 16 anni, età minima. Poi, non contento, diviene lo stesso anche per la pallavolo, mondo a lui sconosciuto fino ad allora. L'occasione lo fa innamorare di questo nuovo sport, che cerca di intraprendere aiutando in una squadra vicina al suo paese. Alle sue prime armi, coltiva la sua passione che è quella della scrittura giornalistica attraverso la testata Monza-News, per la quale collabora tutt'ora. Recentemente, ha anche collaborato per il giornale Sprint e Sport, seguendo il calcio giovanile. Ad oggi lavora come impiegato in un' importante multinazionale di trasporti, nota anche nel mondo pallavolistico.

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO