lunedì, Giugno 14, 2021
Home Volley Vero Volley: quarta da record!

Vero Volley: quarta da record!

3^ giornata di ritorno Superlega Credem Banca: VERO VOLLEY MONZA – NBV VERONA

Tabellino: Vero Volley Monza – NBV Verona 3-0 (25-16, 25-23, 25-23)

Vero Volley Monza: Lanza 11, Galassi 7, Orduna 1, Dzavoronok 16, Beretta 6, Lagumdzija 16; Federici (L). Calligaro, Ramirez Pita, Davyskiba 1. Ne. Falgari, Brunetti (L), Rossi. All. Eccheli
NBV Verona: Jensen 15, Asparuhov 4, Caneschi 4, Spirito, Jaeschke 5, Zanotti 1; Bonami (L). Magalini 14, Donati (L). Kaziyski, Peslac, Aguenier. All. Stoytchev.

Arbitri: Santi Simone, Vagni Ilaria

MVP: Donovan Dzavoronok (Vero Volley Monza)

Monza (MB) – Quarta da record!

Nel recupero della terza giornata di ritorno, valida anche come ultima di Regular Season, i ragazzi del Vero Volley Monza riescono ad avere la meglio 3-0 sulla NBV Verona, andando a conquistare uno storico quarto posto.
La quarta posizione in classifica, di fatti, segna il miglior piazzamento della storia della squadra maschile del Consorzio Vero Volley da quando è in Superlega.
Prestazione maiuscola dei brianzoli, con i due suoi giocatori rappresentativi, ossia Dzavoronok e Lagumdzija, apparsi in serata magica. A confermarlo, infatti, è arrivato anche il premio MVP per il primo. I giochi, però, non sono sembrati facili come preventivato, con i giovani veneti che hanno dato filo da torcere ai monzesi, specie con Magalini, schierato in campo al posto dell’acciaccato Kaziyski.

La partita – Inizio di gara pari al 6, poi Monza prende il largo sotto i colpi di Lagumdzija: 9-6 e time-out Stoytchev. Nonostante il tempo, i veneti non riescono a trovare la giusta quadra, che invece quadra perfettamente ai brianzoli, i quali doppiano gli avversari sul 14-7 con la diagonale ancora dell’opposto turco. Verona ci prova con i colpi del non sempre preciso Jensen, ma il divario è ampio. Lo stesso danese, infine, sbaglia l’ultimo colpo: 25-16.

Secondo set più equilibrato almeno in partenza. Il pari tra i quattordici in campo arriva infatti fino all’8, quando il Vero Volley alza l’asticella, mandando Stoytchev al tempo sul 12-9 dopo l’ace di capitan Beretta. Coriacemente, però, i veronesi giungono al pari dopo la parallela fuori di Lagumdzija sul 12, andando a comandare le ositilità sulla cresta dell’onda. Il giovane Magalini sale sugli scudi e porta i suoi al 15-20, prima che un “monster block” di Dzavoronok ricuci la distanza la solo break: 18-20. Beretta pone ancora il veto e riequilibra la situazione (20-20), col pareggio fino al 23. Davyskiba è sinonimo di ace (24-23), poi il muro di Lagumdzija vale il 2-0 nel computo set: 25-23.

La NBV parte determinata a dimezzare lo svantaggio nel terzo periodo. Così, dopo il pari iniziale al 7, gli scaligeri aumentano i giri con la pipe di Jaeschke che vale il 7-10. Dopo i 30″ di Eccheli, Dzavoronok prende le misure dei 9 metri e piazza un doppio ace che significa nuovo equilibrio e sorpasso brianzolo: 12-11. Lagumdzija timbra il servizio vincente valevole del +3 (16-13), punto che viene però presto ripreso dalla giovane verve gialloblu. 4 punti consecutivi segnano il 19-19 sul tabellone, con l’eguaglianza sino al 21. Monza, però, fa capire che non ha voglia di allungare ancora troppo l’incontro, portandosi al match point con i punti dei suoi dei bombardieri: ace di Dzavoronok + muro di Lagumdzija = 24-21. Magalini prova a tenere in vita le speranze ospiti con il servizio vincente del 24-23, ma il punto di Lanza segna la fine del match: 25-23 e 3-0.

Il futuro – Il prossimo impegno per i ragazzi di coach Eccheli sarà quello valido per la 1^ giornata dei quarti di finale dei Play-Off Scudetto.
All’Arena di Monza, nella data di mercoledì 10 marzo (ore 20:30) arriveranno i calabresi della Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia. Il turno si svolgerà al meglio delle 3 gare.

foto Della Corna

Roberto Della Corna

BALOTELLI, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=balotelli
CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Roberto Della Corna
Roberto Della Corna
Roberto Della Corna nasce a Vimercate il 9 febbraio 1993. Diplomato come perito aziendale corrispondente in lingue estere, diventa arbitro di calcio alla tenera età di 16 anni, età minima. Poi, non contento, diviene lo stesso anche per la pallavolo, mondo a lui sconosciuto fino ad allora. L'occasione lo fa innamorare di questo nuovo sport, che cerca di intraprendere aiutando in una squadra vicina al suo paese. Alle sue prime armi, coltiva la sua passione che è quella della scrittura giornalistica attraverso la testata Monza-News, per la quale collabora tutt'ora. Recentemente, ha anche collaborato per il giornale Sprint e Sport, seguendo il calcio giovanile. Ad oggi lavora come impiegato in un' importante multinazionale di trasporti, nota anche nel mondo pallavolistico.

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO